Alain Berset
Alain Berset keystone
Momenti chiave
25.03.2020 ore 22:28
25.03.2020 ore 21:59
25.03.2020 ore 21:49
25.03.2020 ore 20:56
25.03.2020 ore 20:31
25.03.2020 ore 19:59
25.03.2020 ore 19:24
25.03.2020 ore 19:18
25.03.2020 ore 18:51
25.03.2020 ore 18:32
25.03.2020 ore 18:10
25.03.2020 ore 17:18
25.03.2020 ore 16:32
25.03.2020 ore 15:41
25.03.2020 ore 15:33
25.03.2020 ore 15:11
25.03.2020 ore 15:10
25.03.2020 ore 14:37
25.03.2020 ore 14:21
25.03.2020 ore 14:20
25.03.2020 ore 14:15
25.03.2020 ore 14:01
25.03.2020 ore 12:08
25.03.2020 ore 11:30
25.03.2020 ore 11:29
25.03.2020 ore 11:20
25.03.2020 ore 11:11
25.03.2020 ore 10:51
25.03.2020 ore 10:49
25.03.2020 ore 10:40
25.03.2020 ore 09:28
25.03.2020 ore 08:59
25.03.2020 ore 08:52
25.03.2020 ore 07:38
25.03.2020 ore 07:25

"Stiamo correndo una maratona"

Venti miliardi in crediti e fideiussioni per le piccole e medie imprese - In Svizzera i contagi rasentano ormai i 10'000 casi. In Ticino altri 7 morti e 143 casi. Spagna secondo paese con più decessi
mercoledì 25 marzo 2020 07:24

Venti miliardi di franchi sotto forma di crediti e fideiussioni solidali: è quanto prevede un'ordinanza di necessità licenziata dal Consiglio federale per sostenere le piccole e medie imprese travolte dall'emergenza coronavirus.

Emergenza che in Ticino, fulcro della pandemia in Svizzera, ha fatto registrare 7 morti e 143 nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore; a livello nazionale i contagi continuano pure ad aumentare e si avvicinano sempre più ai 10'000 casi, con un balzo di oltre 900 casi nelle ultime 24 ore. I decessi sono 103 secondo l'UFSP, 152 stando ai dati forniti dai cantoni e aggregati dal sito corona-data.ch.

La cronaca della giornata di ieri

Sul piano internazionale, si registrano finora oltre 450'000 contagiati e più di 20'000 decessi.  La Spagna nel frattempo ha superato la Cina per numero di morti ed è seconda soltanto all'Italia, che dal canto suo registra 683 nuovi decessi per un totale di oltre 7'500.

 

La cartina aggiornata in tempo reale

di Alex Ricordi, Elena Boromeo, Enrico Campioni, Stefano Wingeyer, Ludovico Camposampiero, Stefano Pongan, Fabio Dotti

25.03.2020 ore 22:28
Helsinki isolata

Il Governo finlandese della giovane premier Sanna Marin ha annunciato questa sera l’isolamento per la capitale Helsinki e la sua regione, dove vivono 1,7 dei 5 milioni e mezzo di finlandesi e dove si registrano più di 500 degli 880 casi accertati di covid-19. I movimenti in entrata e uscita saranno vietati ad eccezione dei rientri a casa. La settimana scorsa l’Esecutivo aveva già imposto lo stato d’emergenza, chiudendo i confini e vietando gli assembramenti di più di 100 persone. Il numero relativamente basso di contagi recensiti si spiega anche con il fatto che vengono sottoposti a test solo i pazienti a rischio. Le autorità stimano che i numeri reali siano di 30 volte superiori.

25.03.2020 ore 22:18
La Francia richiama le truppe, il Pentagono le blocca all'estero

L’epidemia ha spinto la Francia a richiamare in patria le sue truppe in Iraq, 200 uomini che si occupano prevalentemente di formazione di militi locali. L’Iraq è duramente colpito dal coronavirus. Decisione opposta, invece, quella annunciata dal capo del Pentagono Mark Esper: per impedire che riportino in patria il virus, il segretario alla difesa ha firmato un ordine che blocca i movimenti delle truppe all’estero (ma anche di personale civile e famiglie) per 60 giorni, rinviando così anche i rientri previsti. Si calcola che il provvedimento riguardi 90’000 uomini fra quanti dovevano lasciare il paese e quanti invece erano attesi a casa. Unica eccezione: proseguirà il previsto ritiro dall’Afghanistan, attraverso il quale si sta riducendo a 8’600 uomini la presenza in loco

25.03.2020 ore 21:59
Superati i 450'000 casi

Sono oltre 450’000 i casi ufficialmente dichiarati di coronavirus nel mondo. È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. I morti sono invece ormai quasi 21’000

25.03.2020 ore 21:49
Si ferma il Parlamento britannico

Nel Regno Unito altre 28 persone sono morte per il coronavirus, portando il totale a 414 dall’inizio della crisi. Le ultime vittime avevano fra i 47 e i 93 anni e, ad eccezione della più giovane, soffrivano tutte di patologie pregresse. Il Parlamento britannico resterà intanto sarà chiuso da questa sera fino al 21 aprile. Una mozione presentata dai conservatori del premier Boris Johnson è stata votata a larga maggioranza alla Camera dei Comuni. Non sono tuttavia mancate le proteste, una fetta del gruppo laburista ha infatti invocato l’esigenza “vitale” di poter controllare il Governo in questa fase. In futuro non è escluso che il Parlamento di Westminster possa comunque riunirsi in videoconferenza.

25.03.2020 ore 21:35
Figli e telelavoro, i consigli dell'esperto

Lavorare da casa e occuparsi anche dei figli. Ma come si fa? I consigli dell’autore de “La piccola giuda di sopravvivenza per genitori”

Come sopravvivere costretti a casa

“La piccola guida di sopravvivenza per genitori” va incontro a tutti coloro che fanno fatica a gestire il tempo fra le mura domestiche

25.03.2020 ore 20:56
Putin prende provvedimenti
RG 18.30 del 25.03.2020 La corrispondenza di Giuseppe D'Amato

Il coronavirus è ufficialmente un problema anche in Russia. Nel giorno in cui il numero dei contagi accertati è triplicato nel corso di sole 24 ore, arrivando a quota 658, la maggior parte dei quali a Mosca, Vladimir Putin ha rotto gli indugi e si è rivolto alla nazione a reti unificate. Il presidente ha annunciato una settimana di stop alle attività produttive non essenziali a partire dal 28 marzo e raccomandato alla popolazione di stare a casa per non contribuire a diffondere la malattia. Annunciato anche il rinvio a data da destinarsi del cruciale voto nazionale sulla riforma della Costituzione che, tra le altre cose, permetterebbe a Putin di ricandidarsi alle presidenziali del 2024 e in teoria restare al potere fino al 2036. Le fasce più abbienti della popolazione sono state chiamate a dare un contributo, con l’introduzione di una tassa del 15% sul trasferimento di plusvalenze all’estero e di una del 13% sugli interessi derivati dagli investimenti finanziari oltre il milione di rubli (12’500 franchi circa).

25.03.2020 ore 20:31
La Nazionale canta e dona

I calciatori rossocrociati cantano... a distanza per dare forza alla popolazione e annunciano un contributo a favore di infermiere e infermieri

La Nazionale canta contro il coronavirus

I calciatori si esibiscono sulle note di "Imagine" e contribuiscono alla lotta

25.03.2020 ore 20:11
Aperti i primi check-point ticinesi

Quattro check point sono stati aperti in Ticino, anche se verranno presentati solo domani, e alcuni hanno già accolto i primi pazienti. Si tratta di strutture che sgravano gli studi medici, in questo periodo sovraccarichi di lavoro, ed è anche un modo per non mettere i pazienti affetti da covid-19 in contatto con tutti gli altri. È importante sapere che il servizio non va raggiunto di propria iniziativa: in caso di sintomi bisogna continuare a telefonare al proprio medico e seguire poi le indicazioni ricevute. I check-point si trovano al mercato coperto di Giubiasco, al padiglione Conza di Lugano, alla sala multiuso di Agno e nello stabile dell’ex scuola maggiore di Mendrisio. Dalle 8.00 alle 18.00 sarà sempre presente almeno un medico. Si tratta di volontari, una quindicina quelli che si sarebbero annunciati finora.

25.03.2020: Check point per sgravare gli studi medici
25.03.2020 ore 19:59
Chiuso il Santo Sepolcro

La chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme è stata chiusa mercoledì nel quadro delle nuove misure per fermare l’epidemia di coronavirus in Israele e nei Territori palestinesi, dove è stato constatato un primo decesso.

25.03.2020 ore 19:24
Oltre 200 morti in più in Francia

Gli ospedali francesi hanno registrato dall’inizio dell’epidemia 1’331 decessi (contro i 1’100 di ieri), mentre il numero dei contagi è salito a 25’233. I pazienti in terapia intensiva sono 2’827. Parigi non recensisce ancora, ma lo farà dalla prossima settimana, le morti nelle case per anziani

25.03.2020 ore 19:18
Via alla produzione di mascherine

“I macchinari ci sono, la produzione di mascherine in Svizzera è pronta a partire. Se le mie informazioni esatte dovrebbero essere circa 40’000 esemplari al giorno”, ha detto oggi Daniel Koch dell’UFSP rispondendo a una domanda in conferenza stampa

RG 18.30 del 25.03.2020 La voce di Daniel Koch
25.03.2020 ore 18:55
Ginevra autorizza i cantieri a certe condizioni

A Ginevra, i cantieri potranno riaprire o proseguire su richiesta. Intanto, su domanda dell’associazione locale di tutela degli inquilini (ASLOCA), vengono sospesi gli sfratti forzati, anche di subaffittuari. Quest’ultimo provvedimento, in vigore da mercoledì e sino alla fine di maggio, può essere prorogato a seconda dell’evoluzione della crisi covid-19, ha annunciato il Governo al termine di una seduta ordinaria.

25.03.2020 ore 18:51
I parti ai tempi del coronavirus

Sono sempre di più le donne che chiedono di partorire a casa, anche se gli ospedali hanno adottato misure per evitare contagi

Partorire a casa per paura del virus

L’epidemia di Covid-19 ha spinto molte coppie a decidere di fare nascere il proprio figlio nelle mura domestiche

25.03.2020 ore 18:32
Zurigo produrrà le mascherine

Il Canton Zurigo ha acquistato un macchinario necessario per produrre mascherine protettive. L’operazione, che scatterà a metà aprile, dovrebbe consentire di realizzare fino a 32’000 maschere FFP2.

25.03.2020 ore 18:23
Sono più di 3 miliardi le persone confinate in casa

Più di un terzo della popolazione mondiale è invitato a rimanere a casa per evitare il diffondersi del coronavirus. Secondo un conteggio dell’AFP, sono infatti oltre 3 miliardi le persone confrontate con questa misura imposta dai propri Governi. Il numero è schizzato verso l’alto soprattutto dopo che l’India (1,3 miliardi di abitanti) ha introdotto il lockdown.

25.03.2020 ore 18:17
Ormai più di 7'000 morti in Italia

Sono 683 le persone morte di coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, secondo quanto reso noto dalla protezione civile. Il bilancio complessivo supera ormai i 7’000 (7’503 per la precisione). I malati (dato che non comprende i contagiati deceduti o guariti) sono 57’521, con una progressione di 3’491 unità che prova un certo rallentamento nella diffusione della malattia (erano 3’612 martedì,3’780 domenica e 3’957 sabato). Sono 1’036 le persone dichiarate ormai sane, che portano il totale a 9’352. In terapia intensiva sono curati 3’489 pazienti.

25.03.2020 ore 18:10
Superati i 60'000 casi negli USA

Negli Stati Uniti i contagi da coronavirus hanno superato i 60’000 casi, circa 7’000 in più di ieri. Almeno 807 i decessi, circa 200 in più in meno di 24 ore.

25.03.2020 ore 18:02
Alto Malcantone chiude a chi viene da fuori

Il Comune di Alto Malcantone, alle prese con un’invasione di visitatori indesiderati in questo momento di crisi, ha adottato una decisione drastica: da subito una risoluzione vieta ai non residenti il transito su strade comunali e il posteggio, se non per comprovati motivi di lavoro. Una miriade di persone, si legge nel comunicato, negli scorsi giorni ha raggiunto la zona per passeggiate, anche con i cani, e pic nic. I dettagli nel servizio di Luigi FrasaIl Comune di Alto Malcantone, alle prese con un’invasione di visitatori indesiderati in questo momento di crisi, ha adottato una decisione drastica: da subito una risoluzione vieta ai non residenti il transito su strade comunali e il posteggio, se non per comprovati motivi di lavoro. Una miriade di persone, si legge nel comunicato, negli scorsi giorni ha raggiunto la zona per passeggiate, anche con i cani, e pic nic. I dettagli nel servizio di Luigi Frasa

CSI 18.00 del 25.03.2020 Il servizio di Luigi Frasa
25.03.2020 ore 17:36
Negozi chiusi alle 19.00 anche il giovedì

La DISTI, l’associazione mantello della grande distribuzione che raggruppa insegne come Coop, Migros, Denner e Manor, ha annunciato la soppressione delle aperture serali del giovedì. I punti vendita fino a nuovo avviso chiuderanno alle 19.00. La categoria si dice convinta che nell’attuale situazione si debbano garantire finestre d’accesso sufficientemente lunghe per favorire la frequenza della clientela su più ore, ma anche che la sera del giovedì i consumatori sarebbero pochi. Si preferisce quindi far godere una pausa supplementare ai collaboratori, al quale viene espressa gratitudine per quanto quanto fatto finora e per lo spirito collaborativo dimostrato.

25.03.2020 ore 17:28
Misure a sostegno delle PMI, Economiesuisse favorevole

Economiesuisse, organizzazione mantello delle aziende svizzere, accoglie favorevolmente l’ordinanza urgente del Consiglio federale allo scopo di attenuare le conseguenze economiche della pandemia di Coronavirus e le misure di coordinamento. L’associazione mantello, si legge in un comunicato, è convinta che queste misure eviteranno una reazione a catena negativa. La solida situazione finanziaria delle finanze pubbliche e la stabilità della piazza finanziaria consentono alla Svizzera di superare positivamente questa crisi.

Oggi, il Consiglio federale ha comunicato di aver emanato un’ordinza di necessità per garantire un sostegno finanziario pari a 20 miliardi di franchi a favore delle aziende toccate dalla crisi scatenata dall’emergenza coronavirus, sotto forma di crediti e fideiussioni solidali.

25.03.2020 ore 17:18
Aumentano i morti in Svizzera

Sono 103, secondo il sito delll’Ufficio federale della sanità pubblica, le persone morte finora in Svizzera a causa del coronavirus. Il sito corona-data.ch, che recensisce tutte le cifre fornite invece dai cantoni e tira le somme, riporta invece già 152 decessi


25.03.2020 ore 17:14
"Riaprite il valico di Brusata-Bizzarone"

Ventuno sindaci del Comasco, insieme alle principali sigle sindacali, hanno preso posizione in una lettera contro la decisione del Governo svizzero di chiudere, insieme a tutta una serie di altri valici secondari, anche quello di Brusata-Bizzarone, a Novazzano: questo, scrivono, ha importanti effetti negativi per tanti frontalieri che sono ancora impegnati nel garantire i servizi in Ticino. Alla Confederazione si chiede inoltre di valutare attentamente la sospensione di tutte le attività non essenziali per la popolazione.

25.03.2020 ore 16:32
Bertolaso ricoverato in ospedale

È stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano Guido Bertolaso, l’ex capo della protezione civile chiamato dal presidente della Lombardia Attilio Fontana come consulente per il progetto del nuovo ospedale in fiera. Lo si apprende da fonti della Regione. Proprio ieri Bertolaso aveva annunciato di avere la febbre e di essere risultato positivo al Coronavirus.

25.03.2020 ore 16:29
Più di cinque in gruppo? Swisscom vi vede

Su richiesta della Confederazione, Swisscom rileverà raggruppamenti di persone tramite il posizionamento del cellulare. Questo solo in spazi pubblici e i dati saranno comunicati alle autorità dopo 24 ore

Swisscom rileverà gli assembramenti

L'operatore telefonico segnalerà i raggruppamenti di più di 20 persone alle autorità federali per verificare il rispetto delle misure anti Covid-19

25.03.2020 ore 16:21
L'ONU in soccorso dei paesi più poveri

Il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres ha lanciato il piano coordinato di risposta umanitaria globale delle Nazioni Unite al coronavirus: 2 miliardi di dollari per combattere la malattia in Sudamerica, Africa, Medio Oriente e Asia. Una risposta che riguarda i paesi più vulnerabili e poveri del globo nel tentativo di proteggere milioni di persone. “Il coronavirus sta minacciando l’intera umanità, e quindi l’intera umanità deve combattere. Le risposte dei singoli paesi non saranno sufficienti”, ha detto Guterres.

25.03.2020 ore 15:57
Federer generoso con i più bisognosi

Il campione di tennis ha donato un milione di franchi alle persone particolarmente colpite dall’epidemia

Un milione di solidarietà da Roger Federer

L'elvetico, con sua moglie Mirka, ha donato la somma per gli svizzeri più bisognosi

25.03.2020 ore 15:55
"Per il Ticino si cerca una soluzione"
Telegiornale speciale coronavirus del 25.03.2020: Berset: "Per il Ticino si cerca una soluzione"

“Sappiamo che in Ticino la situazione è particolarmente difficile, il cantone si sta battendo al fronte contro la diffusione dell’epidemia e ha adottato decisioni che vanno oltre quello che prevede l’ordinanza del Consiglio federale. Siamo in stretto contatto con le autorità cantonali e stiamo lavorando per cercare una soluzione”: lo ha detto Alain Berset in conferenza stampa a Berna. “Non si sono dubbi che il Ticino non sia in regola”, come riferito due giorni fa dal direttore dell’Ufficio federale di giustizia Martin Dumermuth, ha ricordato Berset. Questa la posizione giuridica, ma i politici devono trovare soluzioni, ha spiegato.

"Per il Ticino si cerca una soluzione"

"Non c'è dubbio che al momento non sia in regola, ma ci stiamo lavorando", ha detto il consigliere federale Alain Berset. Il Governo ticinese: "Le misure restano in vigore"

25.03.2020 ore 15:42
+++ Quasi 10'000 contagi in Svizzera +++

Sono ormai quasi 10’000 (9’765 per la precisione, +929 rispetto a ieri) i contagiati in Svizzera. Lo ha detto Alain Berset aprendo la seconda conferenza stampa del Governo di oggi. La Confederazione è fra i paesi che hanno effettuato più test, quasi 10’000 per milione di abitanti. “Non è una corsa sui 100 metri, è una maratona”, ha aggiunto, rinnovando l’appello al rispetto delle distanze sociali e ricordando che le aziende possono continuare a operare a condizione che lo facciano nel rispetto delle norme in vigore, altrimenti devono chiudere

25.03.2020 ore 15:41
Oltre 500 svizzeri rimpatriati

Sono più di 500 gli svizzeri rimpatriati tra martedì sera e mercoledì. Tre aerei charter, provenienti da Costa Rica, Marocco e Colombia, sono atterrati a Zurigo. Sul volo proveniente da Bogotà c’è stato un po’ di caos, con due persone, apparentemente sotto effetto di droghe, che hanno dato in escandescenza e sono state legate. Una volta tornati a terra, i due sono stati consegnati alla polizia zurighese. Tutti le persone tornate in Svizzera dovranno sottoporsi a una quarantena di 10 giorni.

25.03.2020 ore 15:34
Autorizzazione per esportare mascherine

Il Governo ha adottato una misura volta a garantire al personale medico la disponibilità di dispositivi di protezione, introducendo l’obbligo di chiedere un’autorizzazione prima di vendere all’estero prodotti come mascherine, guanti sanitari, occhiali e camici protettivi. Vista la decisione dell’UE di escludere l’obbligo di permesso per le esportazioni negli Stati dell’Associazione europea di libero scambio, Svizzera compresa dunque, anche le vendite verso i Paesi dell’Unione rimarranno libere. Ciò a condizione tuttavia che essi prevedano una disposizione analoga per la Confederazione. “A prescindere da questa regolamentazione - precisa l’esecutivo - la Svizzera si dimostrerà comunque solidale nei confronti di tutti gli Stati colpiti dall’epidemia COVID-19”.

25.03.2020 ore 15:33
Disoccupati protetti più a lungo

Il Consiglio federale ha adottato mercoledì nuove misure per arginare le conseguenze dell’epidemia di coronavirus, che vanno a ridurre le conseguenze economiche e ad alleggerire gli oneri amministrativi. È ad esempio stato prolungato il diritto alla disoccupazione: fino a 120 indennità giornaliere supplementari, per evitare un loro esaurimento. Tra le misure adottate per i senza lavoro figura anche la rinuncia all’inoltro della prova delle ricerche di impiego effettuate. Parallelamente viene provvisoriamente abolito l’obbligo di annuncio dei posti vacanti introdotto con l’accettazione dell’iniziativa popolare “Contro l’immigrazione di massa”. Ciò consente di agevolare le procedure di reclutamento, ad esempio di personale medico, ma anche per il settore farmaceutico, l’agricoltura e la logistica.

Disoccupati protetti più a lungo

Fino a 120 indennità giornaliere in più e nessun obbligo di prova delle ricerche - Esportazioni di mascherine e simili solo dopo autorizzazione

25.03.2020 ore 15:11
Ospedali di emergenza a Lucerna

Per far fronte al previsto aumento di pazienti affetti da coronavirus, il cantone di Lucerna ha deciso di allestire ospedali di emergenza al Centro svizzero per paraplegici (CSP) di NotTwil, con 200 letti, così come alla clinica di riabilitazione Sonnmatt. Da parte loro l’ospedale cantonale e la clinica Hirslanden St. Anna creeranno ulteriori posti di terapia intensiva e il reparto di maternità di Wolhusen sarà chiuso per poter disporre di personale sufficiente per i pazienti con Covid-19.

25.03.2020 ore 15:10
Italia, sintomi per Borrelli

Il capo della Protezione Civile italiana Angelo Borrelli ha accusato questa mattina sintomi febbrili mentre era in corso il comitato operativo. Secondo quanto apprende l’agenzia di stampa italiana Ansa, al commissario è stato fatto un nuovo tampone per il coronavirus dopo quello negativo di qualche giorno fa e si attende l’esito dell’esame. La conferenza stampa prevista per le 18 in cui viene aggiornato il bilancio di contagi, decessi e guariti in Italia, è stata dapprima annullata e poi confermata, ma senza ovviamente la presenza dell’uomo che di solito la conduce.

25.03.2020 ore 15:09
Positivo un altro ministro argoviese

Sono ora due su cinque i membri del Governo argoviese risultati positivi al test del coronavirus: dopo il socialista Urs Hofmann, tocca al presidente del Governo e responsabile delle finanze, il popolare-democratico Markus Dieth. Entrambi in isolamento, le loro condizioni non destano preoccupazioni. Anche il portavoce dell’Esecutivo, Peter Buri, è risultato contagiato. La riunione di mercoledì si è tenuta a distanza

25.03.2020 ore 14:47
Risposta alla crisi e ruolo della FINMA

Il rifinanziamento dei crediti da parte della Banca nazionale consentirà alle banche di non intaccare la propria solidità. Ciò permetterà di liberare 6 miliardi di franchi, ha dichiarato Mark Branson, direttore dell’Autorità di sorveglianza dei mercati finanziari (FINMA), durante la conferenza stampa presieduta a Berna dal ministro delle finanze Ueli Maurer. La FINMA consentirà agevolazioni in materia di fondi propri, e questo renderà disponibile liquidità per sostenere l’economia reale del Paese.

25.03.2020 ore 14:43
Svizzera, controlli alla frontiera estesi a tutti gli Stati Schengen

Il Consiglio federale, si legge in un comunicato, è stato informato dal Dipartimento federale di giustizia e polizia che le restrizioni d’entrata sono state estese a tutti gli Stati Schengen. Si tratta di una misura presa, continua la nota, per rafforzare ulteriormente “la protezione della popolazione dal nuovo coronavirus”. Già settimana scorsa il Consiglio federale ha emanato restrizioni d’entrata per i passeggeri provenienti per via terrestre o aerea da Italia, Francia, Germania, Austria, Spagna e da tutti gli Stati non aderenti a Schengen. Da mezzanotte le condizioni d’entrata inasprite valgono anche per i voli da tutti i restanti paesi ad eccezione del Principato del Liechtenstein. I competenti organi dell’UE sono stati informati al riguardo..

Tutti i voli provenienti dall’estero sottostanno ora agli stessi controlli effettuati all’ingresso.

L’entrata in Svizzera continua a essere ammessa per i cittadini della Svizzera e del Principato del Liechtenstein, per le persone con un titolo di soggiorno svizzero e per le persone che devono recarsi in Svizzera per motivi di lavoro o che si trovano in una situazione di assoluto bisogno. Restano ammessi anche il traffico di transito e il traffico delle merci.

25.03.2020 ore 14:38
Economia, crisi e supporto della BNS

La Banca nazionale rafforzerà i suoi interventi sui mercati monetari per proteggere l’economia elvetica. Lo ha annunciato il presidente della BNS Thomas Jordan, intervenendo a Berna alla conferenza stampa indetta dal ministro delle finanze Ueli Maurer. La politica monetaria della BNS sarà plasmata in termini complementari rispetto alla politica del Governo, integrerà le misure fiscali e l’aiuto erogato dalle banche. L’approccio è semplice, efficace e fa ricorso agli strumenti esistenti, ha affermato Jordan.

25.03.2020 ore 14:37
Settimo morto in Argentina

Le autorità sanitarie argentine hanno annunciato la morte di una donna di 81 anni ricoverata da giorni a Buenos Aires, dopo essersi contagiata attraverso il contatto con un coetaneo rientrato da un viaggio negli Stati Uniti. Sale così a sette il numero delle vittime nel territorio argentino, parte del totale dei 387 casi per cui è stato confermato il contagio da Covid-19.

25.03.2020 ore 14:21
Teheran blindata

Il governatorato della provincia di Teheran imporrà rigidi divieti di circolazione sulle strade in entrata e uscita dall’area della capitale iraniana per ridurre il traffico alla luce dell’emergenza coronavirus, in particolare in vista della seconda ondata di viaggi per le vacanze del Capodanno persiano (Nowruz), iniziate venerdì scorso.

25.03.2020 ore 14:20
Migliaia di controlli in Italia

Martedì le forze di polizia italiane hanno controllato, in applicazione delle misure di contenimento del contagio, 228’057 persone: 8’310 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 89’845, denunciati 126 esercenti e sospesa l’attività di 13 esercizi commerciali.

25.03.2020 ore 14:15
+++ Berna in aiuto alle PMI +++

Il Consiglio federale ha approvato nei dettagli e licenziato l’ordinanza volta a sostenere le PMI nell’attuale fase di emergenza coronavirus, attraverso lo stanziamento di 20 miliardi di franchi sotto forma di crediti e fideiussioni solidali. Trecento banche hanno preso parte alla concertazione di questo intervento, ha dichiarato il ministro delle finanze Ueli Maurer in conferenza stampa a Berna. Da domani, data d’entrata in vigore dell’ordinanza, sarà possibile presentare le richieste di credito.

Le imprese interessate potranno fare istanza di credito nella misura del 10% del loro fatturato annuo o fino a 20 milioni di franchi al massimo. Dovranno attestare di subire cadute sostanziali del loro volume d’affari a causa della crisi legata alla pandemia.

I crediti transitori fino a mezzo milione di franchi saranno garantiti completamente dalla Confederazione e verranno erogati in tempi brevi, a tasso zero e senza lungaggini amministrative. Quelli compresi fra i 500’000 franchi e i 20 milioni implicheranno invece un esame più approfondito da parte degli istituti di credito. La loro garanzia sarà ripartita fra la Confederazione, nella misura dell’85%, e le banche per il restante 15%. Il tasso d’interesse si attesta attualmente allo 0,5% per i prestiti garantiti dalla Confederazione.

Il modulo per le istanze di credito sarà disponibile da domani sul portale covid19.easygov.swiss/ .

TG speciale coronavirus del 25.03.2020: le spiegazioni di Ueli Maurer, responsabile del Dipartimento federale delle finanze
25.03.2020 ore 14:12
+++CF: licenziata ordinanza per crediti e fideiussioni +++

Coronavirus: il Consiglio federale licenzia un’ordinanza di necessità concernente la concessione di crediti e fideiussioni solidali da parte della Confederazione

25.03.2020 ore 14:01
Covid-19, come smaltire i rifiuti

Deve essere garantita la sicurezza dello smaltimento dei rifiuti anche durante l’attuale situazione straordinaria, dato che lo stesso rientra nell’approvvigionamento di base della popolazione. Lo segnala una nota stampa dello Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC), il quale formula alcune raccomandazioni.

Raccomandazioni per la popolazione
Rifiuti come mascherine, fazzoletti, articoli d’igiene e fazzoletti di carta vanno raccolti e messi in un sacco di plastica subito dopo il loro uso. I sacchi di plastica devono poi essere chiusi con un nodo senza essere pressati e gettati nel sacco dei rifiuti del Comune e posto infine in un raccoglitore dei rifiuti munito di coperchio. I sacchi del Comune sono chiusi con un nodo e smaltiti come rifiuti dal servizio comunale di nettezza urbana.

La raccolta dei rifiuti speciali è sospesa fino a nuovo avviso. Vanno quindi conservati in casa fino alla normalizzazione della situazione. I rifiuti non degradabili e puliti destinati alla raccolta separata devono essere conservati il più possibile a casa. L’incenerimento dei rifiuti in giardino e nel caminetto di casa rimane vietato anche nella situazione attuale.

Raccomandazioni per le economie domestiche con persone in quarantena o in autoisolamento
Le economie domestiche con persone ammalate o in quarantena devono rinunciare alla raccolta separata dei rifiuti. Le bottiglie in PET, le confezioni in alluminio, la carta riciclabile… devono essere smaltite nel normale sacco insieme agli altri rifiuti domestici. A tali economie domestiche si chiede inoltre di evitare il conferimento degli scarti vegetali nell’apposita raccolta o nell’impianto di compostaggio, ma di smaltirli insieme agli altri rifiuti domestici.

25.03.2020 ore 13:19
Annullati o rinviati i grandi festival musicali mondiali

Uno dopo l’altro stanno cedendo a causa del Covid-19 anche i festival musicali più importanti in tutto il mondo, come il Glastonbury Festival in Gran Bretagna, il Coachella, l’Ultra Music Festival e l’SXSW negli Stati Uniti, o l’Eurovision Song Contest che quest’anno era in programma a Rotterdam.

25.03.2020 ore 12:58
Anche la Spagna ha più morti della Cina

Il bilancio dei morti per coronavirus in Spagna supera quello della Cina. Lo ha reso noto il governo, fornendo il dato di 3’434 morti in totale. Il ministero della Sanità spagnolo ha confermato che nelle ultime 24 ore si sono registrati 738 decessi in seguito al coronavirus. E’ l’aumento maggiore registrato in Spagna dall’inizio della crisi. I casi confermati nel Paese salgono oggi ad un totale di 47’610, con 7’937 nuovi contagi. Il numero delle vittime arriva così a 3’434. La municipalità di Madrid ha intanto registrato 290 morti per coronavirus nelle ultime 24 ore, che porta la cifra totale di 1’825 deceduti nell’area della capitale spagnola dall’inizio dell’epidemia, il 53,15% del totale delle vittime in Spagna.

Secondo la Johns Hopkins University, che traccia contagi, morti e guariti, il paese con più morti resta l’Italia (oltre 6’800), segue appunto la Spagna (oltre 3’400) e poi la Cina (3’163 decessi, tutti nella provincia di Hubei).

24.03.2020: Spagna, il paese più colpito dopo l'Italia
25.03.2020 ore 12:12
Facebook e Instagram contro le fake news

Facebook e Instagram hanno annunciato di voler contrastare attivamente la diffusione di notizie false e teorie complottiste che possono risultare pericolose durante la pandemia da coronavirus, e di promuovere, al contrario, informazioni ufficiali provenienti da fonti istituzionali.

Teorie complottiste al bando

Facebook e Instagram annunciano una nuova strategia per rimuovere informazioni false e tesi cospirazioniste sul coronavirus

25.03.2020 ore 12:08
Tre morti a Basilea Campagna

Tre persone sono morte tra martedì e oggi nel canton Basilea Città a causa del coronavirus, portando così a otto il numero di decessi. Lo ha annunciato il Dipartimento della sanità precisando che tutte le vittime rientravano tra i gruppi a rischio. Gli individui morti nelle ultime ventiquattr’ore sono un sessantaseienne, una settantatreenne e una donna di cent’anni. Le persone testate positive nel cantone sono 466, con un aumento di 52 casi in un giorno.

25.03.2020 ore 11:49
Iran, oltre 2'000 morti e 27'000 contagi

Altre 143 persone che avevano contratto il coronavirus sono decedute nelle ultime 24 ore in Iran, portando il totale a 2’077 vittime. I casi registrati aumentano a 27’017, con 2’206 nuovi contagi. I guariti aumentano invece a 9’625. Lo riferisce il ministero della Salute di Teheran. L’Iran adotterà quindi misure ancora più stringenti per contrastare la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato in diretta tv il presidente Hassan Rohani, spiegando che per 15 giorni ci saranno limitazioni alla libera circolazione che potrebbero “creare difficoltà”. Finora, il governo di Teheran si era limitato a raccomandare alla popolazione di restare a casa.

25.03.2020 ore 11:46
GB, il principe Carlo positivo al coronavirus

Il principe Carlo, 72 anni, erede al trono britannico della regina Elisabetta, è risultato positivo al test del coronavirus. Lo rende noto Buckingham Palace. Carlo era in isolamento in Scozia da alcuni giorni.

Covid-19, contagiato il principe Carlo

Le condizioni di salute dell'erede al trono britannico, precisa Buckingham Palace, non destano per ora preoccupazioni

25.03.2020 ore 11:30
La Giordania allenta il coprifuoco

Il governo giordano ha allentato il coprifuoco imposto nei giorni scorsi in tutto il paese come misura nella lotta al coronavirus. Nel Paese si registrano 153 casi e nessun decesso. Il premier Omar Razzaz - citato dall’agenzia Petra - ha detto che da mercoledì mattina i negozi di alimentari, le panetterie e le farmacie potranno riaprire ogni giorno fino alle 18.00 (ora locale)

25.03.2020 ore 11:29
Quarto decesso in Serbia

In Serbia si è registrato un quarto decesso legato al coronavirus. Come ha specificato il ministro della sanità Zlatibor Loncar, si tratta di una donna di 60 anni di Nis (sud), che soffriva da tempo di diabete. Finora in Serbia i contagi da Covid-19 sono stati 303, compresi due bambini. Di essi 152 sono ricoverati in ospedale, 21 in terapia intensiva.

25.03.2020 ore 11:27
Le fontane della Piazza federale restano spente

Il coronavirus stoppa la rimessa in funzione dopo l’inverno delle fontane in Piazza federale a Berna, solitamente prevista in questo periodo. La città ha annunciato mercoledì che si sta astenendo dal ripristinare l’impianto idrico, per evitare folla nei paraggi.

25.03.2020 ore 11:20
L'impatto del virus sugli affitti

La crisi coronavirus crea grosse difficoltà sul mercato degli affitti, tra inquilini a rischio insolvenza e proprietari che devono comunque onorare i loro debiti ipotecari. A tutto ciò si aggiungono i termini di disdetta, spesso fissati alla data del 31 marzo, per coloro che vogliono cambiare casa.

L'impatto del virus sugli affitti

La pandemia crea difficoltà tra inquilini a rischio insolvenza e proprietari che devono onorare i loro impegni

25.03.2020 ore 11:19
In netta crescita i contagi in Russia

In Russia il numero di contagi da coronavirus è ora balzato a 658. La progressione rispetto a ieri è di ben 163 nuovi casi. Lo evidenziano le ultime cifre pubblicate sul portale d’informazione del Governo di Mosca sugli sviluppi della pandemia.

25.03.2020 ore 11:11
Due altri morti nel canton Zurigo

Nel canton Zurigo si registrano due nuovi decessi in relazione al coronavirus. In totale sono finora morte sette persone, tutte d’età compresa fra 78 e 97 anni. Le persone che risultano positive al virus sono ora 1363, con 152 casi in più in 24 ore, secondo i dati pubblicati alle 9.30 dal Dipartimento cantonale della sanità.

25.03.2020 ore 11:08
AlpTransit chiede una deroga alle limitazioni imposte in Ticino

Coronavirus: AlpTransit chiede una deroga alle limitazioni imposte in Ticino per continuare i lavori nella galleria del Monte Ceneri.

Covid-19, AlpTransit chiede una deroga

Lo ha dichiarato alla RSI il CEO Dieter Schwank: il 4 settembre l'azienda deve consegnare la galleria del Ceneri alle FFS

25.03.2020 ore 10:51
Aumentano i contagi nei Grigioni

Anche i Grigioni hanno fornito il bollettino aggiornato riguardante l’epidemia di coronavirus: i casi di contagio sono ora 322 (46 in più) mentre i decessi rimangono stabili a quota 6.

25.03.2020 ore 10:49
In Iran tutti a casa

L’Iran adotterà misure ancora più stringenti per contrastare la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato in diretta tv il presidente Hassan Rohani, spiegando che per 15 giorni ci saranno limitazioni alla libera circolazione che potrebbero “creare difficoltà”. Finora, il governo di Teheran si era limitato a raccomandare alla popolazione di restare a casa.

25.03.2020 ore 10:41
+++ Ticino: altri 7 decessi e 143 casi di contagio +++


I contagi in Ticino sono saliti a 1’354 mentre i decessi legati al covid-19 sono ora in tutto 60, è quanto si legge nel bollettino diramato oggi, mercoledì. Si registrano quindi altri 7 decessi nelle ultime 24 ore e 143 ulteriori casi di contagio.

Ticino: altri 7 decessi e 143 casi di contagio

Le cifre dell’epidemia di coronavirus nelle ultime 24 ore. Morti stabili nei Grigioni ma 46 casi positivi in più

25.03.2020 ore 10:40
In Germania aumentano i guariti

“Sono almeno 5.600 i pazienti guariti dal Coronavirus in Germania”. Lo ha affermato il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, in conferenza stampa a Berlino. Stando ai dati dell’istituto sono saliti a 31’554 i positivi, e le vittime sono 149.

25.03.2020 ore 10:17
La Cina invia altri medici in Italia

La Cina ha inviato mecoledì dal Fujian il terzo team di medici ed esperti in Italia, per contribuire agli sforzi volti a contrastare la crisi del coronavirus. Il team è costituito da esperti provenienti da diversi ospedali e dagli epidemiologi del CDC nazionale, specializzati in malattie respiratorie, terapia intensiva e malattie infettive. Il loro lavoro sarà soprattutto concentrato in Toscana che ospita a Prato un gran numero di cinesi radicati da molto tempo.

25.03.2020 ore 09:57
Unione sindacale svizzera: "Serve più libertà per i cantoni"

I singoli cantoni devono avere la possibilità di adottare misure eccezionali contro il coronavirus. Lo sostiene il presidente dell’Unione sindacale svizzera (USS) Pierre-Yves Maillard. Il governo ci sta pensando e dovrebbe esprimersi oggi al riguardo. Maillard cita il caso del Ticino, rimproverato da Berna per aver preso provvedimenti non conformi al diritto federale. Secondo Maillard, intervistato dal “Blick”, il Consiglio federale sta esaminando la creazione di “finestre di crisi” pensate per situazioni particolari come quella attuale, durante le quali ai Cantoni sarebbe permesso di muoversi con più libertà.

25.03.2020 ore 09:56
"Chiudete i cantieri dell’edilizia civile”

“Prendete in esame la nostra richiesta di sabato 21 marzo volta a far chiudere immediatamente anche in Mesolcina e Calanca i cantieri operanti nell’edilizia civile, così come le aziende legate alla sua specifica filiera”. L’appello è firmato “I granconsiglieri del Moesano” ed è contenuto in una lettera inviata martedì al Consiglio federale. “In questi casi – si legge nella missiva - mantenere le distanze sociali durante il lavoro risulta pressoché impossibile, mettendo a grande rischio e in modo azzardato la vita dei lavoratori, dei loro famigliari e di gran parte della popolazione che può entrare a contatto con loro. Vi è inoltre il problema degli approvvigionamenti da parte dei fornitori, oggi particolarmente difficoltoso”.

25.03.2020 ore 09:32
Il coronavirus si diffonde in Brasile

Si fa sempre più grave la situazione pure in Brasile. I casi confermati sono 2’201 e i decessi 46, cioè 12 di più di quelli registrati lunedì, secondo il nuovo bollettino diffuso dal Ministero federale della sanità. Lo Stato di San Paolo ha la maggior parte dei contagiati (801) e di decessi (40), seguito a distanza da quello di Rio de Janeiro, con 305 casi e 6 decessi.

25.03.2020 ore 09:28
Migros supporta Pro Senectute

La Migros e l’organizzazione per anziani Pro Senectute uniscono le loro forze per fornire i beni di prima necessità alle persone che non possono lasciare le loro case a causa della loro vulnerabilità all’epidemia di coronavirus.

25.03.2020 ore 09:28
Si aggrava la situazione in Israele

Cinque morti e 2’030 contagiati: è questo il bilancio aggiornato a mercoledì mattina della diffusione del coronavirus in Israele, reso noto mercoledì dal Ministero della sanità dello Stato ebraico. I malati gravi sono 37, secondo quanto riferiscono le autorità.

25.03.2020 ore 09:10
Perdite per i centri commerciali svizzeri

La chiusura dei ristoranti e dei negozi a causa del coronavirus ha un impatto sensibile sulle attività dei 191 centri commerciali in Svizzera: si stima che le perdite giornaliere ammontino a 39 milioni di franchi, secondo una ricerca della società di consulenza Stoffel pubblicata nello Swiss Council Marktreport 2020.

25.03.2020 ore 09:06
“Escludo le lezioni durante le vacanze estive”


Sfruttare parte delle vacanze estive per recuperare il tempo perduto con la chiusura delle scuole? “Lo escludo, soprattutto perché d’estate fa molto caldo e le scuole non sono attrezzate contro le alte temperature”, è stata la risposta data al Corriere del Ticino dal direttore del Dipartimento dell’educazione, il consigliere di Stato Manuele Bertoli. “Se si potrà annullare o spostare la scuola reclute estiva si potranno però tenere degli esami che usualmente si tengono in maggio o giugno per le ultime classi”, ha spiegato, aggiungendo che, nell’ipotesi che la chiusura dovesse protrarsi, insieme ai cantoni si sta pensando ad altri scenari, “con la ferma volontà di non perdere anni o semestri”.



Nell’intervista apparsa oggi, mercoledì, sul giornale, Bertoli ha proseguito parlando delle discussioni che hanno preceduto la decisione di chiudere le aule: “Mercoledì 11 marzo sono andato in Consiglio di Stato con un progetto di risoluzione che prevedeva la chiusura di tutte le scuole e l’accudimento degli allievi di quelle obbligatorie impossibilitati a rimanere a casa – si legge sulle pagine del quotidiano –. Poi nel corso della lunga discussione Daniel Koch siamo arrivati, non senza fatica, a decidere di mantenere aperte le scuole dell’obbligo chiudendo le altre, perché non si parlava ancora di chiudere le attività economiche e il rischio dello scambio intergenerazionale era alto e da scongiurare”. Quando anche Francia e Germania hanno deciso di chiudere tutti gli istituti “abbiamo cambiato strategia. Decisiva è stata comunque la scelta di chiudere contemporaneamente anche esercizi pubblici e commerci non necessari, in modo che molti genitori da lunedì 16 marzo fossero a casa. Senza questo elemento l’accudimento a scuola sarebbe stato molto problematico, tant’è che anche la Confederazione lunedì 16 ha seguito”.


24.03.2020: La scuola a distanza
25.03.2020 ore 08:59
Borse asiatiche in forte crescita

Le borse asiatiche mettono a segno rialzi che non vedevano dal 2008 sulla scia del rimbalzo record segnato da Wall Street grazie all’accordo politico sul pacchetto di misure a sostegno dell’economia statunitense contro il coronavirus. Tokyo ha fatto un balzo dell’8,04%, Seul del 5,89% e Hong Kong a seduta ancora aperta guadagna più del 3%. Bene anche i listini cinesi di Shanghai (+2,17%) e Shenzhen (+2,92%). Ancora meglio ha fatto Sidney (+5,54%).

25.03.2020 ore 08:58
Più di 600 contagi nel canton Berna

Nel canton Berna i casi accertati di infezione da coronavirus sono saliti a 624. Rispetto alla giornata di ieri si contano quindi 92 contagi in più, stando alle cifre pubblicate dall’autorità sanitaria cantonale. Sette persone sono finora decedute nel cantone a causa dell’insorgenza della patologia.

25.03.2020 ore 08:52
Secondo decesso a Lucerna

Secondo decesso legato al coronavirus nel canton Lucerna. Si tratta di un’anziana 92enne che già soffriva di altre patologie, indicano le autorità sanitarie cantonali. Fino a ieri a mezzogiorno, le persone che hanno contagiato il virus nel cantone erano 205.

25.03.2020 ore 08:39
Panama in quarantena e coprifuoco in Ecuador

Panama entra in quarantena totale e obbligatoria a partire da oggi per tentare di frenare la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il presidente Laurentino Cortizo, precisando che la misura non si applica a personale sanitario, forze dell’ordine, supermercati e banche. Panama è il paese dell’America centrale maggiormente colpito dal Covid-19, con 443 contagi e 8 morti. Sempre oggi, in Ecuador scatta l’estensione del coprifuoco da 8 a 15 ore al giorno, in tutto il paese. Sono autorizzati a spostarsi solo gli operatori dei servizi essenziali.

25.03.2020 ore 08:13
L'intervista del Radiogiornale allo specialista Andreas Widmer

In corsia anche se positivi

Medici e infermieri contagiati dal Covid-19 potrebbero proseguire l'attività se giovani e asintomatici - L'infettivologo Widmer: "Così anche in Cina"

25.03.2020 ore 07:57
Ancora esperti e aiuti dalla Cina all'Italia

La Cina ha inviato oggi dal Fujian il terzo team di medici ed esperti in Italia, per contribuire agli sforzi volti a contrastare la crisi del coronavirus. L’aereo, che trasporta otto tonnellate di forniture mediche donate dalla provincia sudorientale cinese, è atteso a Milano alle 16:45 italiane.

25.03.2020 ore 07:53
Un piano da 2'000 miliardi di dollari

Virus, accordo miliardario negli USA

Intesa tra repubblicani, democratici e Casa Bianca per rilanciare l'economia colpita dal coronavirus

25.03.2020 ore 07:38
L'Hubei senza più restrizioni

La Cina rimuove dopo due mesi le restrizioni all’Hubei, la provincia epicentro della pandemia del coronavirus, annunciando ancora una volta zero casi di infezione sul fronte domestico. Secondo i dati della Commissione sanitaria nazionale (NHC), nella giornata di martedì sono stati confermati altri 47 contagi importati, saliti a totali 474, in gran parte legati al rientro di cittadini cinesi. Tre dei quattro decessi sono avvenuti nell’Hubei e due nel capoluogo Wuhan, dove il blocco sarà rimosso l’8 aprile.

25.03.2020 ore 07:31
Australia, l'impatto dell'emergenza sul mondo del lavoro

Fino a 1,6 milioni di lavoratori stranieri con visti temporanei si stanno ritrovando disoccupati per le chiusure di innumerevoli aziende e bloccati in Australia, senza accesso alle coperture sociali come il sussidio di disoccupazione, mentre i voli internazionali continuano a chiudere. Circa il 10% dei visti temporanei per lavoratori qualificati sono stati sostenuti nel 2019 dal settore alloggi e ospitalità e il 6,6% nelle costruzioni. La ministra dei Servizi sociali Anne Ruston ha annunciato che per chi possiede visti qualificati temporanei, il ministero sta considerando “quali opzioni sono disponibili per assistere queste persone”.Fino a 1,6 milioni di lavoratori stranieri con visti temporanei si stanno ritrovando disoccupati per le chiusure di innumerevoli aziende e bloccati in Australia, senza accesso alle coperture sociali come il sussidio di disoccupazione, mentre i voli internazionali continuano a chiudere..

25.03.2020 ore 07:27
Pandemia, il quadro della situazione nel mondo

I casi confermati di coronavirus nel mondo sono ormai più di 400’000 e i decessi oltre 18’000. Gli Stati toccati sono 175, su 196 riconosciuti. Mentre in Francia è stata superata la barra delle 1’000 persone defunte, la battaglia contro la pandemia si sta facendo insostenibile in Spagna, dove la diffusione è più rapida ed estesa rispetto a tutte le altre nazioni.

Il Paese iberico, stremato, ha vissuto martedì la sua giornata più terribile, con 514 morti in 24 ore, per un totale di 2’700; i contagiati sono quasi 40’000, con un aumento del 20% (8% in Italia). Una spiegazione potrebbe essere l’elevata mobilità prima che venisse dichiarato lo stato d’emergenza.I casi confermati di coronavirus nel mondo sono ormai più di 400’000 e i decessi oltre 18’000. Gli Stati toccati sono 175, su 196 riconosciuti.

25.03.2020 ore 07:25
Avviata una raccolta fondi

Campagna del CICR contro il Covid-19

Avviata la raccolta fondi per aiutare i paesi già colpiti da un conflitto armato