Personale sanitario sotto pressione
Personale sanitario sotto pressione tipress
Momenti chiave
24.03.2020 ore 23:16
24.03.2020 ore 21:53
24.03.2020 ore 21:26
24.03.2020 ore 21:02
24.03.2020 ore 20:56
24.03.2020 ore 20:31
24.03.2020 ore 20:16
24.03.2020 ore 19:42
24.03.2020 ore 19:28
24.03.2020 ore 19:22
24.03.2020 ore 18:50
24.03.2020 ore 18:24
24.03.2020 ore 18:22
24.03.2020 ore 18:19
24.03.2020 ore 17:40
24.03.2020 ore 17:24
24.03.2020 ore 17:04
24.03.2020 ore 16:37
24.03.2020 ore 16:07
24.03.2020 ore 16:04
24.03.2020 ore 16:01
24.03.2020 ore 15:56
24.03.2020 ore 15:24
24.03.2020 ore 14:26
24.03.2020 ore 13:22
24.03.2020 ore 11:56
24.03.2020 ore 11:21
24.03.2020 ore 11:03
24.03.2020 ore 10:16
24.03.2020 ore 08:07
24.03.2020 ore 07:24

Segnali incoraggianti ma prudenza

In Ticino altri 5 decessi, i casi sono 1'200 e in Svizzera quasi 9'000 - Koch: "la situazione potrebbe normalizzarsi a inizio estate"
martedì 24 marzo 2020 07:17

Le persone che in Ticino, il cantone più colpito in Svizzera dall’epidemia di coronavirus, hanno contratto la malattia martedì mattina erano oltre 1'200 mentre i decessi legati al covid-19 erano 53, secondo il bollettino ufficiale delle autorità cantonali. I segnali riguardanti il rallentamento dei contagi sono incoraggianti, anche alla luce delle misure di contenimento prese, ma sia il medico cantonale Giorgio Merlani sia il consigliere di Stato Raffaele De Rosa hanno insistito sul fatto che questi segnali vanno “guardati con prudenza e valutati alla luce di quanto accadrà nei prossimi giorni”.

In Svizzera, secondo il bollettino dell’Ufficio federale della sanità pubblica, i contagi sono quasi 9'000 e i morti una novantina. A livello internazionale, i contagi sono ormai più di 400'000 mentre i decessi oltre 17'000; oltre 103'000 le persone guarite.

La Confederazione ipotizza che la situazione possa tornare alla normalità verso l'inizio dell'estate, ha azzardato Daniel Koch dell'UFSP rispondendo a una domanda durante una trasmissione di SRF.

La cronaca della giornata di ieri

 

La cartina aggiornata in tempo reale

di Alex Ricordi, Elena Boromeo, Massimiliano Angeli, Fabio Dotti, Stefano Pongan, Diego Moles  e Ludovico Camposampiero

25.03.2020 ore 00:04
Ecuador, nessuno in strada dalle 14 alle 5

L’Ecuador ha annunciato martedì l’estensione da 8 a 15 ore del coprifuoco imposto a livello nazionale dalla scorsa settimana a causa della pandemia. Il traffico ora è vietato tutti i giorni dalle 14 alle 5. Solo il personale addetto alla salute, alla sicurezza, ai servizi essenziali, ai media e alla produzione e alla distribuzione di alimenti è autorizzato a viaggiare.. Dopo due violazioni del divieto di circolazione sanzionate con multe progressive, la terza sarà punita con il carcere.

24.03.2020 ore 23:16
"Normalizzazione a inizio estate"

Rispondendo in diretta ai giornalisti di SRF, Daniel Koch dell’UFSP ha azzardato una previsione sulla durata dell’emergenza coronavirus in Svizzera

"Normalizzazione a inizio estate"

Daniel Koch azzarda una previsione rispondendo a una domanda di SRF

24.03.2020 ore 22:57
In Italia carcere per chi viola la quarantena

Viene punito col carcere da uno a cinque anni chi è in quarantena perché positivo al coronavirus ed esce intenzionalmente di casa violando il divieto assoluto di lasciare la propria abitazione. Lo prevede, a quanto comunica Palazzo Chigi dopo la riunione del Consiglio dei ministri italiano, il nuovo decreto che inasprisce le sanzioni. Si incorre in un reato contro la salute pubblica, provocando il diffondersi dell’epidemia.

24.03.2020 ore 22:15
Morto il drammaturgo Terrence McNally

Un altro lutto nel mondo della cultura a causa del coronavirus: a 81 anni è mortio in un ospedale della Florida il drammaturgo statunitense Terrence McNally, vincitore di cinque premi Tony (gli Oscar del teatro) e già candidato al Pulitzer. Tra le sue opere più conosciute figurano “Il bacio della donna ragno”, “Master Class”, “Ragtime”, “Amore! Valore! Compassione!” e “The Ritz”. Era guarito da un tumore ai polmoni, ma soffriva ancora di una malattia respiratoria cronica. Apertamente omosessuale, McNally aveva cominciato a scrivere per Broadway a 23 anni, ma era diventato famoso solo nel 1987.

24.03.2020 ore 21:53
Attenti ai siti di shopping falsi

Commercio tradizionale quasi fermo, commercio online fiorente. È quanto sta accadendo a causa del confinamento a casa per via del coronavirus. Gli acquisti in rete, però, vanno fatti con attenzione: non tutti i siti sono affidabili

Coronavirus e siti di shopping falsi

Nelle ultime settimane si è registrato un aumento degli ordini su internet del 50%, una situazione che secondo gli esperti potrebbe favorire i truffatori

24.03.2020 ore 21:26
"Uno tsunami economico mondiale"

“Covid-19 ha creato uno tsunami economico mondiale”. Lo ha dichiarato il capo economista di Moody’s, Mark Zandi, presentando le stime elaborate sulla base degli indici che misurano l’attività sulla base delle indicazioni dei responsabili degli acquisti delle imprese dei servizi e manifatturiere. La pandemia ha portato “significative parti dell’economia prima asiatica e ora europea e statunitense vicine alla chiusura. Altra sofferenza finanziaria sta arrivando velocemente mentre i tagli al personale crescono, le imprese riducono gli investimenti e i risparmi pensionistici evaporano” ha sottolineato.

Moody’s rileva che in Cina il prodotto interno lordo è collassato del 27% nel primo trimestre, negli USA e in Europa, dove il picco del contaggio economico dovrebbe essere raggiunto nel secondo trimestre, l’attesa è per un calo, rispettivamente, del 4,9% e del 7,4% tra aprile e giugno.

Ancor più pessimista S&P Global Ratings, che ha raddoppiato le stime di decrescita di una settimana fa: “l’enorme colpo all’economia mondiale” causato dal coronavirus provocherà una contrazione di almeno il 12% del PIL degli Stati Uniti nel secondo trimestre, accompagnata da un calo “anche nel primo”, e una flessione “simile” a quella americana della crescita europea nel primo semestre dell’anno.

24.03.2020 ore 21:18
Volkswagen, lavoro ridotto per 80'000

I dipendenti del gruppo automobilistico tedesco che passeranno al lavoro ridotto a causa dell’emergenza coronavirus sono circa 80’000 nella sola Germania dove si registrano 32’781 contagi e 156 decessi.. L’azienda ha chiuso temporaneamente le fabbriche in Europa, e alcune in America, e Russia..

24.03.2020 ore 21:17
Borse in altalena, vendere o non vendere?

Prosegue l’altalena dei mercati azionari: dopo la forte flessione di ieri la Borsa svizzera ha chiuso oggi in sensibile rialzo. L’SMI segna un +7,02% a 8’733.32 punti, l’SPI un +6,20% a 10’609.62 punti, mentre a New York il Dow Jones mette a segno il maggiore incremento dal 1933 (+11,37%) e il Nasdaq è cresciuto dell’8,12%. La volatilità dei mercati cosa significa per i piccoli investitori? Come hanno reagito? Vendere o non vendere? Complici le restrizioni agli spostamenti, BancaStato conferma che agli sportelli non c’è certo la fila. Nel servizio di Lorenzo Boscolo il parere di due esperti.

CSI 18.00 del 24.03.2020 Il servizio di Lorenzo Boscolo
24.03.2020 ore 21:09
Turgovia e San Gallo in 2'500 si annunciano volontari

Il diffondersi della pandemia spinge a mobilitarsi anche in Svizzera interna dove 2’500 persone nei cantoni Turgovia e San Gallo si sono annunciate per dare una mano alle strutture sanitarie a titolo volontario. Il Governo di Frauenfeld, alla ricerca soprattutto di personale infermieristico qualificato, lo scorso 19 marzo aveva lanciato un appello chiedendo urgentemente l’aiuto della popolazione. In cinque giorni si sono annunciati in 2’000 provenienti da vari settori: dalla logistica all’assistenza, passando dalle pulizie. Quelli che saranno impiegati negli ospedali (dove c’è bisogno anche di medici e attrezzature) stanno già seguendo un corso di formazione. Un analogo appello lanciato dalle autorità sangallesi hanno risposto in 500. “È notevole e dà motivo di ottimismo”, ha sottolineato la consigliera di Stato Heidi Hanselmann, direttrice del Dipartimento della sanità.

24.03.2020 ore 21:02
Morto a Parigi Manu Dibango
RG 18.30 del 24.03.2020 Un estratto di "Soul Makossa"

Il coronavirus si è portato via una leggenda della musica. Oggi è morto a Parigi, dove era ricoverato da alcuni giorni, Manu Dibango, uno dei padri della musica africana contemporanea. Aveva 86 anni e nei mesi scorsi era stato ancora in tour. “Soul Makossa” nel 1972 impose il nome dell’artista sulla scena musicale internazionale. Dibango era nato in Camerun, ma si era trasferito adolescente in Francia, dove scoprì il sax. II suo afrojazz era arrivato fino a Estival Jazz Lugano

24.03.2020 ore 20:56
Cervino illuminato di speranza

Il Cervino martedì sera è stato illuminato quale segno di speranza nella lotta al coronavirus. L’installazione luminosa, realizzata dall’artista Gerry Hofstetter su incarico del comune di Zermatt, potrà essere ammirata tutti i giorni, tra il tramonto e le 23, fino al 19 aprile. “La società deve essere forte come il Cervino per poter superare la tempesta che sta attraversando”, spiegano le autorità della località vallesana in una nota. Visto che il motto di questo periodo è “restate a casa”,, le webcam attorno al Cervino trasmetteranno lo spettacolo live su zermatt.ch/hope.


24.03.2020 ore 20:31
Superati i 1'000 morti in Francia

I 240 decessi di martedì hanno portato la Francia a superare quota 1’000 per raggiungere i 1’100 casi mortali negli ospedali, che tuttavia “costituiscono solo una parte del totale”, ha detto il direttore generale della sanità Jérôme Salomon. Nei prossimi giorni si comincerà a contare con precisione anche quelli nelle case per anziani. I ricoverati in ospedale sono 10’176, di cui 2’516 in terapia intensiva (con un aumento di 434 in un solo giorno). La situazione resta critica soprattutto in Alsazia, da dove un aereo militare ha trasportato una serie di malati gravi in Bretagna, mentre un’altra trentina di pazienti è stata trasferita usando un TGV specialmente attrezzato. Negli scorsi giorni alcuni erano stati accolti anche in Germania e in tre cantoni svizzeri. Gli scienziati intanto consigliano al presidente Emmanuel Macron di prolungare le misure di confinamento a casa da due a sei settimane a partire dal 17 marzo scorso.

24.03.2020 ore 20:20
Lezioni a distanza, problemi da risolvere

Piattaforma in difficoltà per i troppi accessi, docenti e studenti che si devono ancora abituare, famiglie senza mezzi informatici e che li chiedono in prestito: le lezioni a distanza non sono ancora “a regime” in Ticino

E-scuola, avvio con problemi

La piattaforma internet Moodle in difficoltà a causa della quantità di accessi - Emanuele Berger: l’obiettivo è salvare l’anno scolastico

24.03.2020 ore 20:16
Trump: "Riaprire per Pasqua"

L’OMS avverte che gli Stati Uniti stanno diventando il nuovo epicentro dell’epidemia, ma mentre esperti e governatori, come quello di New York, lanciano allarmi e chiedono misure severe per contenere la diffusione del coronavirus nel paese, dove ha finora fatto 544 morti, Donald Trump preme per ammorbidire i provvedimenti (volontari quelli emanati dal CDC, obbligatori quelli decretati da diversi Stati) che rallentano istruzione e lavoro. A Fox News, il presidente ha detto di sperare che il paese sia pronto a ripartire per Pasqua, ovvero fra meno di tre settimane. “Decine di migliaia di persone muoiono per l’influenza stagionale o per incidenti stradali, ma nessuno chiede che non si facciano più automobili”, ha affermato l’inquilino della Casa Bianca, secondo il quale una recessione potrebbe “uccidere più del virus”.

24.03.2020 ore 20:04
Orario ridotto all'aeroporto di Samedan

L’aeroporto di Samedan martedì ha introdotto una riduzione del suo orario di attività. Decolli e atterraggi possono avvenire solo fra le 9 e le 12 e tra le 14 le 17. La decisione, ha spiegato alla RSI il portavoce di Engadin Airport, è stata adottata per salvaguardare la salute del personale e per adattarsi alla drastica riduzione del traffico aereo. I voli destinati alla ricerca o al salvataggio delle persone, al trasporto di feriti non vengono toccati dalla misura.

24.03.2020 ore 19:42
Svizzeri che rientrano in patria

Il primo volo nel quadro della più grande azione di rientro in patria di cittadini svizzeri della storia è atterrato oggi a Zurigo. Decollato da San José in Costa Rica, aveva a bordo 151 persone che erano rimaste bloccate nel paese centroamericano e che ora dovranno andare per 10 giorni in quarantena. La sera se ne è posato un secondo con 130 passeggeri provenienti dal Marocco. Mercoledì e giovedì mattina sono attesi altri aerei dalla Colombia e dal Perù, per un totale di 750 cittadini elvetici, ma nelle prossime settimane sono previste dozzine di altri voli speciali dall’America latina, dall’Asia e dall’Africa

24.03.2020 ore 19:28
Grido d'aiuto dalla Spagna

La Spagna chiede l’aiuto della NATO per far fronte all’emergenza coronavirus, dopo aver registrato un nuovo primato di decessi in un solo giorno, 514, che portano il totale a 2’696. Il numero dei positivi è progredito del 20% e sfiora ormai i 40’000, più di 5’400 dei quali sono operatori sanitari. Il Governo di Pedro Sanchez ha deciso di prorogare fino all’11 aprile le misure di confinamento a casa della popolazione, autorizzata a uscire di casa solo per lavorare dove il telelavoro non è possibile, per portare a spasso il cane e per fare la spesa.

24.03.2020 ore 19:22
Benzinai italiani in sciopero

Nel bel mezzo dell’emergenza coronavirus arriva la serrata dei benzinai italiani. Da domani le pompe cominceranno a chiudere progressivamente in tutto il Paese. “Noi, da soli, non siamo più nelle condizioni di assicurare né il necessario livello di sicurezza sanitaria, né la sostenibilità economica del servizio”, affermano i sindacati di categoria Faib, Fegica e Figisc/Anisa, annunciando la chiusura degli impianti di rifornimento: da mercoledì notte quelli della rete autostradale, compresi raccordi e tangenziali, e, via via, tutti gli altri anche lungo la viabilità ordinaria. La notizia riguarda da vicino anche chi ha abita nella fascia di confine, che ora non può venire in Ticino per fare il pieno

24.03.2020 ore 18:50
A Cointrin da oltre 500 a 26 voli

Il dato diffuso dall’aeroporto di Ginevra rende bene l’idea di quanto il coronavirus abbia paralizzato i voli: lo scalo ne ha registrati appena 26 martedì, a fronte di una media in tempi normali che supera i 500. In particolare EasyJet, che rappresenta da sola il 45% del traffico ginevrino, ha lasciato a terra i 14 apparecchi stazionati a Cointrin

24.03.2020 ore 18:47
Superati i 400'000 contagiati nel mondo

Sono oltre 400’000 i casi di contagio da coronavirus nel mondo. Lo segnala l’ultimo aggiornamento sull’andamento della pandemia dell’università Johns Hopkins. I morti sono invece 17’454, i guariti un po’ più di 103’000.

24.03.2020 ore 18:42
Governo grigionese a Pontresina: "blocco dei cantieri illegale"

Dopo essere stata -ieri- in Mesolcina, una delegazione del Governo grigionese oggi si è recata a Pontresina per incontrare i rappresentanti di Engadina, Val Monastero, Bregaglia e Valposchiavo. Al centro dei colloqui le sfide e i problemi legati alla pandemia del coronavirus e naturalmente anche la questione legata all’apertura dei cantieri edili. Da più parti - vedi Moesano, ma anche Valchiavenna - è stato chiesto al Governo Grigionese di chiudere l’attività. “Ci è stato ribadito che quanto deciso dal canton Ticino per i cantieri al momento è illegale, perché è il Governo federale che deve decidere. in Valposchiavo non abbiamo al momento cantieri grossi, dove è possibile mantenere la distanza sociale si può lavorare, altrimenti bisogna chiudere”, ha spiegato alla RSI il podestà di Poschiavo Giovanni Jochum

CSI 18.00 del 24.03.2020 La voce di Giovanni Jochum
24.03.2020 ore 18:39
Le cliniche si preparano per la riabilitazione

Diversi pazienti che oggi sono nelle cure intense a causa del Covid 19 una volta dimessi avranno bisogno di un periodo di riabilitazione. Per questo la REA ticino, la rete delle cliniche di riabilitazione sta pianificando e definedo i dettagli di un progetto che entro il 6 aprile permetterà di accogliere i reduci dalla malattia. Una 60ina i posti previsti distribuiti tra la clinica riabilitativa di Novaggio e la Hildebrand di Brissago.

CSI 18.00 del 24.03.2020 Il servizio di Darco Degrussa
24.03.2020 ore 18:24
Stati Uniti, superati i 500 morti

L’ultimo aggiornamento fornito dallo U.S. Centers for Disease Control and Prevention dice che negli Stati Uniti i contagiati accertati sono ormai 44’183, 10’779 in più del dato precedente, mentre i morti sono aumentati da 400 a 544. A New York i contagi raddoppiano ogni tre giorni e arriva il grido d’allarme del governatore dello Stato, diventato l’epicentro dei contagi nel Paese: mancano decine di migliaia di posti letto e materiale sanitario, come racconta il nostro corrispondente, Emiliano Bos.

RG 18.30 del 24.03.2020 La corrispondenza di Emiliano Bos
24.03.2020 ore 18:22
Nei Grigioni 276 casi e 6 morti

Duecentosettantasei persone contagiate e sei decedute: è questo l’ultimo bilancio dell’epidemia nel canton Grigioni

24.03.2020 ore 18:19
Greta "probabilmente contagiata"

Di ritorno in Svezia dal recente viaggio in Europa centrale, l’attivista per il clima Greta Thunberg ha avuto sintomi influenzali come tosse e mal di gola e si è quindi isolata nelle ultime due settimane insieme al padre, che l’aveva accompagnata. La 17enne scandinava ritiene “molto probabile” di aver contratto la malattia e lancia un appello ai giovani: “il mio ultimo raffreddore era stato peggiore di questo, molti di noi possono accusare solo sintomi molto blandi e non apparteniamo a un gruppo a rischio, ma possiamo trasmettere il virus a persone che invece appartengono a queste categorie. Per questo abbiamo una grande responsabilità”.

View this post on Instagram

The last two weeks I’ve stayed inside. When I returned from my trip around Central Europe I isolated myself (in a borrowed apartment away from my mother and sister) since the number of cases of COVID-19 (in Germany for instance) were similar to Italy in the beginning. Around ten days ago I started feeling some symptoms, exactly the same time as my father - who traveled with me from Brussels. I was feeling tired, had shivers, a sore throat and coughed. My dad experienced the same symptoms, but much more intense and with a fever. In Sweden you can not test yourself for COVID-19 unless you’re in need of emergent medical treatment. Everyone feeling ill are told to stay at home and isolate themselves. I have therefore not been tested for COVID-19, but it’s extremely likely that I’ve had it, given the combined symptoms and circumstances. Now I’ve basically recovered, but - AND THIS IS THE BOTTOM LINE: I almost didn’t feel ill. My last cold was much worse than this! Had it not been for someone else having the virus simultainously I might not even have suspected anything. Then I would just have thought I was feeling unusually tired with a bit of a cough. And this it what makes it so much more dangerous. Many (especially young people) might not notice any symptoms at all, or very mild symptoms. Then they don’t know they have the virus and can pass it on to people in risk groups. We who don’t belong to a risk group have an enormous responsibility, our actions can be the difference between life and death for many others. Please keep that in mind, follow the advice from experts and your local authorities and #StayAtHome to slow the spread of the virus. And remember to always take care of each other and help those in need. #COVID #flattenthecurve

A post shared by Greta Thunberg (@gretathunberg) on

24.03.2020 ore 18:10
Nuova fiammata in Italia: altri 743 morti

Torna a salire in Italia il numero dei contagi e anche quello dei morti: i primi nelle ultime 24 ore sono stati 5’249, per un totale di 69’176, i secondi invece 743 per un totale di 6’820. Lunedì i decessi erano stati 601. Tolte le vittime e i guariti (oggi 894), i malati sono 54’030 (+3’612), secondo i dati aggiornati forniti nella quotidiana conferenza stampa dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli.

24.03.2020 ore 18:05
Ventuno giorni di quarantena per 1,3 miliardi di indiani

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha annunciato il lockdown su tutto il territorio nazionale a partire da mezzanotte e per 21 giorni. L’India inizia così la quarantena più vasta al mondo, coinvolgendo 1,3 miliardi di persone. Attualmente sono 469 i casi di contagio e 10 decessi.

24.03.2020 ore 18:04
Kirsch e birra diventano disinfettante

Come anche in Ticino, dove un noto produttore di vini vende “disinfettante nostrano”, anche in altri cantoni tutti i mezzi appropriati sono utili per rifornire chi ne ha bisogno di prodotti di disinfezione, di fronte all’esplosione della domanda. Si trasformano così anche liquidi in origine destinati ad essere bevuti. È il caso del canton Zugo, che ha acquistato allo scopo 2,5 tonnellate di alcol da una grande distilleria di kirsch, tipico prodotto del cantone. Una deroga concessa dall’Ufficio federale della sanità pubblica permette di farlo anche senza disporre dei permessi normalmente necessari. In Francia Pernod Ricard, di cui è noto in particolar modo il pastis, ne ha ceduti gratuitamente 7’000 litri, mentre una birreria di Basilea Campagna, ritrovatasi con migliaia di litri di “birra del carnevale” invenduti perché il carnevale renano non ha avuto luogo, ne ha dati 3’000 a una distilleria, che ne estrarrà 150 litri di alcol al 73% da consegnare a una farmacia, che aggiungendo gli altri componenti li trasformerà per l’appunto in disinfettante.

24.03.2020 ore 17:59
Catena della Solidarietà: raccolti 2.3 milioni di franchi

Prosegue la campagna di raccolta fondi lanciata dalla Catena della Solidarietà, con il sostegno della SSR, per garantire assistenza e aiuto sociale in Svizzera a chi si trova in una situazione di emergenza a causa del coronavirus: finora sono stati raccolti 2.3 milioni di franchi.

Le donazioni possono essere fatte on line al sito www.catena-della-solidarieta.ch oppure via e-banking sul conto postale: 10-15000-6 con la menzione “Coronavirus”.

Il denaro raccolto servirà ad aiuti immediati e sussidiari a quelli degli enti pubblici rivolti a persone e famiglie gravemente colpiti dalle conseguenze economiche, sociali e sanitarie del Coronavirus.

Gli interessati sono invitati a rivolgersi alle sedi regionali di Croce Rossa, Caritas, SOS e Pro Senectute.

24.03.2020 ore 17:46
Lucerna non rinvia le elezioni comunali. Scrutinio coi guanti

Il Canton Lucerna, al contrario di quanto fatto dal Ticino, ha deciso che le elezioni comunali previste per domenica avranno luogo, tuttavia con misure speciali per contrastare il coronavirus. Gli scrutini avranno ad esempio luogo con i guanti. Nonostante la situazione straordinaria è stato deciso di portare avanti i diritti democratici, viene spiegato in un comunicato. Oltre alle protezioni per le persone, i comuni disporranno di scadenze prolungate, con tempo fino all’8 aprile per comunicare i risultati definitivi.

La data per i secondi turni verrà resa nota il 9 dello stesso mese. I comuni non potranno fare affidamento su persone a rischio per il conteggio dei voti e inoltre sarà necessario fornire igienizzante a sufficienza, oltre che garantire la distanza fra i presenti.

24.03.2020 ore 17:40
Il coronavirus alle Galapagos

Il coronavirus è arrivato anche alle Galapagos, con quattro possibili casi positivi appena confermati da fonti ufficiali dell’arcipelago provincia ecuadoriana patrimonio dell’umanità. Il coronavirus è arrivato anche alle Galapagos, con quattro possibili casi positivi appena confermati da fonti ufficiali dell’arcipelago provincia ecuadoriana patrimonio dell’umanità. I contagiati erano stati sulla terra ferma a Guayaquil, la città maggiormente colpita del paese don 526 casi (su 981 totali) e 18 morti. Le Galapagos si trovano a 1000 chilometri dalla costa, contano 31.600 abitanti e dispongono di infrastrutture sanitarie limitate. Anche per questo sono state imposte misure drastiche per contrastare la diffusione del virus, tra cui un coprifuoco di 13 ore al giorno. Una settimana fa l’Ecuador ha chiuso l’arcipelago ai visitatori. Nel 2019 erano stati 271’238, in gran parte stranieri.

24.03.2020 ore 17:38
A terra le flotte di Helvetic e Ryanair

Si allunga la lista delle compagnie aeree completamente bloccate dalla pandemia di coronavirus, le cui conseguenze si preannunciano tragiche per il settore. Helvetic Airways soffre più del previsto per il crollo delle prenotazioni, ha annunciato che tiene a terra tutti i propri 14 velivoli e che ha richiesto il lavoro ridotto per tutti i 450 dipendenti. Niente più voli, per almeno due mesi, anche per Ryanair, la maggiore compagnia low-cost d’Europa: lo scrive in una lettera indirizzata ai clienti il fondatore del gruppo Michael O’Leary. Stando alla IATA,, l’associazione internazionale del trasporto aereo, le compagnie potrebbero subire perdite fino a 252 miliardi di dollari a causa del coronavirus. Il servizio è di Johnny Canonica

RG 18.30 del 24.03.2020 Il servizio di Johnny Canonica
24.03.2020 ore 17:24
Test intensificati in Austria

L’Austria ha deciso di intensificare i test per isolare il maggior numero possibile di persone infettate e rallentare la propagazione del virus, evitando che si intasino gli ospedali. Le autorità hanno intenzione di procedere a 15’000 tamponi al giorno nelle prossime settimane

24.03.2020 ore 17:04
Gli svizzeri nell'emergenza

Come vive la popolazione la crisi legata al coronavirus? Le risposte al sondaggio online lanciato dalla SSR


Gli svizzeri nell'emergenza

Come vive la popolazione la crisi legata al coronavirus? Le risposte al sondaggio online lanciato dalla SSR

24.03.2020 ore 16:37
Otto decessi in case anziani

Alla domanda se tutti i decessi siano avvenuti in ospedale o se ce ne siano stati anche in case anziani, Giorgio Merlani ha risposto che quando la patologia si sviluppa in modo particolarmente grave (e spesso rapido), anche in caso di intubazione la prognosi è molto negativa. Invece di procedere con trasferimenti e trattamenti “al limite dell’accanimento terapeutico” e con speranze di successo pressoché nulle , si può preferire lasciare l’anziano nella quiete della stanza dove ha vissuto per diversi anni, con una buona cura palliativa. I casi di decesso in case anziani ticinesi sono stati finora 8, sul totale di 53.


Giorgio Merlani: "alcuni pazienti particolarmente fragili delle case anziani non vengono ricoverati"
24.03.2020 ore 16:25
Buona risposta all'appello dell'EOC

Un centinaio di persone hanno risposto all’appello dell’EOC, alla ricerca di personale

24.03.2020 ore 16:23
10'000 aziende hanno chiesto il lavoro ridotto

“Non ci sono segnali rilevanti di licenziamenti collettivi, solo casi sporadici”, mentre “sono 10’000 le aziende che hanno chiesto il lavoro ridotto”, dice Christian Vitta in risposta a una domanda della stampa

24.03.2020 ore 16:22
Segnale incoraggiante, ma conclusioni premature

235 persone si trovano in ospedale, di cui 48 intubate: questa la situazione negli ospedali ticinesi riferita dal medico cantonale Giorgio Merlani. Il bilancio dei decessi (53, +5) e dei contagi accertati (1’211, +46) era già noto da stamattina. La persona ricoverata più giovane ha 38 anni, quella più giovane in terapia intensiva 40. Due delle persone decedute avevano meno di 65 anni, ma entrambe con patologie pregresse. Sia Merlani che il consigliere di Stato Raffaele De Rosa insistono però sul fatto che i segnali, per quanto incoraggianti, vanno guardati con prudenza e valutati anche alla luce di quanto accadrà nei prossimi giorni


Ticino, la curva sta cambiando

La diffusione del nuovo coronavirus negli ultimi giorni si è leggermente ridotta


Giorgio Merlani: "cominciamo a guardare all'evoluzione dei dati in modo moderatamente ottimistico"
24.03.2020 ore 16:12
"Anziani, tenete duro anche per chi vi vuole bene"

Il consigliere di Stato Raffaele De Rosa si è rivolto agli anziani, “motore indispensabile” della nostra società, con il volontariato e l’aiuto alle famiglie. Chiedere loro di restare a casa puù sembrare una violenza, ha affermato, ma è importante ridurre i contatti sociali: rinnovato quindi l’invito a restare a casa. “Tenete duro, anche per chi vi vuole bene”, ha detto il responsabile del Dipartimento della sanità e della socialità. L’invito però è rivolto anche a tutti gli altri: bisogna ridurre al minimo le attività e i contatti sociali, mantenendo le distanze per ridurre i contagi e assicurare il funzionamento degli ospedali.


L’appello di Raffaele De Rosa: "tenete duro, state a casa, non vogliamo arrivare a misure estreme come il coprifuoco"
24.03.2020 ore 16:07
"Grazie, uniti ce la faremo"

Christian Vitta ha ringraziato la popolazione per lo sforzo che sta facendo per contenere l’epidemia. “Grazie, uniti ce la faremo”, ha affermato.


Christian Vitta: "Alcune affermazioni sentite al nord delle Alpi ci hanno feriti come ticinesi”
24.03.2020 ore 16:04
+++Non potevamo attendere +++

“Il Governo ticinese ha sempre detto che avrebbe adattato le decisioni in funzione della situazione, che vede il Ticino precursore rispetto al resto del paese. A nord delle Alpi c’è chi le ha messe in discussione, noi le riteniamo responsabili per rallentare la diffusione del virus sul nostro territorio. Alcune cose sentite ci hanno feriti come ticinesi. Noi ci siamo, abbiate fiducia, siamo convinti che la maggior parte della popolazione sia con noi”, ha esordito Christian Vitta. “Quello che noi conosciamo oggi, altre regioni svizzere lo conosceranno nelle prossime settimane. Non potevamo attendere e siamo convinti che a Berna comprenderanno le nostre decisioni”. “Come Consiglio di Stato abbiamo scritto una lettera al Consiglio federale chiedendo solidarietà e chiedendo che i nostri cittadini e le nostre aziende non siano penalizzati dalla diffusione anticipata del virus e che possano accedere agli strumenti previsti”, ha proseguito il consigliere di Stato

24.03.2020 ore 16:01
Test sperimentale a Zurigo

Dei ricercatori dell’Ospedale universitario di Zurigo stanno sperimentando un test per individuare gli anticorpi legati al coronavirus a partire da un prelievo di sangue. Al momento la pratica è in via di sperimentazione su pazienti dell’Ospedale e ha permesso di rilevare anche dei casi che non presentavano sintomi. Il test deve essere ancora migliorato, ma se la sperimentazione andrà a buon fine potrebbe permettere di tracciare con più precisione la malattia.

24.03.2020 ore 15:56
"Ministro" argoviese contagiato

Il canton Argovia conta 25 nuovi contagiati, per un totale di 266, e fra questi ci sono anche due nomi molto noti: sono “positivi”, infatti, sia il consigliere di Stato Urs Hofmann che il comandante della polizia Michael Leupold, ora in isolamento ma tutto sommato in buona salute. In ospedale ci sono 24 ricoverati, due dei quali attaccati a respiratori in terapia intensiva. Il bilancio delle vittime è fermo a due, entrambe ultra 85enni

24.03.2020 ore 15:37
Volontari a sostegno della sanità urana

Il canton Uri, che conta finora 25 contagiati, una persona in ospedale e una guarita, costituisce un pool di volontari che possano intervenire in caso di necessità a sostegno delle strutture sanitarie, che ci si aspetta sovraccariche nelle prossime settimane. Entrano in linea di conto persone di meno di 65 anni, non appartenenti a una categoria a rischio, che hanno appreso una professione sanitaria ma attualmente ne esercitano un’altra o che sono attualmente in formazione in questo ambito. Possono annunciarsi a questo indirizzo o scrivendo a afg@ur.ch

24.03.2020 ore 15:25
Divieto di accendere fuochi da domani nei Grigioni

Come in Ticino e nel Moesano, da domani (mercoledì) vale anche su tutto il territorio grigionese il divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto, con l’esclusione delle zone urbanizzate a condizione che si mantenga una distanza di almeno 50 metri dal bosco. Lo ha deciso il Consiglio di Stato. A causa del coronavirus, polizia, protezione civile e pompieri sono impegnati al massimo delle loro capacità. Bisogna quindi ridurre al minimo il pericolo di incendi, per combattere i quali potrebbero mancare le forze sufficienti.

24.03.2020 ore 15:24
Guarire dal Covid-19 è possibile

Tante le parole che si rincorrono in questi giorni. Tanti gli slogan. Tante, soprattutto, le domande. Una su tutte – e a chi frequenta i social non sarà sfuggita -: “Ma… si guarisce dal Covid19”? La risposta è semplice: sì, c’è anche chi guarisce. Guarisce la paziente 95enne di Modena e guariscono i 40enni, così come si ammalano gli uni e gli altri.

Guarire dal Covid-19 è possibile

Una giornata tra i nuovi malati della Clinica Moncucco dove tante persone lottano, insieme, per la vita e ti chiedono una cosa sola: #staiacasa

24.03.2020 ore 14:44
Esercito, 3'000 volontari hanno risposto all'appello

Circa 3’000 volontari hanno risposto all’appello dell’esercito svizzero per prendere parte alla lotta contro il coronavirus, ma soltanto 100 di questi sono stati scelti per essere schierati. Lo ha reso noto oggi il brigadiere e capo di stato maggiore del comando operazioni, Raynald Droz, precisando che l’esercito al momento è impiegato soprattutto in Romandia e nel canton San Gallo. L’impegno è rivolto soprattutto al settore sanitario, ma una cinquantina di uomini della polizia militare sono a disposizione delle guardie di confine.

24.03.2020 ore 14:26
SECO: "Salari di marzo garantiti"

Malgrado le difficoltà economiche provocate dal coronavirus, il pagamento degli stipendi di marzo è garantito. Lo ha affermato oggi in conferenza stampa Boris Zürcher, capo della divisione del lavoro presso la Segreteria di Stato dell’economia (SECO), spiegando che tuttavia potrebbe esserci qualche ritardo. Il numero di richieste di lavoro ridotto continua ad aumentare: le domande sono state fatte per 400’000 dipendenti di 27’000 imprese. Il Ticino è il cantone maggiormente interessato, con circa un terzo dei lavoratori toccati dalla misura. La corrispondenza da Berna è di Mattia Serena

RG 18.30 del 24.03.2020 La corrispondenza di Mattia Serena
24.03.2020 ore 14:24
ZH, riaperta una prigione per i detenuti malati

Il cantone di Zurigo ha deciso di riaprire la prigione di Horgen, per collocarvi i detenuti che hanno contratto il coronavirus e che necessitano di cure più intensive; i detenuti con un decorso della malattia più blando saranno invece curati nella struttura carceraria nella quale scontano la pena. Il carcere di Horgen era stato chiuso lo scorso dicembre. Il progetto è in fase di pianificazione e non è ancora dato sapere quanti detenuti saranno trasferiti; solo quelli zurighesi potranno accedere alla struttura, dato che la cooperazione con altri cantoni non è prevista, specificano le autorità cantonali.

24.03.2020 ore 14:20
Potenziata l'offerta digitale culturale della Svizzera italiana

Così come accaduto in diverse parti del mondo, anche nella Svizzera italiana molti operatori si stanno adoperando per intensificare l’offerta culturale digitale dopo la chiusura forzata di molti centri a causa del coronavirus. A molti contenuti si potrà accedere gratuitamente, come i 209 titoli della Biblioteca digitale del Cantone Ticino. Le biblioteche cantonali metteranno invece a disposizione audio e video delle registrazioni delle proprie conferenze. Tra le molte iniziative c’è anche quella del Museo di Leventina, che ha aperto un canale Youtube con lo scopo di offrire proposte culturali, visite guidate virtuali e curiosità legate alla sua collezione restando comodamente a casa. Per maggiori informazioni, consultare questo comunicato cantonale.

24.03.2020 ore 14:12
+++ Olimpiadi di Tokyo rimandate di un anno +++

Alla fine anche il Comitato Olimpico Internazionale ha dovuto arrendersi all’evidenza: messo sotto pressione da più parti nelle ultime ore e dopo un solo giorno delle 4 settimane richieste per prendere una decisione, il CIO ha annunciato con un comunicato sul proprio sito di “aver annullato i Giochi di Tokyo 2020 per salvaguardare la salute degli atleti e delle altre persone coinvolte dalla pandemia di coronavirus”.

Olimpiadi di Tokyo rimandate di un anno!

Il CIO ufficializza la decisione dopo la telefonata tra Bach e Abe

24.03.2020 ore 13:46
Abe: "Il CIO è d'accordo di rinviare i Giochi"

L’ultima parola spetta al CIO, ma oramai sembra una pura formalità: le Olimpiadi di Tokyo 2020 non si svolgeranno dal 24 luglio al 9 agosto. A confermarlo è stato il primo ministro giapponese Shinzo Abe, che dopo un colloquio telefonico svolto in mattinata con il presidente Thomas Bach, ha dichiarato: “Siamo d’accordo al 100% di posticipare i Giochi di un anno”.

Abe: "Il CIO è d'accordo di rinviare i Giochi"

Secondo il primo ministro giapponese Tokyo 2020 si svolgerà nel 2021

24.03.2020 ore 13:22
"È come uno tsunami"

La testimonianza di Matteo Villani, fino a dicembre medico al Cardiocentro, ora in prima linea all’ospedale di Piacenza.

Coronavirus, "è uno tsunami"

La testimonianza di Matteo Villani, fino a dicembre medico al Cardiocentro, ora in prima linea all’ospedale di Piacenza

24.03.2020 ore 12:32
+++ In Svizzera aumentano contagi e morti +++

L’Ufficio federale della Sanità pubblica ha comunicato il nuovo bilancio relativo ai casi di coronavirus registrati in Svizzera: sono 8’836; i decessi, sempre secondo l’ultimo bollettino, sono 86. Si tratta, tuttavia, di un dato parziale che potrebbe divergere da quelli forniti dai singoli cantoni. Secondo il sito corona-data.ch, che somma automaticamente i dati comunicati dai singoli cantoni, i morti sono invece 123, a fronte di 9’164 casi di contagio.

24.03.2020 ore 11:56
Impennata di casi in Spagna

I casi di contagio da coronavirus in Spagna sono passati dai 33’089 di lunedì a 39’637 oggi, con un balzo di 6’548. Anche il numero dei decessi è salito, passando da 2’182 a 2’696 (+514). Inoltre, 5’400 operatori sanitari sono risultati positivi al coronavirus.

24.03.2020 ore 11:53
“Chi ha troppe mascherine le doni alle strutture sanitarie”

Le persone in possesso di molte mascherine di protezione dovrebbero donarle alle varie strutture sanitarie. È quanto raccomanda l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) in un tweet postato martedì mattina. Chi ha un eccesso di queste mascherine, merce rara da settimane in tutto il mondo a causa della pandemia di coronavirus, potrebbe ad esempio regalarle a case di cura o di riposo locali, scrive la Confederazione sul social network.

In ogni caso, secondo quanto emerso ieri (lunedì), l’approvvigionamento in Svizzera sembra assicurato per diverso tempo. Il laboratorio di Spiez (BE) ha infatti rilasciato il permesso per indossare dieci milioni di esemplari provenienti dal settore privato, nonostante la data di scadenza superata.

24.03.2020 ore 11:21
Letti anche dal Cardiocentro

Anche il Cardiocentro Ticino ha deciso di mettere a disposizione parte della propria struttura per i pazienti colpiti da coronavirus. L’intero secondo piano della clinica sarà infatti destinato a questi malati. Sono una dozzina i letti, tra cure intense e continue, dedicati soprattutto a chi soffre di patologie cardiache.

Letti anche dal Cardiocentro

Una dozzina di letti della clinica, tra cure intense e continue, sarà a disposizione dei pazienti che hanno contratto il covid-19

24.03.2020 ore 11:03
Iran, quasi 2'000 morti

Il bilancio ufficiale comunicato oggi dalle autorità iraniane parla di 122 nuovi decessi legati al coronavirus, per un totale di 1’934. I contagi confermati sono quasi 25’000.

24.03.2020 ore 10:30
+++ Ticino: 53 decessi e 1’211 contagi +++

Sono saliti a 53 i decessi in Ticino legati al coronavirus, ovvero 5 in più nelle ultime 24 ore: lo hanno comunicato in mattinata le autorità cantonali. I contagi, sempre secondo l’ultimo bollettino, sono 1’211, ovvero 46 in più in un giorno.

Sono 46 i contagi in più

Le autorità ticinesi hanno aggiornato il bilancio sul coronavirus: cinque i decessi nelle ultime 24 ore, 53 in totale

24.03.2020 ore 10:24
Il TCS assiste gratuitamente gli operatori sanitari

Il TCS mette a disposizione un servizio gratuito di assistenza stradale per i dipendenti del sistema sanitario. In caso di necessità, gli operatori “possono contattare da oggi il soccorso stradale del TCS al numero 0800 140 140. L’indicazione di far parte del personale sanitario svizzero sarà sufficiente per usufruire gratuitamente di questo servizio prioritario”, si legge in una nota diramata oggi.

24.03.2020 ore 10:22
Grigioni, annullata sessione Gran Consiglio di aprile

Nei Grigioni è stata annullata a causa dell’emergenza coronavirus la sessione del Gran consiglio che si sarebbe dovuta tenere dal 20 al 23 aprile. La Conferenza dei presidenti del Parlamento cantonale ha reso noto che è alla ricerca di una sala alternativa e sufficientemente grande per le riunioni del Gran Consiglio. Si è inoltre deciso di prolungare di alcuni giorni le prossime sessioni di giugno (da 3 a 5 giorni), agosto (da 3 a 4) e ottobre (da 3 a 4).

24.03.2020 ore 10:16
Spagna, più di 2'200 morti

I casi confermati di coronavirus in Spagna hanno superato quota 35’000, mentre i decessi sono oltre 2’200. Ad anticipare queste cifre è il quotidiano El Pais. Nel dettaglio, i contagi nel paese sono ora 35’068 e i decessi 2229. Le persone guarite sono 3’355.

24.03.2020 ore 10:07
Domodossola, denunciato per essersi recato dai parenti

Un giovane di Domodossola è stato denunciato dai carabinieri per aver violato i provvedimenti in materia di spostamento sul territorio italiano. Una pattuglia è intervenuta la sera del 21 marzo, dopo che il 25enne aveva urtato con la sua auto alcune vetture posteggiate e si era allontanato, incurante dell’accaduto. Grazie all’intervento dei militari, si è risaliti all’identità del conducente, che ha detto di essersi allontanato dal domicilio per portare dei “farmaci vitali” a un parente. Dopo alcune verifiche si è poi scoperto che l’uomo era sì uscito di casa, ma per trascorrere la serata in compagnia della famiglia, facendo ritorno a casa solamente nel tardo dopo cena.

24.03.2020 ore 08:07
Scene di panico in Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda si sta assistendo a scene di panico da parte della popolazione alla vigilia del “confinamento” generale di quattro settimane ordinato dalla premier Jacinda Arden per contenere la diffusione del coronavirus. I terminali dei traghetti sono stati presi d’assalto da persone che cercano di tornare a casa, e alcuni supermercati sono stati svuotati. Il paese è ancora poco toccato dall’epidemia (si contano circa 142 casi di contagio), ma le autorità temono un’impennata nei prossimi giorni, per questo hanno imposto nuove misure restrittive sugli spostamenti da mercoledì.

24.03.2020 ore 07:57
La crisi del coronavirus nel Regno Unito

Emergenza Covid-19 in Inghilterra

I contagi - e i morti - da e per Coronavirus aumentano vertiginosamente in tutta Europa e, anche oltre Manica, le cose stanno... precipitando

24.03.2020 ore 07:30
Balzo di contagi in Germania: +4'764 in un giorno

Il numero di casi di coronavirus confermati in Germania è salito di 4’764 unità in un giorno, raggiungendo complessivamente i 27’764. Lo ha comunicato l’istituto Robert Koch. Anche il numero dei decessi è salito, arrivando a un totale di 114 (28 in più rispetto a lunedì).

24.03.2020 ore 07:28
Sud Corea, in aumento contagi e decessi

La Corea del Sud ha avuto lunedì 76 nuovi casi di Covid-19, in leggero rialzo sui 64 di domenica: secondo gli aggiornamenti del Korea Centers for Disease Control and Prevention, le infezioni totali nel Paese dallo scoppio della pandemia sono salite a 9.037, mentre i decessi sono pure aumentati di 9 unità, a 120.

Il tasso di mortalità è dell’1,33%. I casi di infezione importata sono cresciuti nelle ultime ore da 20 a 67 unità, marcando il più grande rialzo giornaliero.

Sul totale di 1.203 persone, per il 90% sudcoreani, giunte nella giornata di lunedì nel Paese dall’Europa, 101 hanno mostrato i sintomi del coronavirus. La Corea del Sud ha avuto lunedì 76 nuovi casi di Covid-19, in leggero rialzo sui 64 di domenica: secondo gli aggiornamenti del Korea Centers for Disease Control and Prevention, le infezioni totali nel Paese dallo scoppio della pandemia sono salite a 9.037, mentre i decessi sono pure aumentati di 9 unità, a 120.

24.03.2020 ore 07:24
Buone notizie dalla Cina

Stop a restrizioni intorno a Wuhan

Buone notizie dopo 2 mesi: fine ai divieti a muoversi domani nell'area dello Hubei, l'8 aprile per il capoluogo della provincia