TiPress_370236.jpg
Il canton Ticino aveva chiesto una proroga delle restrizioni fino al 4 maggio © Keystone - ATS/ Ti-Press / Alessandro Crinari
Momenti chiave
22.04.2020 ore 23:14
22.04.2020 ore 21:30
22.04.2020 ore 20:09
22.04.2020 ore 19:33
22.04.2020 ore 18:29
22.04.2020 ore 17:11
22.04.2020 ore 16:48
22.04.2020 ore 16:29
22.04.2020 ore 14:23
22.04.2020 ore 12:40
22.04.2020 ore 07:46

Ticino, finestra estesa al 3 maggio

Emergenza coronavirus: il Consiglio federale autorizza il cantone a prolungare le limitazioni in dati settori dell'economia
mercoledì 22 aprile 2020 07:17

Il Ticino è stato autorizzato dal Consiglio federale a prolungare fino al prossimo 3 maggio le restrizioni ordinate nel cantone in determinati settori dell'economia. Il Governo ha così deciso alla luce della particolare situazione epidemiologica che si riscontra nel territorio ticinese.

Sempre nel quadro dell'emergenza coronavirus, l'Esecutivo si è inoltre pronunciato contro un obbligo generalizzato delle mascherine di protezione. Le ultime decisioni del Consiglio federale sono state al centro di una nuova conferenza stampa a Berna.

Sono 4 le persone che, nelle ultime 24 ore, hanno perso la vita in Ticino dopo aver contratto la malattia provocata dal Covid-19. Gli ultimi dati forniti dal cantone indicano inoltre 24 contagi supplementari ma anche 22 persone dimesse in più. Nei Grigioni rispetto a ieri, si registra un nuovo decesso. Sono stati inoltre accertati due casi in più di infezione.

A livello nazionale, secondo le cifre aggiornate dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), sono 28'268 i contagi: 205 in più rispetto a ieri.

La cronaca della giornata di ieri

I dati sempre aggiornati

di Alex Ricordi, Elena Boromeo, Enrico Campioni, Massimiliano Angeli, Diego Moles e Sandro Pauli

23.04.2020 ore 09:17
Due terzi degli svizzeri disposti a farsi monitorare

Il 64% degli svizzeri tra i 16 e i 64 anni per lottare contro la pandemia sarebbe favorevole a usare un’applicazioner per cellulari che monitora i movimenti. Lo ha reso noto la società di consulenza Deloitte che ha realizzato un sondaggio online ritenuto rappresentativo dall’agenzia che ha interpellato 1’500 persone.

22.04.2020 ore 23:50
Un'estate incerta per le capanne ticinesi

Giro di orizzonte tra 3 rifugi (Tencia, Scaletta e Cristallina), tra rassegnazione e volontà di provarci

Capanne ticinesi nell’incertezza

Giro di orizzonte tra 3 rifugi (Tencia, Scaletta e Cristallina), tra rassegnazione e volontà di provarci

22.04.2020 ore 23:14
"Più vacanze in Svizzera"

Lo psicologo Marcel Zbinden illustra gli scenari sul fronte del turismo per i prossimi mesi. In Ticino il 44% dei consumatori ha dovuto rinunciare ad un viaggio

"Più vacanze in Svizzera"

Lo psicologo Marcel Zbinden illustra gli scenari sul fronte del turismo per i prossimi mesi. In Ticino il 44% dei consumatori ha dovuto rinunciare ad un viaggio

22.04.2020 ore 22:39
Brasile, 165 nuovi decessi e 2'906 contagi

In Brasile sono 165 i decessi dovuti al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore. Il bilancio complessivo delle vittime è così salito a 2’906. Rispetto alla giornata di ieri sono invece 2’678 i nuovi casi di contagio, per un totale di 45’757 persone positive al Covid-19 dall’inizio della pandemia sul territorio.

22.04.2020 ore 22:21
Ticino, quando il sogno nuziale s’infrange

L’estate del 2020 era un periodo scelto da moltissime coppie per sposarsi in Ticino. Il blocco per pandemia ha rovinato però più di un sogno


CSI 18.00 del 22.04.2020 - Il servizio di Giordano De Lucia
22.04.2020 ore 21:30
Un cardiologo contro il virus

La testimonianza del dottor Francesco Rotatori, marchigiano trapiantato a New York, catapultato in cure intense all’ospedale di Staten Island in questi tempi d’emergenza

Come ci ha cambiato questo tsunami

La testimonianza sulla situazione coronavirus negli Stati Uniti di Francesco Rotatori, medico di cure intense all'ospedale di Staten Island

22.04.2020 ore 21:13
Arrivate dalla Cina due macchine per la produzione di maschere

Due macchine per la produzione di mascherine FFP2 sono giunte in serata all’aeroporto di Zurigo con un volo della Swiss in provenienza da Shanghai. Finanziate congiuntamente dalla Confederazione e dal Canton Zurigo, saranno installate e messe in servizio presso la Flawa di Flawil (SG). La produzione inizierà al più tardi a metà maggio.

Quando funzioneranno a pieno regime, le due macchine produrranno tra 80’000 e 100’000 mascherine al giorno, indica un comunicato diramato dal Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), secondo cui tale volume di produzione contribuirà in modo significativo a garantire la disponibilità di un numero sufficiente di mascherine in Svizzera, in particolare nel settore della sanità, nel quadro dell’attuale epidemia di Covid-19.

22.04.2020 ore 21:03
Spagna: lockdown esteso fino al 9 maggio

Il Parlamento spagnolo ha approvato la richiesta del governo per l’estensione del lockdown fino al 9 maggio. Il dibattito tra maggioranza e opposizione, scrivono i media locali, è stato particolarmente duro, ma alla fine la richiesta del premier Pedro Sanchez è passata con 269 voti a favore, 60 contrari e 16 astensioni. Nei piani dell’esecutivo alcune restrizioni, in particolare sulla libertà di uscire per i bambini, verranno alleggerite dal 27 aprile, ma i dettagli verranno annunciati sabato dalle autorità sanitarie.

22.04.2020 ore 20:57
Covid-19 in Lombardia, la testimonianza

Il dramma vissuto dal personale di molti ospedali lombardi raccontato da un medico.

Covid Lombardia, una catena di errori
Covid Lombardia, una catena di errori
22.04.2020 ore 20:09
Oltre 21'000 morti in Francia

La Francia ha superato quota 21’000 morti per l’epidemia di coronavirus, raggiungendo questa sera le 21’340 vittime fra i decessi degli ospedali e quelli delle case di riposo e istituti per disabili. Lo ha comunicato il direttore generale della Sanità, Jérôme Salomon.


Per la prima volta da diverse settimane, il numero di ricoverati è sceso sotto le 30’000 unità (29’741) seguendo un trend ormai consolidato da diversi giorni. È calato di 215 il numero dei pazienti in rianimazione, che ormai sono 5’218.

22.04.2020 ore 19:33
Cosa riapre e cosa no?

Il 27 aprile è la prossima tappa del lento ritorno alla normalità in Ticino. Non siete in chiaro su cosa apre e cosa no? Guardatevi questo video.

Prime riaperture seguendo le norme
22.04.2020 ore 19:13
Coronavirus, oltre 180'000 decessi nel mondo

Sono più di 180’000 le persone nel mondo che hanno perso la vita a causa del coronavirus. Secondo il bilancio aggiornato fornito dalla Johns Hopkins University nella giornata di oggi i morti sono saliti a 180’784, mentre sono 2’603’147 i casi di contagio confermati.

22.04.2020 ore 18:43
Riapertura scuole in Ticino, le reazioni dei sindaci

Nel pomeriggio il direttore del DECS Manuele Bertoli si è confrontato in videoconferenza con alcuni sindaci e altri rappresentanti del cantone e degli enti locali. Il tema, evidentemente, era quello della ripresa delle scuole, oggetto come sappiamo di molte discussioni e pareri diversi, anche proprio tra i sindaci. Ascolta le reazioni di questi ultimi nel servizio di Flavio Maddalena per le Cronache della Svizzera italiana

CSI 18.00 del 22.04.2020 - Il servizio di Flavio Maddalena
22.04.2020 ore 18:36
Ticino e allentamenti, le reazioni dell'economia

Da lunedì, nonostante la conferma della finestra di crisi, in Ticino sia per l’industria sia per l’edilizia qualche allentamento in più ci sarà, in particolare le 15 persone permesse su un cantiere (finora 10) e l’impiego del 60% del personale nell’industria (finora 50%). Ascolta le considerazioni delle associazioni di categoria dei settori toccati dai provvedimenti nel servizio di Christian Gilardoni per le Cronache della Svizzera italiana

CSI 18.00 del 22.04.2020 - Il servizio di Christian Gilardoni
22.04.2020 ore 18:33
OMS: preoccupano Africa, America latina ed Europa orientale

L’andamento della pandemia “nell’Europa occidentale sembra essere stabile o in calo” ma “sebbene i numeri siano bassi, vediamo preoccupanti tendenze al rialzo in Africa, America centrale e meridionale, ed Europa orientale: la maggior parte dei paesi è ancora nelle prime fasi” dell’epidemia. Lo ha sottolineato il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel consueto briefing.

22.04.2020 ore 18:29
Berset fa tendenza

Una frase pronunciata dal Capo del dipartimento federale della Sanità, Alain Berset, il 16 aprile scorso in conferenza stampa è finita su una maglietta. E il prodotto sta letteralmente andando a ruba…

Anche un ministro può essere "cult"

La maglietta con una frase di Alain Berset va a ruba e il ricavato andrà alla Catena della Solidarietà

22.04.2020 ore 18:11
Italia: contagi in crescita, morti in calo

Cresce di 3’370 unità il numero delle persone che hanno contratto il coronavirus, che quindi dall’inizio della crisi raggiunge quota 187’327 unità. Ieri i nuovi contagi erano invece 2’729. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono invece 437 contro i 534 di ieri.

22.04.2020 ore 18:03
Mascherine obbligatorie in tutta la Germania

L’obbligo delle mascherine in Germania è stato deciso ormai da tutti i 16 Länder. La protezione della bocca e del naso, nei mezzi pubblici e nei negozi, viene prescritta per contrastare la diffusione del coronavirus ormai da tutte le regioni. L’ultima ad annunciarla è stata oggi la città-Stato di Brema. Annunciando l’allentamento di alcune misure restrittive dopo l’ultima conferenza Stato-Länder, Angela Merkel si era invece limitata a raccomandarla.

22.04.2020 ore 17:54
Bertoli: “Docenti e allievi a rischio a casa - Niente mascherine agli alunni”

Il direttore del DECS Manuele Bertoli, sollecitato, ha spiegato che “i docenti, ma anche gli altri collaboratori dell’amministrazione cantonale, qualora rientrino nella categoria a rischio sì, devono essere protetti e non dovranno lavorare. La stessa cosa vale per gli allievi, per fortuna pochi casi. Decisamente più complicato il discorso relativo a chi ha a casa persone a rischio: è infatti un tema che tocca tutta la società, basti pensare alla commessa del negozio che torna a casa da qualcuno a rischio. Non possiamo però risolverlo lasciando a casa tutte queste perone, bisognerà trovare il modo di gestire a casa la situazione particolare, è uno dei problemi più difficili da risolvere.”


Bertoli ha pure spiegato che non è previsto l’utilizzo delle mascherine per gli allievi, “perché non sarebbe sensato e non sarebbero in grado di usarla correttamente”. Neanche ai docenti sarà distribuita automaticamente, ma chi lo vorrà potrà richiederle.

22.04.2020 ore 17:41
Gobbi: "Oggi respinte 40 persone alla frontiera"

Il direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi ha ribadito come l’allentamento delle misure non debba far abbassare la guardia. Le misure per prevenire la diffusione del coronavirus restano in vigore, come restano vigili anche le autorità che presidiano le frontiere: nella giornata di oggi sono stati 40 i respingimenti effettuati ai valichi.

22.04.2020 ore 17:38
Scuole, Bertoli: “Metà per classe, discussioni in corso”

Il direttore del DECS Manuele Bertoli in conferenza stampa ha fatto il punto sulla riapertura delle scuole. “Con gli addetti ai lavori del DECS abbiamo definito alcune soluzioni per provare a ricominciare all’11 maggio, in particolare: durante le 6 settimane che ci porteranno al 19 giugno la presenza a scuola sarà possibile solo per metà classe alla volta, alternandosi. I bambini dell’anno facoltativo della scuola dell’infanzia potranno restare a casa se lo vorranno, mentre sempre nella scuola dell’infanzia la refezione verrà sospesa, limitata al minimo indispensabile nelle altre scuole”.

Oggi sono state avviate anche le prime consultazioni con gli attori della scuola (sedi e comuni): “Il colloquio è stato franco, sono emerse opinioni non unitarie, ma c’è la volontà di entrare in questa logica, anche se molti aspetti devono essere definiti e affinati nelle prossime settimane. Anche il Governo federale sulla riapertura deciderà definitivamente solo settimana prossima” ha concluso Bertoli.

22.04.2020 ore 17:24
De Rosa: “133 decessi nelle case anziani”

Il direttore del DSS Raffaele De Rosa in conferenza stampa, dopo aver commentato positivamente la tendenza dei dati, si è soffermato anche sulle case anziani, luoghi particolarmente colpiti dal virus. “Anche tra i 4 decessi di oggi uno è avvenuto in casa anziani. In totale sono 133 decessi in queste strutture, sui 295 totali. D’altra parte ci rincuora che circa 130 anziani nelle case anziani hanno superato la malattia. Il bilancio è ancora parziale, in un momento in cui le visite dei parenti restano sospese e il personale molto sollecitato.”

22.04.2020 ore 17:18
Orari per la spesa confermati, Amministrazione cantonale di nuovo operativa dal 4 maggio

Il presidente del Governo Christian Vitta ha pure spiegato che l’Amministrazione cantonale continuerà a lavorare a regime ridotto anche nella prossima settimana, con accesso agli sportelli solo su appuntamento, mentre dal 4 maggio l’attività riprenderà regolarmente. I funzionari quadro stanno approntando i necessari accorgimenti logistici.

Per quanto riguarda le limitazioni ai movimenti e alla spesa per gli over 65, anche la prossima settimana resteranno in vigore invariato, dunque con la fascia oraria 8-10 riservata alle persone più anziane.

Christian Vitta: "Amministrazione cantonale in regime ridotto fino al 3 maggio"
22.04.2020 ore 17:15
Unia: “Un passo indietro preoccupante”

Un preoccupante passo indietro in materia di protezione dei lavoratori e della popolazione. È il giudizio del sindacato Unia Ticino e Moesa sulla prevista chiusura, il 3 maggio prossimo, della finestra cantonale di crisi. L’applicazione di misure specifiche più rigide rispetto al resto della Confederazione, che la “finestra di crisi” ha finora consentito, “hanno permesso l’abbassamento della curva dei contagi da coronavirus in Ticino. Un suo mantenimento andava dunque difeso per lasciare aperta la possibilità di una riattivazione”.

22.04.2020 ore 17:11
Vitta: “Allentamenti misurati”

Durante la conferenza stampa in corso a Bellinzona, il presidente del Governo ticinese Christian Vitta ha spiegato che “con passi controllati e attenti stiamo allentando le misure in Ticino, monitorando continuamente la diffusione del virus. Vi chiediamo di sostenerci con un comportamento responsabile e scrupoloso.”


Vitta ha poi illustrato le regole federali che varranno da settimana prossima per tutti gli ambiti non toccati dalle ulteriori restrizioni ticinesi (edilizia e cave, industrie e alberghi) e stabiliti dalla relativa ordinanza federale all’articolo 6.

22.04.2020 ore 17:06
Ticino, una finestra “socchiusa”

Bellinzona precisa gli allentamenti: da 10 a 15 sui cantieri e dal 50% al 60% del personale nelle industrie – Dal 4 maggio allineamento a Berna. Alberghi sempre chiusi, mentre per tutti gli altri ambiti limitazioni e aperture seguono quanto stabilito dall’ordinanza federale

Una finestra “socchiusa”

Bellinzona precisa gli allentamenti: da 10 a 15 sui cantieri e dal 50% al 60% del personale nelle industrie – Dal 4 maggio allineamento a Berna

22.04.2020 ore 16:58
Cala il numero dei ricoverati nel canton Ginevra

Oggi, mercoledì, sono 288 le persone ricoverate in ospedale a Ginevra a causa del nuovo coronavirus. È il dato più basso del mese di aprile. Tra queste 30 si trovavano in cure intense (martedì erano 32), rivelano i dati pubblicati dal Cantone. In calo anche il numero degli intubati: 27 contro i 29 di martedì. In tutto sono 4’710 le persone contagiate, in crescita di 16 rispetto al giorno precedente.

22.04.2020 ore 16:56
Svizzera, traffico dati raddoppiato in marzo

In Svizzera nel mese di marzo il traffico dati è raddoppiato rispetto alla media. Il picco è stato registrato durante il periodo di “lockdown” più restrittivo, complice le tante persone costrette a lavorare da casa. Rispetto ad un valore medio intorno ai 11’000-12’000 terabit per secondo durante il periodo precedente l’emergenza coronavirus, l’aumento del telelavoro ha fatto toccare quote di quasi 17’000 Tbit/s negli ultimi giorni di marzo. Con l’allentamento delle misure, invece, il grafico è tornato a scendere, assestandosi intorno ai 13’000 Tbit/s.

22.04.2020 ore 16:48
Un colpo di mano per i ristoratori

I ristoratori e o gestori di altre aziende che hanno dovuto chiudere a causa delle misure di protezione adottate contro il coronavirus dovrebbero versare al proprietario dell’immobile solo il 30% dell’affitto per la durata della serrata. Lo chiede una mozione adottata dalla Commissione dell’economia e tributi del Consiglio nazionale (CET-N) per 13 voti a 10 e 2 astensioni. Una minoranza considera invece che in questo ambito non vi sia necessità di agire, precisa una nota odierna dei servizi parlamentari.

22.04.2020 ore 16:43
Canton Berna: più della metà dei morti vivevano in casa per anziani

Quaranta delle 77 persone finora decedute nel canton Berna causa coronavirus vivevano in una struttura per anziani. Lo hanno rivelato mercoledì le autorità cantonali. Dei 77 decessi registrati nel cantone, praticamente tutti avevano 65 anni o più. Solo tre uomini erano di età inferiore (54, 61 e 62 anni). La vittima femminile più giovane aveva 78 anni. La persona più anziana morta di Covid-19, era una donna di 98 anni.

22.04.2020 ore 16:29
Tornano le code verso l'Italia

Il Ticino torna a vivere il fenomeno delle colonne in uscita verso l’Italia a causa del traffico dei frontalieri. Verso le 15.30 a Stabio si sono formate code davanti alla dogana del Gaggiolo, in direzione dell’Italia. Era dal 12 marzo che non ne venivano più comunicate.

Va però anche detto che sono ancora chiuse le dogane di: Pizzamiglio, Pedrinate, Ponte Faloppia, Novazzano Marcetto, San Pietro di Stabio, Ligornetto Cantinetta, Arzo, Brusino, Arogno, Ponte Cremenaga, Cassinone, Fornasette, Indemini e Camedo.

22.04.2020 ore 16:21
Riapertura dei negozi? Non sarà un assalto

Non vi sarà un assalto ai negozi quando questi riapriranno: stando a un sondaggio il 56% aspetterà le prime settimane prima di fare shopping, mentre il 28% dei romandi e il 13% degli svizzeri tedeschi intende sino a nuovo avviso rinunciare completamente a mettere piede nei punti vendita. I dati emergono da un rilevamento effettuato da Profital, un’applicazione che fornisce informazioni su promozioni di circa 90 operatori in Svizzera e che è controllata da Direct Mail Company, filiale della Posta. Sono stati interrogati 5630 utenti in tutta la Svizzera fra il 17 e il 19 aprile.Non vi sarà un assalto ai negozi quando questi riapriranno: stando a un sondaggio il 56% aspetterà le prime settimane prima di fare shopping, mentre il 28% dei romandi e il 13% degli svizzeri tedeschi intende sino a nuovo avviso rinunciare completamente a mettere piede nei punti vendita.I dati emergono da un rilevamento effettuato da Profital, un’applicazione che fornisce informazioni su promozioni di circa 90 operatori in Svizzera e che è controllata da Direct Mail Company, filiale della Posta. Sono stati interrogati 5630 utenti in tutta la Svizzera fra il 17 e il 19 aprile.

22.04.2020 ore 16:17
Cantare il primo maggio? Non quest'anno

Causa coronavirus Friburgo dovrà quest’anno rinunciare a una tradizione molto cara alla popolazione del cantone sin dal 19mo secolo. Il primo maggio è infatti consuetudine che società giovanili e gruppi di bambini passino di porta in porta per cantare. Quest’anno le autorità hanno però posto il veto segnalando però già sin d’ora che una volta superata l’emergenza sanitaria la festa verrà recuperata.

22.04.2020 ore 16:04
Sport, lenta ripresa da inizio maggio

Gli allenamenti e le competizioni degli sport in cui è possibile evitare il contatto fisico e adottare tutte le misure di protezione dovrebbero poter ricominciare all’inizio di maggio. Lo ha anticipato la consigliera federale Viola Amherd sottolineando che in questi giorni si stanno elaborando concetti per il riavvio degli eventi. Lo sport professionistico con i suoi campionati nazionali è un fattore economico importante, ha sottolineato spiegando che si stanno intensamente cercando strategie di uscita anche in questo settore.

22.04.2020 ore 15:51
Berset: "Finestra di crisi del Ticino non problematica"

La decisione relativa al prolungamento della finestra di crisi in Ticino è stata presa sulla base di diversi elementi, tra cui il fatto che “è l’ultima richiesta” particolare del cantone rispetto alle restrizioni per il coronavirus, e che a partire dal 4 maggio ci sarà un parziale allentamento delle misure anche in Italia. “È un passo abbastanza lieve che non comporta grandi questioni”, ha detto il consigliere federale Alain Berset, rispondendo a una domanda in conferenza stampa a Berna.

Alain Berset: "È l'ultima proroga che concederemo al Ticino"
22.04.2020 ore 15:07
Le mascherine non saranno obbligatorie

“Anche in futuro le persone sane non avranno bisogno di usare le mascherine igieniche nello spazio pubblico. Le regole di distanziamento sociale e d’igiene vigenti restano tra le misure più importanti per proteggersi dal coronavirus”. Lo ha comunicato oggi il Consiglio federale, precisando che i settori e le imprese sono obbligati ad accompagnare l’allentamento con piani di protezione nei quali possono prevedere l’uso delle mascherine. L’Esecutivo ribadisce che quelle filtranti del tipo FFP2 e FFP3, ovvero le uniche che proteggono chi le indossa, “sono destinate innanzitutto al personale medico, che dispone delle conoscenze necessarie per usarle correttamente” e ricorda che “le mascherine protettive di stoffa non dovrebbero essere realizzate artigianalmente”. Durante la conferenza stampa in corso a Berna, il Governo ha fatto sapere che dalla settimana prossima un milione di mascherine verrà messo a disposizione del commercio al dettaglio.

Alain Berset: "Nessun obbligo generalizzato di portare le mascherine"
22.04.2020 ore 15:04
Dietrofront sui negozi: in vendita solo beni di prima necessità

Il Consiglio federale ha deciso di mantenere le attuali restrizioni dell’offerta nei negozi di generi alimentari. È così tornato sulla sua decisione del 16 aprile, quando aveva stabilito che da lunedì prossimo tali commerci avrebbero potuto vendere anche articoli non rientranti tra quelli di prima necessità. La decisione aveva sollevato molti interrogativi, riguardanti anche la disparità di trattamento tra centri commerciali e altri negozi. Si prevede che i commerci specializzati potranno riaprire l’11 maggio.

Alain Berset: "In questa situazione è preferibile aspettare prima di riaprire tutto"
22.04.2020 ore 15:02
Il Governo dice sì alla finestra di crisi per il Ticino

Il Consiglio federale ha autorizzato il canton Ticino a prolungare fino al 3 maggio 2020 le limitazioni ordinate in determinati settori dell’economia, “in considerazione della situazione epidemiologica che si registra sul territorio ticinese”. Il cantone aveva chiesto a Berna di poter prolungare la finestra di crisi fino al 4 maggio.


Il Ticino chiede l'ultima proroga

Il Consiglio di Stato ha domandato a Berna di prolungare la finestra di crisi fino al 4 maggio con alcuni allentamenti - Parti sociali d'accordo, ma non UNIA

22.04.2020 ore 14:23
Superati i 100 contagi nel Moesano

Nel Moesano è stata superata la soglia dei 100 contagi da coronavirus. L’ultimo aggiornamento dello Stato maggiore regionale riferisce che martedì i positivi erano 101, con un aumento di 6 casi rispetti a due giorni prima. Tra i residenti in Mesolcina e Calanca vi sono 10 ospedalizzati (il numero è costante ma nel frattempo vi sono state 3 dimissioni). Non si sono registrati nuovi decessi (9).

22.04.2020 ore 14:07
TILO, servizio potenziato dal 27 aprile

La riapertura di parte delle attività in Ticino porterà TILO ad aumentare i collegamenti ferroviari nelle fasce orarie mattutine e serali così da avere nuovamente un treno ogni 30 minuti in determinate tratte. L’offerta di trasporto pubblico resterà però inferiore alla norma. Sono sempre soppressi tutti i collegamenti da/per l’Italia.

Tutti i dettagli consultando l’orario FFS online.

22.04.2020 ore 13:59
+++Le decisioni di Berna e Bellinzona in diretta+++

Il Consiglio federale e il Consiglio di Stato ticinese mercoledì pomeriggio, il primo dalle 15 e il secondo dalle 17, renderanno notegli ultimi aggiornamenti in materia di lotta al coronavirus. Si attendono in particolare i dettagli riguardanti le condizioni per la ripresa di parte delle attività e la decisione sulla richiesta del Ticino di prorogare la finestra di crisi fino al 4 maggio.

Entrambe le conferenze stampa potranno essere seguite in diretta a partire dalle 14.30 su www.rsi.ch, Facebook @RSINews, il Play RSI e RSI LA 2. Sul sito e sulla HbbTV saranno proposte anche in versione Lingua dei segni.

22.04.2020 ore 13:23
Svizzera: 205 nuovi contagi e altri 30 morti

La Svizzera e il Principato del Liechtenstein hanno registrato complessivamente 28’268 casi di coronavirus accertati, con un incremento di 205 rispetto a ieri. I decessi sono 1’217 (+30). È il bilancio ufficiale diffuso oggi dall’Ufficio federale di sanità pubblica.

22.04.2020 ore 13:15
Svizzera, i morti per Covid-19 sarebbero di più

Analizzando i dati sulla mortalità nelle ultime quattro settimane, emerge un numero di decessi superiore rispetto alle stime ufficiali.


La zona grigia dei morti in eccesso

Il bilancio delle vittime del coronavirus in Svizzera potrebbe essere più grave di quello ufficiale: nell'ultimo mese circa 400 decessi non spiegati

22.04.2020 ore 12:41
Test per il coronavirus, si cambia strategia

L’Ufficio federale della sanità pubblica in vista della ripresa a tappe delle attivitàé ha modificato i criteri che definiscono chi può essere sottoposto ai test per determinare la positività al coronavirus. D’ora in poi tutte le persone che hanno sintomi di una malattia acuta alle vie respiratorie con o senza febbre, dolori muscolari, perdita di odorato o di gusto saranno sottoposte allo striscio.

Inoltre i medici cantonali potranno testare anche individui asintomatici negli ospedali, case di cura o per anziani, se lo ritengono giustificato per impedire la propagazione del virus all’interno delle strutture o meglio controllarlo.

22.04.2020 ore 12:40
La Cina replica al Missouri

“A dir poco un’assurdità”, senza base legale, né fattuale. Così la Cina qualifica la causa promossa nei suoi confronti dallo Stato americano del Missouri, per la perdita di vite umane e i danni economici da esso subiti a causa della pandemia di coronavirus. Geng Shuang, portavoce del ministero degli esteri di Pechino, ha dichiarato che la risposta del suo paese all’emergenza non è sotto la giurisdizione dei tribunali statunitensi, sottolineando che sulla crisi sono state fornite informazioni a Washington fin dallo scorso 3 gennaio.

22.04.2020 ore 12:37
Un ritorno a scuola che fa discutere

Le scuole dell’obbligo in Svizzera riapriranno per decisione del Consiglio federale l’11 maggio, ma i cantoni e i comuni non sanno ancora quali misure dovranno adottare per garantire la frequentazione in sicurezza agli allievi. Un aspetto che preoccupa docenti e genitori, tanto che, per esempio in Romandia, sono state lanciate delle raccolte di firme per evitare un ritorno a scuola ritenuto prematuro.

In Ticino, come confermato da Manuele Bertoli ai microfoni della RSI, si sta pensando alla possibilità di concludere l’anno scolastico con le sezioni dimezzate er fare in modo che il distanziamento sociale nelle aule sia garantito. Metà degli allunni sarebbe in aula, mentre l’altra fare lezione a distanza.


Scuola: metà in classe, metà online?

Manuele Bertoli: "La scuola non sarà più come prima per rispettare le misure anticoronavirus"

22.04.2020 ore 12:07
Germania, un vaccino può essere testato sull'uomo

Il Paul Ehrlich Institut tedesco ha autorizzato per la prima volta la verifica clinica di un vaccino contro il coronavirus su un candidato. Secondo quanto ha affermato l’istituto federale per i rimedi biomedici, l’impresa di Magonza Biontech ha ottenuto il permesso di provare il medicinale su volontari.

22.04.2020 ore 12:05
Il coronavirus si trova anche nelle lacrime

Il nuovo coronavirus è attivo anche nelle lacrime dei pazienti positivi. Lo ha accertato uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine dai ricercatori dell’Istituto Spallanzani di Roma. Partendo da un tampone oculare, hanno isolato il virus dimostrando che esso è in grado di replicarsi anche nelle congiuntive.

La ricerca, affermano, dimostra che gli occhi non sono solo una delle porte di ingresso del virus nell’organismo, ma anche una “potenziale fonte di contagio”.

22.04.2020 ore 11:58
I campeggi vogliono riaprire subito

L’Associazione svizzera dei campeggi e altre organizzazioni del ramo vogliono che l’attività nel loro settore riprenda al più presto per garantire la sopravvivenza di aziende. In una lettera alla Segreteria di Stato dell’economia, di cui riferisce l’Awp, propongono un approccio in due fasi: già lunedì dovrebbe essere dato il via libera a un inizio di attività, con il mantenimento delle regole di igiene, di distanza e comportamento. Dal 15 maggio partirebbe poi l’esercizio completo.

22.04.2020 ore 11:13
Lavoratori indipendenti, proroga IPG fino al 16 maggio

I lavoratori indipendenti che ricominceranno a lavorare il 27 aprile o l’11 maggio potranno percepire le Indennità per perdita di guadagno (IPG) fino al 16 maggio. Lo ha deciso mercoledì il Consiglio federale nel quadro del progressivo allentamento delle misure contro il Covid-19. Gli indipendenti le cui strutture dovranno presumibilmente rimanere chiuse anche dopo il 16 maggio, ad esempio nel settore della gastronomia, continueranno ad avere diritto all’IPG per il coronavirus. Lo stesso varrà per i lavoratori indipendenti colpiti dal divieto di svolgere manifestazioni, indica il Governo.

22.04.2020 ore 10:57
Grigioni, un decesso in più a causa del coronavirus

I Grigioni registrano un decesso in più, nelle ultime 24 ore, a causa della pandemia di coronavirus. Sale così a 42 il numero delle persone che nel cantone non sono sopravvissute alla patologia. Rispetto a ierii sono stati accertati due casi in più di infezione: salgono così a 782 i contagi finora registrati in territorio retico. Sono infine 27 le persone attualmente ricoverate dopo aver contratto la malattia.


22.04.2020 ore 10:07
La piattaforma romanda dà ossigeno ai commercianti

La piattaforma online creata per sostenere i commercianti romandi colpiti dalla crisi del coronavirus continua a svilupparsi. Ora il suo raggio d’azione si estende fino Poschiavo. In un mese l’iniziativa ha permesso di distribuire un milione di franchi ai 3’500 imprenditori registrati, ha reso noto la Jeune Chambre Internationale Suisse che tramite le sue sezioni locali si è attiva per gestire i diversi siti internet regionali. Acquistano dei buoni che potranno essere fatti valere alla fine della crisi, i consumatori garantiscono un po’ di liquidità a chi ha dovuto chiudere la propria attività per la pandemia.

22.04.2020 ore 10:06
Coronavirus in Ticino, 4 nuovi decessi e 24 contagi in più

Altre 4 persone hanno perso la vita in Ticino, nelle ultime 24 ore, a causa della malattia indotta dal coronavirus. Il numero complessivo delle vittime della patologia nel cantone sale così a 295. Rispetto a ieri si contano inoltre 24 casi di infezione in più, che portano il numero complessivo dei contagi a 3’089. In aumento però anche il numero dei pazienti dimessi dagli ospedali: 22 in più, per un totale di 661 persone dimesse dall’inizio della crisi.

22.04.2020 ore 09:46
Russia, nuova impennata dei contagi

La Russia ha accertato nelle ultime 24 ore altri 5’236 casi di infezione da coronavirus. Passa così a 57’999 il numero complessivo dei contagi registrati dalle autorità sanitarie dall’inizio della crisi. Sono inoltre 57 in più, rispetto a ieri, i decessi imputabili alla patologia. Sale quindi a 513 morti il bilancio delle vittime del Covid-19 nella Federazione russa.

22.04.2020 ore 08:56
Sei un indipendente? Ecco dove e come ottenere un aiuto finanziario

La Confederazione ha realizzato un video eseplicativo per i lavoratori indipendenti che possono beneficiare delle indennità di perdita di guadagno per compensare, almeno in parte, le mancate entrate dovute ai provvedimenti adottati per combattere la pandemia di COVID-19.

22.04.2020 ore 08:38
App per i tracciamenti entro l'11 maggio

L’applicazione svizzera per segnalare i potenziali contatti a rischio sarà pronta entro l’11 maggio. I politecnici federali, infatti, hanno ricevuto l’incarico dall’Ufficio federale della sanità pubblica per mettere a punto il loro modello, basato su un sistema decentralizzato della raccolta dei dati.

Le spiegazioni di Alan Crameri nella diretta del Radiogiornale delle 8.00

RG 08.00 del 22.04.2020 - La diretta con Alan Crameri
22.04.2020 ore 08:36
Francia e coronavirus, più di 10 milioni di persone in disoccupazione parziale

In Francia sono attualmente più di 10 milioni i salariati che, nel quadro delle misure di sostegno all’economia per l’emergenza coronavirus, si trovano al beneficio del sistema di disoccupazione parziale allestito dal Governo. Lo ha reso noto stamani la ministra del lavoro Muriel Pénicaud

22.04.2020 ore 08:05
Venezia, la quarantena e la ripresa dell'ecosistema

Il virus che fa rinascere Venezia

Viaggio a bordo di una mascareta nei meandri della Laguna dove fauna e flora locali hanno ritrovato lo spazio che era stato loro tolto

22.04.2020 ore 07:46
Il Missouri contro la Cina

Il procuratore generale del Missouri Eric Schmitt ha presentato una causa contro la Cina per la perdita di vite umane e l’impatto economico nel Missouri provocati dalla pandemia coronavirus. Lo riferisce la CNN. La causa, la prima intentata da un’entità statale contro la Repubblica popolare, è indirizzata contro il Governo di Pechino, il partito comunista cinese e altre istituzioni, e accusa le autorità cinesi di avere nascosto informazioni, arrestato gli informatori e negato la “natura” del virus.

22.04.2020 ore 07:40
Le capanne alpine puntano a salvare l'estate

Anche le capanne alpine sono fortemente colpite dalla pandemia. Si parla di una perdita finanziaria complessiva tra i 7 e gli 8 milioni di franchi. Tuttavia, il club alpino svizzero guarda con fiducia all’estate ed entro la fine di aprile presenterà alle autorità un progetto per la gestione dei rifugi e specula in sicurezza, sperando in un’apertura nella seconda metà di giugno. Il dilemma sarà ridurre il numero degli ospiti facendo però in modo che abbia ancora senso, da un punto di vista economico, aprire una capanna.

RG 07.00 del 22.04.20 - Il servizio di Maria Jannuzzi
22.04.2020 ore 07:40
Panama, telecamere termografiche a scopo preventivo

Telecamere termiche sono state installate nei giorni scorsi in diverse stazioni della metropolitana di Panama per identificare i viaggiatori potenzialmente infetti dal nuovo coronavirus. Lo Stato centroamericano, che ha decretato un rigoroso contenimento, ha attualmente il più alto numero di malati in America Centrale: Panama registra finora 136 decessi e oltre 4’600 persone infettate dal virus. Le telecamere con sensori a infrarossi saranno installate all’ingresso di dodici stazioni, ai tornelli della piattaforma, per rilevare le persone che hanno una temperatura corporea elevata.

22.04.2020 ore 07:19
Petrolio, dai mercati segnali a corrente alternata

Il prezzo del petrolio Brent perde stamattina oltre il 7%, scendendo sotto i 18 dollari al barile. Il prezzo del greggio di riferimento europeo, estratto nel Mare del Nord, scende in questi minuti negli scambi asiatici dell’8,79% a 17,63 dollari al barile. Il WTI guadagna invece circa il 3%, dopo essere risalito del 20% ad inizio giornata.

22.04.2020 ore 07:18
Blocco all'immigrazione negli Stati Uniti

USA, stop agli immigrati

Il presidente Donald Trump blocca i permessi di lavoro per 60 giorni mentre i morti in tutta la nazione sono quasi 45'000 e i contagiati 824'000