TiPress_380226.jpg
tipress
Momenti chiave
09.01.2021 ore 22:12
09.01.2021 ore 21:32
09.01.2021 ore 21:12
09.01.2021 ore 20:08
09.01.2021 ore 20:04
09.01.2021 ore 16:33
09.01.2021 ore 11:31
09.01.2021 ore 10:28
09.01.2021 ore 09:38
09.01.2021 ore 08:51
09.01.2021 ore 07:50
09.01.2021 ore 07:46

Ticino: più dimessi che ricoverati

Negli ospedali 355 persone ricoverate per Covid-19: 11 in meno rispetto a venerdì; altre 168 infezioni e 5 decessi - Malgrado le campagne di vaccinazione, le cifre globali preoccupano le autorità di molti Paesi
sabato 09 gennaio 2021 07:37

"Ci aspettano i mesi peggiori della pandemia", aveva detto la cancelliera tedesca Angela Merkel due giorni fa. E, malgrado le campagne di vaccinazione avviate in molti Paesi, le cifre sembrano darle ragione. Anche oggi, sabato, si registrano, in Germania ma anche e soprattutto negli Stati Uniti nuovi record giornalieri di contagi e decessi.

La cronaca di venerdì

In Svizzera, dove i numeri della pandemia rimangono sempre alti, si attendono le decisioni che il Consiglio federale adotterà la prossima settimana al termine della consultazione con i Cantoni. Come noto le misure che si vorrebbero adottare riguardano la proroga di quelle attualmente in vigore per bar, ristoranti, poli culturali e del tempo libero, ovvero rimandare l'apertura di queste strutture alla fine del prossimo mese di febbraio.

A livello internazionale alcuni Paesi, come il Regno Unito, hanno già deciso per l'attuazione di un nuovo lockdown e altri, come per esempio la Francia ha già rinunciato ad alcune riaperture inizialmente previste a fine del corrente mese. Il Governo nipponico ha prorogato le misure di contenimento nella regione di Tokyo e quello cinese ha confinato poco meno di 20 milioni di persone nella Provincia dell'Hebei.

Sul fronte dei numeri, in Ticino sono state registrate altre 168 infezioni e altri 5 decessi in 24 ore; le dimissioni dagli ospedali superano però il numero dei ricoveri. Nei Grigioni sono stati registrati altri 87 casi e 2 decessi aggiuntivi.

I dati sempre aggiornati

di Stefano Wingeyer, Ludovico Camposampiero, Fabio Dotti

09.01.2021 ore 22:51
La Giordania autorizza il vaccino di Sinopharm

La Giordania ha autorizzato il vaccino contro il coronavirus prodotto dal colosso farmaceutico cinese Sinopharm, dopo il primo via libera al vaccino di Pfizer-BioNTech. La data di inizio della campagna di vaccinazione non è ancora nota. Secondo il laboratorio cinese, questo vaccino è efficace al 79%.

09.01.2021 ore 22:12
Brasile, più di 1'000 morti

Il Brasile ha registrato sabato 62’290 nuovi contagi e 1’171 morti. Il Paese ha registrato più di 8 milioni di casi di virus da quando è iniziata la pandemia.

09.01.2021 ore 21:37
Giuseppe Conte: "Primi in Europa per numero di persone vaccinate"

Oggi - con circa 550.000 vaccinazioni effettuate - siamo il primo Paese dell’Unione europea per numero di persone vaccinate (la Germania ci segue con circa 500.000 persone vaccinate). È un ottimo risultato che in questa fase iniziale ci conforta e ci deve spingere a continuare su questa strada per essere all’altezza di una sfida che anche nei prossimi mesi si annuncia complessa”. Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Il Paese sta attraversando un periodo difficilissimo. L’intera comunità nazionale appare sfibrata da questo lungo...

Pubblicato da Giuseppe Conte su  Sabato 9 gennaio 2021
09.01.2021 ore 21:32
USA, superata quota 370'000 morti

I morti per Covid negli Stati Uniti hanno superato quota 370’000, attestandosi a 370’119. È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University.

09.01.2021 ore 21:14
Difficoltà per le stazioni sciistiche ticinesi

Tutte le stazioni sciistiche ticinesi in difficoltà a causa delle restrizioni anti-Covid. L’assenza della ristorazione crea i maggiori problemi.

La neve c'è, gli sciatori meno

Tutte le stazioni sciistiche ticinesi in difficoltà a causa delle restrizioni anti-Covid. L'assenza della ristorazione crea i maggiori problemi

09.01.2021 ore 21:12
Proteste nella Svizzera centrale

Un gruppo formato da scettici e negazionisti è sceso per strada a Svitto, Stans (NW), Sarnen (OW) e Altdorf (UR).

Gli scettici della Svizzera centrale

Un gruppo formato anche da negazionisti e contrari alle misure imposte contro il coronavirus ha manifestato a Svitto, Altdorf, Sarnen e Stans

09.01.2021 ore 21:09
New York, morto 1 residente ogni 500

Nello stato di New York il Covid ha ucciso 1 residente ogni 500. È quanto emerge sabato dai dati della John Hopkins University. La popolazione stimata dello Stato è di 19 milioni, di cui più di 39’000 sono deceduti a causa della pandemia.

09.01.2021 ore 20:08
Boom di casi in California

La California ha registrato un boom di casi di coronavirus. Nella contea di Los Angeles ormai quasi un residente su dieci è infetto. Lo riporta sabato il New York Times. Presi d’assalto, gli ospedali sono stati costretti a chiudere le porte dei loro pronto soccorsi.

09.01.2021 ore 20:04
Francia, più di 20'000 nuovi casi

La Francia ha registrato sabato 20’177 nuovi casi confermati di coronavirus e altri 171 decessi in 24 ore, secondo i dati del ministro della salute locale. Il numero totale di contagi confermati nel Paese si attesta a 2’767’312, mentre il numero totale di morti è di 67’599. La Francia è la settima nazione con il più grande numero di vittime al mondo.

09.01.2021 ore 18:37
Giro di vite in consultazione, solo l'UDC è contraria

La maggioranza dei partiti sostiene l’inasprimento delle misure di lotta alla pandemia poste in consultazione mercoledì scorso dal Consiglio federale. Solo l’UDC si oppone fermamente al giro di vite, definendolo un “secondo confinamento”. In una nota odierna, la formazione politica critica in particolare una possibile chiusura di negozi che non offrono articoli di prima necessità. Nel suo comunicato, l’UDC si oppone pure all’obbligo di telelavoro, a quello di indossare mascherine in luoghi chiusi, alla limitazione degli incontri a due famiglie e alla regola delle 10 persone.

09.01.2021 ore 17:33
Ancora più di 1'000 morti nel Regno Unito

Quarto giorno consecutivo con oltre 1’000 morti nel Regno Unito. Nelle ultime 24 ore hanno perso la vita 1’035 persone, ieri erano state 1’325. In calo anche i nuovi contagi: 59’937 contro i 68’053 segnalati venerdì.

09.01.2021 ore 17:22
Scende il tasso di positività in Italia

Sono 19’978 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il bollettino del Ministero della Salute. I guariti o dimessi sono 17’040. I deceduti sono 483. I tamponi effettuati sono stati 172’119, il tasso di positività rispetto ai nuovi casi è sceso all’11,6% rispetto a 24 ore prima.

09.01.2021 ore 17:19
False informazioni sulla variante statunitense

Le informazioni su una possibile nuova ‘variante statunitense’ del Covid sono false e sono basate su speculazioni di Deborah Birx, uno dei volti più noti della task force contro il coronavirus della Casa Bianca. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti dell’amministrazione. Di recente infatti Birx ha presentato dei grafici relativi al balzo dei casi di Covid negli Stati Uniti, suggerendo agli altri membri della task force che una una nuova più trasmissibile variante originata negli Stati Uniti avrebbe potuto spiegare il balzo così come accaduto in Gran Bretagna. La sua ipotesi è stata bocciata.

09.01.2021 ore 16:37
Coprifuoco anticipato in 8 dipartimenti francesi

Per far fronte alla circolazione sempre alta del virus del Covid-19 e alla minaccia delle nuove varianti che arrivano da Gb e Sudafrica, la Francia ha deciso di anticipare il coprifuoco dalle 20 alle 18 in altri 8 dipartimenti: l'Allier (centro), le Alpi-Alta Provenza (sud), la Côte-d'or (centro), l'Alto Reno e il Basso Reno (est), le Bouches-du-Rhône (la regione di Marsiglia, sud), il Cher (Centro) e il Vaucluse (sud-est).

09.01.2021 ore 16:34
Vaccinati la regina Elisabetta e il principe Filippo

La regina Elisabetta II e il principe Filippo sono stati vaccinati per il Covid-19. Lo comunica Buckingham Palace. Una fonte vicina ai reali ha fatto sapere che il vaccino è stato somministrato oggi da un medico della casa reale al castello di Windsor. Elisabetta II ha 94 anni, il principe Filippo ne ha 99.

09.01.2021 ore 16:33
Il Papa si vaccinerà

“Io credo che eticamente tutti debbano prendere il vaccino, è un’opzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri”. Lo dice Papa Francesco in un’intervista esclusiva rilasciata a Mediaset in un passaggio che andrà in onda questa sera al Tg5 alle 20.40. In un colloquio col vaticanista Fabio Marchese Ragona, il Pontefice annuncia che si sottoporrà al vaccino contro il Covid-19.

09.01.2021 ore 16:10
Neuchâtel, oltre 500 persone manifestano per ristoratori

Oltre 500 persone, secondo l’organizzatore, sono scese in piazza oggi a Neuchâtel per esprimere rabbia e malcontento di fronte alla possibile proroga della chiusura dei locali pubblici. I manifestanti, che indossavano mascherine, avevano ottenuto il permesso della polizia di riunirsi in Place Pury, ha spiegato Laurent Tschanz, all’origine della dimostrazione. Al raduno, che si è svolto in modo tranquillo, hanno partecipato anche rappresentanti dei partiti politici e degli ambienti culturali e sportivi, a sostegno dei ristoratori. Un gruppo di Facebook denominato “Restaurateurs neuchâtelois en colère” aveva invitato i titolari di esercizi pubblici, i loro clienti e anche i proprietari di piccole e medie imprese a manifestare “la loro rabbia contro la gestione della crisi sanitaria da parte delle autorità”.

09.01.2021 ore 15:59
Vaccinazioni, Israele sempre in testa

Israele rimane il Paese che in proporzione ha vaccinato più persone al mondo: 19,55 ogni 100. Secondo posto occupato dagli Emirati Arabi (9,52), comunque ben lontani dal valore israeliano. Sul podio c’è anche il Bahrein (4,60), che precede gli Stati Uniti (2,02). I dati sono forniti dal portale ourworldindata.org.

09.01.2021 ore 15:34
Cuba firma accordo con l'Iran per un vaccino

Cuba ha firmato con l’Iran un accordo di cooperazione sul vaccino cubano contro il Covid-19 Soberana-02 in attesa di definitiva approvazione, per “procedere più rapidamente” contro la pandemia da coronavirus. In questo ambito l’istituto cubano Finlay e il Pasteur iraniano hanno firmato un accordo che sviluppa una sinergia che “consentirà progressi più rapidi nell’immunizzazione contro il virus SARS-CoV-2 in entrambi i Paesi”. Via Twitter il laboratorio Finlay ha aggiunto che “l’Istituto Pasteur dell’Iran ha una lunga storia di collaborazione con BioCubaFarma. E oggi si rafforzano i legami di amicizia tra i nostri due Paesi con questo nuovo accordo”. Le autorità cubane hanno reso noto che Soberana-2 è giunto alla fase II dei test clinici e che a breve è previsto l’inizio della fase III.

09.01.2021 ore 14:12
L'Iran non vuole vaccini inglesi o americani

“Alcune aziende straniere hanno chiesto di testare i loro vaccini contro il coronavirus sulla popolazione iraniana, ma il ministero della salute non l’ha accettato”: lo ha dichiarato il presidente Hassan Rohani, il giorno dopo che il leader Ali Khamenei ha vietato l’importazione dei vaccini fabbricati nel Regno Unito o negli Stati Uniti perché convinto che vogliano trasmettere l’infezione ad altre nazioni. Nel frattempo Twitter ha eliminato il messaggio postato da Ali Khamenei.

09.01.2021 ore 14:02
La direttrice dell'UFSP chiede pazienza

La direttrice dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), Anne Lévy, invita alla pazienza per quanto riguarda la campagna di vaccinazione, la più grande di sempre. La Confederazione e i Cantoni si trovano ad affrontare sfide logistiche, ha spiegato alla radio svizzerotedesca SRF, precisando che l’autorizzazione del vaccino di Moderna è imminente.

Somministrare i vaccini in sé non è così complicato, non è necessaria una formazione speciale e ci sono abbastanza persone per farlo, ha rilevato, aggiungendo di aspettarsi che le vaccinazioni vengano effettuate nei Cantoni dalla mattina presto alla sera tardi e nei fine settimana. Entro l’estate, tutti coloro che in Svizzera sono disposti a farlo dovrebbero essere vaccinati, ha precisato Lévy, secondo cui tutti i gruppi a rischio dovrebbero esserlo da qui alla fine di marzo.

La Confederazione mette a disposizione dei Cantoni due sistemi informatici: uno strumento di registrazione elettronica e il libretto elettronico delle vaccinazioni. Inoltre c’è una stretta collaborazione tra Berna e i Cantoni, ha fatto notare. Lévy ha detto di comprendere l’impazienza della popolazione, ma ora occorre pazienza. Tutto il mondo vuole il vaccino di Pfizer/Biontech. La Svizzera è stato il primo Paese ad approvarlo ufficialmente ed è stato anche il primo Stato dell’Europa continentale ad iniziare a vaccinare. Una seconda fornitura di 230’000 dosi di vaccino è arrivata, ha proseguito Lévy, annunciando che l’approvazione del vaccino di Moderna da parte delle autorità sanitarie elvetiche è prevista nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda la discussione sul tasso di riproduzione del virus (il valore “Re” indica a quante persone in media un soggetto infetto lo trasmette), Lévy ha spiegato che la sua determinazione è estremamente complessa. Non c’è un quadro aggiornato, ha detto, perché la popolazione non viene sottoposta a un sufficiente numero di test e ci sono ritardi nei dati relativi ai ricoveri ospedalieri. “Non è l’unico dato su cui ci basiamo”, ha fatto notare, evocando fattori come l’incidenza, i tassi di occupazione degli ospedali e i decessi. Secondo Lévy, il numero di nuovi casi continua a stagnare ad un livello troppo alto. L’obiettivo è ancora quello di raggiungere un dimezzamento ogni due settimane. In conclusione, la direttrice dell’UFSP si è detta fiduciosa che la vaccinazione permetterà di porre sotto controllo il virus.

09.01.2021 ore 13:21
Christian Althaus lascia la task force federale

L’epidemiologo bernese Christian Althaus ha lasciato la task force Covid-19 del Consiglio federale. Lo annuncia lo stesso Althaus con un tweet nel quale non risparmia critiche al mondo politico. La politica deve finalmente imparare a trattare la scienza a pari livello, scrive, facendo riferimento a un articolo apparso sulle testate del gruppo CH Media che parla di malcontento nel Governo per il ruolo assunto dalla task force. È uno dei motivi per i quali me ne vado, aggiunge Althaus. Nelle ultime settimane, la task force ha ripetutamente chiesto un giro di vite per fermare la diffusione del nuovo coronavirus in Svizzera. Mercoledì il suo presidente, Martin Ackermann, ha ribadito alla radio svizzerotedesca SRF che “sono necessarie misure forti a livello nazionale simili al lockdown di marzo” per ridurre in modo sensibile il numero di casi. Nella sua ultima seduta il Consiglio federale ha posto in consultazione una serie di misure più severe, che saranno decise mercoledì prossimo.

09.01.2021 ore 13:04
In India le vaccinazioni iniziano il 16 gennaio

L’India avvierà la campagna di vaccinazione anti Covid-19 il 16 gennaio: lo rende noto il Governo centrale in un comunicato. I primi ad essere vaccinati saranno i lavoratori del settore sanitario e gli agenti delle forze di sicurezza, circa 30 milioni di persone, seguiti da tutti i cittadini di età superiore ai 50 anni. Verranno poi immunizzati gli indiani sotto i 50 anni che soffrono di patologie croniche, e che costituiscono un gruppo di quasi 270 milioni di persone. Nelle scorse settimane il Governo ha organizzato in tutto il Paese una serie di esercitazioni per prepararsi alla campagna di vaccinazione, che sarà una delle più estese della storia dell’India con oltre 600’000 operatori sanitari che sono stati istruiti su come somministrare le dosi.

09.01.2021 ore 12:05
Anche Brigitte Macron ha avuto il virus

La “première dame” Brigitte Macron, 67 anni, è risultata positiva al Covid-19 il 24 dicembre durante le vacanze di fine anno a Fort Brégançon, nel sud della Francia, residenza estiva dei presidenti della Repubblica. Lo ha indicato il suo entourage confermando una notizia dell’emittente radio Europe 1. Il marito e presidente della Repubblica Emmanuel Macron era risultato positivo al tampone il 17 dicembre, e già in serata aveva lasciato l’Eliseo per isolarsi nella residenza dei presidenti a Versailles, la “Lanterne”. Brigitte era rimasta all’Eliseo. Macron ha avuto febbre, tosse e stanchezza ed è rimasto isolato per 7 giorni. Secondo la radio, la consorte del presidente, che ha avuto solo sintomi lievi, ha potuto far ritorno a Parigi dopo due tamponi negativi il 30 e 31 dicembre.

09.01.2021 ore 11:31
Brisbane in lockdown

La terza città australiana, Brisbane, entra oggi, sabao, in lockdown, mentre in tutto il Paese vige la “massima allerta” per l’emergere di ceppi più contagiosi di Covid-19. L’ordine di chiusura per gli oltre due milioni di residenti di Brisbane è stato attivato dopo che la variante inglese del virus è stata trasmessa da un viaggiatore rientrato in Australia ad un addetto alle pulizie in un hotel adibito alla quarantena: si tratta del primo caso locale registrato in Australia del ceppo del Regno Unito considerato tra le numerose varianti di Covid-19 emergenti in tutto il mondo, tra i più contagiosi.

09.01.2021 ore 10:40
In Ticino 168 nuovi contagi e 5 decessi

Nelle ultime 24 ore in Ticino sono stati registrati altri 168 casi di infezione (per un totale di 25’188 casi da inizio pandemia) dovuti al coronavirus. Cinque le persone decedute nel medesimo lasso di tempo. Il totale dei morti sale quindi a 836. Le nuove ospedalizzazioni sono state 22 a fronte di 29 dimissioni; diminuiscono quindi le persone tuttora ospedalizzate a causa del Covid-19. Nei nosocomi cantonali dedicati sono ad oggi ricoverati 355 pazienti dei quali 48 in terapia intensiva. In base ai dati di ieri, venerdì, in Ticino figurano 1’403 persone in isolamento e 2’134 in quarantena.

09.01.2021 ore 10:28
Italia, turismo in crisi

“Il 2020 si chiude con meno 78 milioni di arrivi e meno 240 milioni di presenze turistiche in Italia, ai quali va aggiunta l’ulteriore perdita dei circa 36 milioni di italiani che non sono andati all’estero. Le lancette dell’orologio del turismo sono tornate indietro di 30 anni”. L’amaro bilancio è di Luca Patanè, presidente di Confturismo Confcommercio.

09.01.2021 ore 09:38
Altri 23'309 contagi in Russia

L’autorità sanitaria russa ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati registrati ulteriori 23’309 contagi e 470 decessi. In totale, in Russia, da inizio pandemia sono stati registrati 3,37 milioni di casi di contagio e oltre 61’300 decessi.

09.01.2021 ore 08:51
Guerra dei vaccini in Brasile

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha inviato una lettera al primo ministro indiano Narenda Modi chiedendo una sua intercessione per anticipare la consegna al Brasile di un lotto di due milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19 prodotto in un laboratorio dell’India. Il vaccino prodotto dal Serum Institute di Pune è quello realizzato dall’Università di Oxford in collaborazione con AstraZeneca e destinato ai Paesi in via di sviluppo.

Bolsonaro conta sulla consegna del primo lotto di due milioni di vaccini prodotti in India per cominciare il programma di vaccinazioni entro il mese di gennaio. Il presidente brasiliano ha sempre detto di preferire il vaccino di Oxford rispetto a quello prodotto dall’Istituto Butantan di San Paolo in collaborazione con la cinese Sinovac, grazie a un accordo raggiunto dal governatore di San Paolo, Joao Doria, rivale politico di Bolsonaro.

Il presidente e il governatore dello Stato più ricco e avanzato del Brasile hanno ingaggiato da mesi una “guerra dei vaccini”, che vede Doria in vantaggio. Il governatore, grazie all’accordo con Sinovac, ha infatti annunciato l’inizio delle vaccinazioni nello Stato di San Paolo per il 25 gennaio.

09.01.2021 ore 08:47
In Brasile oltre 8 milioni di contagi

Il Brasile supera gli 8 milioni di contagi da Covid-19, dopo aver oltrepassato venerdì, ieri, la soglia delle 200’000 vittime. I nuovi contagi sono stati 84’977, che portano il totale a 8’015’920. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 1’379, il numero più alto dal 4 agosto. Dall’inizio della pandemia, le morti ufficiali nel paese sudamericano sono 201’542.

09.01.2021 ore 08:29
Tre quarti dei guariti ha avuto sintomi per 6 mesi

Tre quarti delle persone guarite dal coronavirus hanno continuato ad avere almeno un sintomo della malattia per sei mesi. Lo rivela un nuovo studio pubblicato su The Lancet basato su 1.700 ex pazienti dell’ospedale Jin Yin-tan di Wuhan, la città cinese dove il Covid ha avuto origine. Nelle maggior parte dei casi (63%) si è trattato di stanchezza e dolori muscolari, quindi insonnia (26%) e infine ansia e depressione (23%).

09.01.2021 ore 08:19
Nei Grigioni 87 casi e due decessi in più

Il Canton Grigioni ha registrato, nelle ultime 24 ore, ulteriori 87 casi di contagio dovuti al coronavirus per un totale di 8’772 infezioni. Le autorità sanitarie retiche segnalano anche due decessi supplementari con il totale dei morti che, da inizio pandemia, è di 149. Nel medesimo lasso di tempo si conta anche un’ulteriore ospedalizzazione. Attualmente, quindi, nei nosocomi retici sono ricoverate 38 persone. 33 sono curate in reparto mentre 5 sono in terapia intensiva sottoposte a ventilazione. Ad oggi, sabato, nei grigioni si contano 686 persone in quarantena e 642 in isolamento.

09.01.2021 ore 07:50
Impennata di morti in India

Ha superato quota 150’000 (150.570) il numero totale dei decessi legati al Covid-19 ufficialmente registrati in India dall’inizio della pandemia, secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins. I contagi totali nel Paese asiatico sono stati finora 10,41 milioni, di cui 10,03 guariti. L’India è seconda al mondo dopo gli Stati Uniti per numero di contagi e terza dietro a USA e Brasile per numero di vittime da coronavirus.

09.01.2021 ore 07:49
Situazione preoccupante anche in Messico

Le autorità sanitaire messicane riferiscono di nuovi 14’362 contagi confermati nelle ultime 24 ore a cui si aggiungono ulteriori 1’038 decessi. Il totale dei morti causati dalla pandemia nel paese centroamericano sono oltre 132’000 mentre i contagi superano l’1,5 milioni di casi.

09.01.2021 ore 07:46
Cifre inquietanti in Germania

La Germania, nelle ultime 24 ore, ha registrato, come riferisce l’Istituto Robert Koch, nuovi 24’694 casi di infezione da coronavirus. Il totale da inizio pandemia dei contagi sfiora 1,9 milioni di casi. sempre nel medesimo lasso di tempo sono stati registrati oltre un migliaio (1’083 per l’esattezza) ulteriori decessi. Il totale dei morti in Germania è di 39’878.

09.01.2021 ore 07:43
Il Giappone inasprisce gli ingressi

Il Giappone inasprisce ulteriormente i controlli alla frontiera, rendendo obbligatorio per tutte le persone il risultato negativo di un tampone per l’individuazione del Covid-19 nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale. Il nuovo provvedimento entrerà in vigore a partire da mercoledì e riguarderà anche i cittadini di 10 Paesi asiatici che finora erano stati esclusi per brevi viaggi di affari e per ragioni di studio, tra cui Cina, Corea del Sud, Vietnam e Thailandia.

09.01.2021 ore 07:42
Altro giorno con cifre record negli USA

Gli Stati Uniti hanno registrato un nuovo record di contagi giornalieri da Covid-19, con quasi 290.000 casi in 24 ore. I decessi sono stati invece 3.676, secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins. Secondo il Covid Tracking Project, circa 131.000 persone sono attualmente ricoverate in ospedale negli USA a causa del coronavirus. In totale, gli Stati Uniti hanno finora registrato 21,8 milioni di casi e oltre 368.000 morti per Covid-19 dall’inizio della pandemia.