Daniel Koch, il delegato dell'Ufficio federale della sanità pubblica per la malattia Covid-19
Daniel Koch, il delegato dell'Ufficio federale della sanità pubblica per la malattia Covid-19 ©Keystone
Momenti chiave
11.04.2020 ore 18:30
11.04.2020 ore 17:52
11.04.2020 ore 16:16
11.04.2020 ore 12:52
11.04.2020 ore 09:06
11.04.2020 ore 08:23
11.04.2020 ore 07:30

Tenere sempre alta la guardia

Verso una stabilizzazione dei nuovi casi di infezione da Coronavirus in Svizzera; orizzonti cupi per l’economia
sabato 11 aprile 2020 07:25

In Svizzera si osserva una stabilizzazione dei nuovi casi di infezione da coronavirus con una tendenza al calo, ha riferito Daniel Koch, il delegato dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) per la malattia Covid-19. Koch ha anche sottolineato che l'infezione non tocca solo gli anziani e ha ribadito l'importanza di osservare le misure di igiene e della cosiddetta distanza sociale.

Intanto gli effetti dell'epidemia per l'economia svizzera stanno emergendo in tutta la loro drammaticità. A seguito del blocco delle attività economiche, la produzione ha subito un crollo del 25%, secondo quanto esposto durante la conferenza stampa di aggiornamento che ha avuto luogo oggi pomeriggio a Berna. Quanto al futuro, gli scenari elaborati dalla Segreteria di Stato per l'economia (SECO) indicano cadute del prodotto interno lordo varianti, a seconda degli sviluppi, fra il 7 e il 10%.

Sul fronte delle cifre gli ultimi dati diffusi dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) indicano 24'900 contagi da coronavirus in Svizzera. 592 i casi in più rispetto alla giornata di ieri, venerdì. Sono invece 831 i decessi finora registrati dall'UFSP a livello nazionale.

La cronaca di ieri

In Ticino, nelle ultime 24 ore, hanno perso la vita altre due persone a causa della malattia indotta dal Covid-19. Il bilancio delle vittime dell'epidemia nel cantone sale così a 229 decessi. Sono inoltre una quarantina in più i casi accertati di infezione nel cantone rispetto a ieri, venerdì.

A livello mondiale si stimano intanto più di 100'000 decessi e circa 1'700'000 di contagi. Particolarmente grave la situazione negli Stati Uniti, dove i casi di contagio sono oltre mezzo milione e i morti quasi 19'000.

I dati sempre aggiornati

di Gianluca Blefari, Enrico Campioni, Alex Ricordi e Sandro Pauli

11.04.2020 ore 23:21
Tutti i 50 Stati americani in “stato di calamità”

Donald Trump ha approvato sabato la dichiarazione di stato di calamità per il Wyoming a causa del coronavirus. Un via libera che per la prima volta nella storia americana fa sì che tutti e 50 gli Stati americani siano sotto la dichiarazione di stato calamità.

11.04.2020 ore 22:51
Ospedali di Mosca "sotto pressione"

Il Cremlino ha riferito sabato di un “enorme afflusso” di pazienti malati di covid-19 negli ospedali della capitale Mosca. Secondo le autorità queste strutture sarebbero sotto pressione. Un giornalista di Reuters ha testimoniato a questo proposito di aver visto una fila di diverse decine di ambulanze formarsi davanti a una di queste strutture. Un soccorritore ha invece dichiarato che un paziente deve aspettare fino a 15 ore per essere ammesso in un ospedale. Un improvviso aumento dei malati è stato confermato anche dal portavoce del Cremlino Dimitri Peskov. Stando alle autorità il bilancio in Russia ha superato i 100 morti.

11.04.2020 ore 22:05
In Africa superata la soglia dei 700 morti

Ha raggiunto quota 700 il numero di decessi per coronavirus in Africa dove sono stati registrati 13.145 contagi in 52 dei 54 Stati del continente nero. E’ quanto emerge da dati aggiornati a questo pomeriggio da “Africa Cdc”, un’istituzione tecnica dell’Unione africana. Le guarigioni sono 2.171, viene sottolineato in un post su Facebook. L’area più colpita, con 5.784 casi e 528 morti, è l’Africa settentrionale dove in cima alla classifica c’è l’Egitto, che dichiara 1.794 contagi e 135 decessi seguito dall’Algeria (1.761) che però conta più vittime (256). Il Paese col maggior numero di contagi (2.003) è il Sudafrica che però conta 24 morti. La Nigeria, il Paese con più abitanti del continente, ha 305 casi e 7 decessi. Il Kenya dichiara invece 191 contagi e 7 morti. Dalla lista si nota l’assenza degli unici due Paesi che non hanno dichiarato casi di Covid-19: il piccolo regno (2,2 milioni di abitanti) del Lesotho e le Isole Comore.

11.04.2020 ore 21:31
Confessarsi ai tempi del coronavirus

Con la sospensione delle messe, la chiusura delle chiese o i divieti di assembramento per più di cinque persone, quest’anno le esperienze legate alla Pasqua sono vissute in maniera diversa rispetto al solito.

Confessioni all'aperto

Per rispettare le misure di sicurezza ma consentire ai fedeli di confessarsi, delle chiese polacche hanno creato dei confessionali in strada

11.04.2020 ore 20:45
Rimpatriati 80 svizzeri dal Marocco

Sono 80 i cittadini elvetici rientrati questa sera a Zurigo con un volo di Edelweiss provenienti dal Marocco. Lo comunica il Dipartimento federale degli affari esteri, sottolineando che a bordo vi erano pure 43 passeggeri di altre nazionalità, dei quali 21 domiciliati in Svizzera e 22 in altri Stati europei.

11.04.2020 ore 20:21
Mattarella: "Pasqua in solitudine, anche per me"

“In molte lettere che ho ricevuto vengono narrate le storie di forzata solitudine che tanti stanno vivendo anche in questi giorni abitualmente di festa condivisa. Comprendo bene il senso di privazione che questo produce. So che molti italiani trascorreranno il giorno di Pasqua in solitudine. Sarà così anche per me”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella in un videomessaggio agli italiani.

11.04.2020 ore 20:11
L’OMS alla Bielorussia: “Sospendete il campionato”

L’Organizzazione Mondiale della Sanità chiede alla Bielorussia, di evitare che si formino assembramenti e quindi anche di fermare le manifestazioni sportive che, come il campionato di calcio, si stanno svolgendo, e a porte aperte. L’appello è stato fatto a Minsk dal dottor Patrick O’Connor, che fa parte della task force dell’OMS ed è andato in Bielorussia per verificare la situazione nell’ex repubblica sovietica.

11.04.2020 ore 19:38
Francia: 353 morti in ospedale, 290 in ospizi

Altri 643 morti nelle ultime 24 ore in Francia per il Covid-19, 353 negli ospedali e 290 nelle case di riposo. Il totale, secondo il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, è quindi di 13.832 morti. Continua per il terzo giorno consecutivo il trend positivo del calo di pazienti in rianimazione. Oggi in tutta la Francia sono scesi a 6.883.

11.04.2020 ore 19:14
Scuole a New York, Cuomo smentisce De Blasio

Sulla chiusura delle scuole nella città di New York fino a settembre non c’è ancora nulla di deciso. Lo afferma il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, smentendo il sindaco della Grande Mela Bill De Blasio che ha annunciato solo poche ore fa che le scuole pubbliche sarebbero rimaste chiuse per il resto dell’anno scolastico. “È una sua opinione”, dice Cuomo. “Non le ha chiuse e non può neanche aprirle”, aggiunge il governatore riferendosi al fatto che lo stop delle scuole è stato deciso a livello statale.

11.04.2020 ore 18:30
Aumentano i guariti in Italia

Sono 32’534 le persone guarite dal Covid-19 in Italia, 2’079 in più di ieri. In totale, le persone attualmente positive al coronavirus nella penisola sono 100.269. Rispetto a venerdì c’è stato un incremento di 1’996 nuovi casi, che portano il totale complessivo a 152’271. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 3’381, mentre il totale dei morti è di 19’468, 619 in più rispetto a ieri.

11.04.2020 ore 18:09
Epidemia e calo dei consumi energetici

L’epidemia di coronavirus ha ripercussioni sul consumo energetico in Svizzera, soprattutto nei centri urbani. È quanto ha dichiarato a SRF Marianne Zünd, dirigente dell’Ufficio federale dell’energia (UFE). Nelle città il consumo di corrente è calato circa del 20% e il dato si spiega con la chiusura di attività quali grandi uffici e negozi. In campagna la diminuzione è invece meno evidente e si attesta attorno al 5/10%.

11.04.2020 ore 18:05
Bucarest, mercati gremiti nonostante l'emergenza

Bucarest assalta i mercati

Ignorati gli appelli delle autorità, centinaia di persone si sono accalcate per comprare frutta e verdura fresche

11.04.2020 ore 18:04
Covid-19, gli Stati Uniti diventano il paese più colpito al mondo

Coronavirus: gli Stati Uniti superano l’Italia e diventano il paese più colpito al mondo con 18’860 morti. Lo rileva la Johns Hopkins University.

11.04.2020 ore 17:52
New York: 783 vittime in 24 ore

Il numero di morti per coronavirus nello stato di New York è di 783 nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto alle 777 vittime del 9 aprile. È il quinto giorno consecutivo che lo stato di New York conta più di 700 morti al giorno: il 6 aprile 731, il 7 aprile 779, l’8 aprile 799, il 9 aprile 777 e il 10 aprile 783. Lo afferma il governatore Andrew Cuomo, sottolineando che il numero dei morti complessivi nello stato a causa del coronavirus è di 8.627.

11.04.2020 ore 17:35
Covid-19, oltre 1,7 milioni di casi nel mondo

I contagi da coronavirus in tutto il mondo hanno superato il milione e 700mila. Lo rileva la Johns Hopkins University nel suo aggiornamento. In particolare, sono oltre 1.715.000. Il numero dei morti è di quasi 104mila, con gli Stati Uniti vicini a sorpassare l’Italia per numero di decessi.

11.04.2020 ore 17:28
Lombardia, ancora in aumento decessi e contagi

In Lombardia l’assessore Giulio Gallera ha comunicato poco fa i dati più aggiornati sugli sviluppi dell’epidemia nella sua regione. Le positività accertate al coronavirus sono ora 57’592, con una crescita di 1544 contagi. I decessi finora causati dalla malattia salgono a 10’511: 273 in più rispetto a ieri.

11.04.2020 ore 16:16
L'esercito ridurrà il suo impegno

L’esercito svizzero rivedrà il suo dispositivo verso il basso. Tale adattamento sarà effettuato in consultazione con partner come i cantoni. Alcuni soldati potranno andare in congedo martedì, ma non più di cinque militi alla volta. “Stanno aspettando il loro congedo con impazienza”, ha detto Raynald Droz, capo di Stato maggiore del Comando operativo al Dipartimento federale della difesa sabato in una conferenza stampa a Berna. “Alcuni sono impegnati da quattro settimane senza aver mai fatto ritorno a casa”, ha spiegato Droz.

11.04.2020 ore 16:08
A New York scuole chiuse fino a settembre

A New York City le scuole resteranno chiuse fino a settembre. Lo ha annunciato il sindaco Bill de Blasio. Il sistema pubblico di educazione della metropoli statunitense è il più grande del paese, con 1,1 milioni di studenti. Le scuole sono chiuse dal 16 marzo.

11.04.2020 ore 15:51
Premier Svezia ammette, non fatto abbastanza

Per la prima volta dall’inizio della pandemia di coronavirus il premier svedese Stefan Lovfen ha ammesso che “non si è fatto abbastanza” . Lo ha detto alla tv svedese SVt di fronte all’aumento dei casi (9’685) e delle vittime (870) di Covid-19. Il numero dei morti in Svezia è molto più alto di quello nei Paesi vicini come Danimarca (247) e Norvegia (113), che hanno introdotto il lockdown a marzo.

11.04.2020 ore 15:49
Regno Unito, si aggrava il bilancio

Nel Regno Unito i casi di contagio da coronavirus hanno raggiunto quota 78’991. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 917 decessi, per un totale di 9’875. Intanto le condizioni del primo ministro Boris Johnson, ricoverato in ospedale a causa del Covid-19, stanno migliorando. Lo comunica il suo portavoce.

11.04.2020 ore 15:48
Mascherine obbligatorie in Bulgaria

Da domenica notte le mascherine saranno obbligatorie nei luoghi pubblici in Bulgaria. Lo ha annunciato sabato ai giornalisti il premier Boyko Borissov. “Quando si è fuori casa, tutti devono portare le mascherine sanitarie o, chi non ne ha, deve coprirsi il viso con una sciarpa per andare al negozio, ce l’hanno tutti”, ha detto, aggiungendo che entro le prossime ore il ministero della Sanità di Sofia firmerà il rispettivo ordine.

11.04.2020 ore 15:44
In Belgio 327 nuovi decessi e altri 1'351 contagiati

Nelle ultime 24 ore il Belgio ha registrato 327 nuovi decessi dovuti al Covid-19, di cui 106 negli ospedali e 219 in case di riposo. Il totale dei deceduti sale quindi a 3’346. I nuovi casi di contagio sono 1’351, che portano a 28’018 il numero complessivo dei positivi. La maggior parte dei casi si trova nelle Fiandre (16’140 casi, cioè il 58%), seguiti dalla Vallonia (8’468 casi, il 30%) e Bruxelles (2’991 casi, l’11%).

11.04.2020 ore 15:43
Economia svizzera: scenari sempre più inquietanti

SECO: PIL in caduta libera

Eric Scheidegger della SECO segnala che il calo previsto dell'1,5% è già stato raggiunto e si prevede pure un forte aumento dei senza lavoro

11.04.2020 ore 15:09
Gli ospedali del canton Zurigo vogliono tornare alla normalità

Gli ospedali del canton Zurigo temono perdite milionarie a causa del coronavirus e chiedono di tornare alla normalità. La raccomandazione di rimandare le operazioni non essenziali sta svuotando molte corsie. “L’arrivo massiccio di pazienti non c’è stato e da quanto si può prevedere non ci sarà”, ha detto Orsola Vettori, direttrice dell’ospedale di Zollikerberg e membro del comitato direttivo dell’associazione degli ospedali zurighesi, in un’intervista al Tages-Anzeiger di oggi.

Nel canton Zurigo gli ospedali si sono preparati per tempo ad affrontare gli arrivi di pazienti malati di Covid-19, sottolinea Vettori. Sarebbe quindi opportuno mettere fine alle disposizioni federali che obbligano a rimandare gli interventi chirurgici e le terapie non urgenti. Attualmente tutti i reparti degli ospedali, ad eccezione delle maternità, sono mezzi vuoti. Le perdite finanziarie per gli ospedali zurighesi potrebbero raggiungere le centinaia di milioni di franchi se questa situazione dovesse protrarsi ancora per settimane, afferma Orsola Vettori. In tutta la Svizzera molti ospedali hanno chiesto l’orario ridotto a causa del calo dei pazienti.

11.04.2020 ore 14:35
Koch: "In molti si ammalano senza patologie pregresse"

Daniel Koch dell’UFSP ha sottolineato come l’8-10% dei 65-70enni si sia ammalato senza avere già patologie pregresse e questa circostanza vale pure nel caso di categorie che riguardano persone più giovani. La tendenza dei contagi è comunque al ribasso e Koch ha salutato positivamente tale dato, ribadendo in ogni caso l’esigenza di rispettare le normative in atto e di restare nei pressi di casa anche con le belle giornate di sole.

11.04.2020 ore 14:33
Coronavirus: REGA e voli per pazienti ticinesi verso la Svizzera interna

La Rega ha ottenuto nuove autorizzazioni per poter trasportare, anche in condizioni di scarsa visibilità, pazienti ticinesi negli ospedali della Svizzera tedesca. Le autorizzazioni eccezionali per il volo strumentale sono state rilasciate alla fine di marzo, in breve tempo, dall’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC), scrive oggi in una nota la Guardia aerea svizzera di soccorso.. Sono state autorizzate in particolare nuove procedure di avvicinamento e di partenza negli aeroporti di Agno e Locarno, nonché l’utilizzo illimitato di una rotta di volo strumentale sopra il San Gottardo.

11.04.2020 ore 14:26
Koch: "Stiamo andando nella direzione giusta"

“In Svizzera stiamo andando nella direzione giusta: una buona stabilizzazione”, ha dichiarato Daniel Koch, delegato dell’Ufficio federale della sanità pubblica per l’emergenza coronavirus, circa l’evoluzione dell’epidemia.

11.04.2020 ore 14:26
Sommaruga ribadisce l'esigenza di rispettare le misure restrittive

In un videomessaggio su Twitter, la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha ribadito sabato l’appello alla popolazione ad attenersi alle misure per contenere la diffusione del coronaviurs, come il mantenimento della distanza e le norme igieniche.

11.04.2020 ore 14:23
Esercito attivo in 50 ospedali del Paese

L’esercito è attualmente impegnato a supporto degli sforzi per contrastare l’epidemia in 50 ospedali di tutte le regioni della Svizzera. 3’800 sono i militi impegnati in prestazioni di carattere sanitario, ha dichiarato il brigadiere Raynald Droz nella conferenza stampa in corso a Berna per gli aggiornamenti sulla crisi del coronavirus in Svizzera.

11.04.2020 ore 14:21
SECO: Recessione marcata e PIL in picchiata

Secondo Eric Scheidegger della SECO, la recessione in Svizzera sarà ancor più marcata. E se per il PIL la riduzione iniziale prevista era dell’1,5%, ora si valutano varie situazioni con passivi ben più elevati. La prima prevede una caduta brutale del PIL nel primo semestre e una ripresa rapida nel secondo semestre 2020. In questo caso il PIL calerebbe del 7% e sarebbe un risultato già registrato nel 1974, all’epoca della prima crisi del petrolio. Il secondo scenario prevede un recupero assai lento del PIL nel secondo semestre e nel 2021, con un calo annuo valutato nel 10%. Nel primo scenario la disoccupazione aumenterebbe del 4%, nel secondo la progressione toccherebbe il 7%.

11.04.2020 ore 14:14
Covid-19 e impatto sull'economia: crollo del 25% della produzione in Svizzera

La crisi del coronavirus ha determinato una flessione del 25% della produzione in Svizzera. “Gli sviluppi dell’economia sono peggiorati notevolmente”, ha dichiarato Eric Scheidegger, responsabile della direzione di politica economica della SECO, nella conferenza stampa in corso a Berna sugli sviluppi dell’emergenza coronavirus.

11.04.2020 ore 14:07
Rega: 74 i pazienti trasportati dall'11 marzo

La Rega ha registrato una significativa riduzione delle missioni dei suoi elicotteri dall’inizio della pandemia, in particolare a causa del cambiamento nel comportamento della popolazione nelle sue attività per il tempo libero. I suoi equipaggi, tuttavia, dall’11 marzo hanno trasportato 74 pazienti con Covid-19. Nella maggior parte dei casi, si è trattato di un trasferimento da un ospedale all’altro, e due terzi delle missioni riguardavano pazienti con respirazione artificiale, ha specificato la Rega in un comunicato stampa.

L’anno scorso, gli equipaggi della Rega sono stati impegnati per circa 250 missioni a soccorso degli appassionati di sport invernali feriti tra il 16 marzo e l’11 aprile 2019. Quest’anno, nello stesso periodo, sono stati contati invece meno di 10 interventi correlati gli sport invernali.

11.04.2020 ore 13:56
Turgovia: 70 milioni per far fronte alla crisi

Il canton Turgovia si appresta a destinare 70 milioni di franchi per misure legate alla crisi sanitaria della malattia Covid-19. Lo indica un messaggio licenziato oggi dal Governo. Il Gran Consiglio statuirà il 6 maggio. Il disegno di legge pubblicato oggi concerne anche le misure adottate dall’esecutivo dallo scorso 13 marzo, quando nel cantone è entrata in vigore la “situazione straordinaria”. Il parlamento ne dibatterà, per poter rispettare la cosiddetta distanza sociale, negli spazi del palazzetto Rüegerholz a Frauenfeld, dove generalmente si svolgono manifestazioni sportive e feste.

Gli aspetti finanziari del messaggio sono due. Da un lato il Consiglio di Stato intende liberare 50 milioni di franchi per il settore sanitario, mentre altri 20 milioni serviranno a costituire un fondo per casi di rigore, ad esempio per indipendenti con problemi di liquidità. Il Cantone si farà garante per i prestiti concessi dalle banche, sussidiariamente alla Confederazione. Questo capitale è prelevato dalle eccedenze cantonali del 2019 che avevano raggiunto 70 milioni di franchi. Il Consiglio di Stato aveva già indicato in marzo di essere disposto a utilizzare la totalità delle eccedenze per i bisogni della crisi.

11.04.2020 ore 13:40
Tante agenzie di viaggi a rischio fallimento

Tra i settori più in sofferenza per l’emergenza coronavirus vi sono le agenzie di viaggi e non solo perché nessuno in questo periodo prenota le ferie. Walter Kunz, direttore della Federazione svizzera di viaggi, ha spiegato che molte agenzie, soprattutto quelle piccole, rischiano di fallire, “poiché – rimarca Kunz – noi non siamo istituti bancari”. La legge impone alle strutture di restituire in contanti gli importi ai clienti con pacchetti di viaggio, ma quei soldi non li riescono a recuperare da alberghi e (soprattutto) compagnie aeree. Così le strutture si ritrovano a non aver più entrate ma soltanto passivi.

11.04.2020 ore 13:36
Calano i decessi in Spagna: 510 vittime nelle ultime 24 ore

In Spagna prosegue il rallentamento dell’epidemia di coronavirus. Nelle ultime 24 ore si registrano 510 nuove vittime, in calo rispetto alle 605 di venerdì: è l’aumento più contenuto dal 23 marzo, secondo i dati del ministero della sanità riportati da El Pais. Il numero di contagi è di 161’852., mentre le persone guarite sono 59’109.

11.04.2020 ore 13:34
In India Modi vuole prolungare il lockdown

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha deciso di estendere il lockdown in tutto il paese per contenere l’epidemia di coronavirus. Lo ha reso noto oggi il capo del Governo dello Stato di Delhi, Arvind Kejriwal, senza dire per quanto tempo sarebbe prolungata l’estensione delle misure di isolamento. Lo riporta il Guardian.

Modi all’inizio della giornata ha tenuto una videoconferenza con diversi ministri. Kejriwal ha dichiarato che Modi ha “preso la decisione corretta di estendere il blocco”, senza condividere ulteriori dettagli, ma sottolineando che se il blocco “venisse annullato ora tutti i risultati raggiunti andrebbero persi”. Il blocco di 21 giorni in India (dove si registrano 7’600 casi di coronavirus e 249 morti) termina martedì, ma diversi Stati hanno sollecitato Modi a estenderlo ulteriormente, anche se sono aumentate le preoccupazioni sui milioni di persone che hanno perso il lavoro.

11.04.2020 ore 13:34
Coronavirus e gestione della crisi da parte dell'UE: le considerazioni di Romano Prodi nell'intervista al Radiogiornale

"Vedo un'Europa che fa fatica"

Romano Prodi sulla crisi del coronavirus e le capacità di reazione dell''UE: "Non c'è più il senso del futuro. Oggi si gioca in difesa"

11.04.2020 ore 12:52
Svizzera, quasi 25'000 i contagi

L’Ufficio federale della sanità pubblica ha pubblicato i dati più aggiornati sugli sviluppi dell’epidemia da coronavirus in Svizzera e nel Liechtenstein. Finora sono stati registrati 24’900 casi accertati di infezione. L’incremento, nell’arco di un giorno, è stato di 592 contagi in più. Sono invece 831 le persone che hanno finora perso la vita dopo l’insorgenza della malattia. L’incidenza dei decessi in Svizzera è di 97 morti per milione di abitanti.

11.04.2020 ore 11:42
Coronavirus: il quadro della situazione in Ticino, dopo gli ultimi dati diffusi dalle autorità
11.04.2020 ore 10:59
Ticino, 2 decessi e 42 contagi in più

Gli ultimi dati ufficiali sull’epidemia da coronavirus in Ticino fanno stato di 2’818 contagi - 42 in più rispetto a ieri - e 2 nuovi decessi. Sale così a 229 il numero delle persone che nel cantone hanno finora perso la vita a causa della malattia.

11.04.2020 ore 10:50
Aumentano morti e contagi in Russia

Oltre 1’660 nuovi casi sono stati notificati in Russia nelle ultime 24 ore, portando i casi totali a 13’584. Lo ha annunciato il centro di gestione della crisi russo. Dodici i decessi, che portano a 106 il numero totale di morti nel paese.

11.04.2020 ore 09:38
Altre 45 infezioni e 2 decessi in Thailandia

La Thailandia ha riferito sabato di 45 nuove infezioni da coronavirus e altri due decessi. La nazione del sud-est asiatico ha registrato finora un totale di 2’518 casi e 35 morti.

11.04.2020 ore 09:06
Nuovo richiamo di Berset

Berset: "Restare disciplinati"

Il ministro della sanità invita a non sottovalutare il rischio che le infezioni da coronavirus possano aumentare di nuovo

11.04.2020 ore 09:05
Coppia tedesca a Menaggio per turismo: isolati e multati

La Guardia di Finanza di Como ha smascherato venerdì sera una coppia di tedeschi che erano giunti nel Comasco da Monaco di Baviera, in barba ai provvedimenti restrittivi sempre in vigore. Nell’ambito dei controlli effettuati per limitare la diffusione del Covid-19, una pattuglia ha controllato un minivan immatricolato in Germania. La coppia a bordo ha dapprima raccontato di essersi messi in viaggio per assistere la madre di lui, bloccata in Italia.

In realtà il sopralluogo effettuato nell’abitazione di vacanza di Menaggio dove erano diretti ha evidenziato che non c’era nessuno da accudire mentre l’obiettivo del viaggio era il compleanno dell’uomo a Menaggio, dove la sua famiglia possiede una proprietà con vista lago. I due sono stati posti in isolamento per due settimane e sanzionati visto che è tassativamente vietato l’ingresso in territorio italiano per turismo.

11.04.2020 ore 08:34
La Corea del Sud userà bracciali elettronici

La Corea del Sud ha annunciato l’intenzione di fare indossare dei braccialetti per tracciare le persone che ignorano gli ordini di quarantena. Lo hanno annunciato funzionari del paese, secondo i quali sono necessari controlli più rigorosi per far rispettare le regole di autoisolamento.
Alcune delle 57’000 persone che hanno ricevuto l’ordine di restare a casa, riferisce il Guardian, sono sfuggite ai controlli lasciando a casa i loro smartphone, attualmente utilizzati per monitorare i loro movimenti.

11.04.2020 ore 08:23
Negli USA 2'100 morti in 24 ore

I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati la cifra record di 2’100 persone. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. Sempre secondo la stessa fonte, il numero dei decessi per coronavirus in territorio statunitense (18’693) si avvia a superare quello dell’l’Italia, che registra complessivamente 18’849 persone decedute.


11.04.2020 ore 08:03
Cina: stabile il numero di nuovi contagi e asintomatici

La Cina riferisce sabato di 46 nuovi casi di coronavirus. Tra questi, 42 coinvolgono viaggiatori provenienti dall’estero. Venerdì i casi segnalati erano stati 42. La commissione sanitaria nazionale ha riferito anche della presenza di 34 nuovi casi asintomatici, in calo rispetto ai 47 del giorno precedente. Il conteggio totale delle infezioni in Cina è ora di 81’953. Il bilancio delle vittime è aumentato di 3 a 3’339.

11.04.2020 ore 07:30
Trump in aiuto dell'Italia

“Anche se la priorità del Governo americano è prima di tutto nei confronti degli americani, andare in aiuto dell’Italia aiuterà a combattere l’epidemia del coronavirus e mitigare l’impatto della crisi, dimostrando allo stesso tempo la leadership americana di fronte alle campagne di disinformazione cinesi e russe”, si legge nel memorandum del presidente statunitense Donald Trump , nel quale si mette in evidenza che gli aiuti aiutano anche a ridurre il rischio di re-infezione dall’Europa agli Stati Uniti e tutelano catene di approvvigionamento essenziali.

Negli aiuti statunitensi figurano apparecchiature e forniture mediche. Viene inoltre messo a disposizione il personale militare americano in Italia per la costruzione di ospedali da campo, per il trasporto di carburante e alimentari e per servizi di telemedicina agli ospedali. Nel memorandum, Trump autorizza inoltre la sua amministrazione a sostenere la ripresa dell’economia italiana.