Ancora troppe vittime (keystone)

Violenza, 24 donne uccise nel 2018

Crescono i reati penali per violenze domestiche (+8,8% a 18'522); Consiglio federale: in arrivo aiuti finanziari per la sensibilizzazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale, nell'ambito delle attività di contrasto alle violenza sulle donne e a quelle domestiche, ha approvato mercoledì una nuova ordinanza che istituisce le basi legali per fornire aiuti finanziari per campagne di sensibilizzazione nazionali, per provvedimenti di formazione destinati a specialisti e per progetti di prevenzione focalizzati su vittime o autori.

Lo scorso anno è stato toccato un nuovo picco per quanto riguarda i reati penali per violenza domestica: 18'522, ossia 1'498 in più rispetto all'anno precedente (+8,8 %), ricorda il Governo in una nota. A sottolineare la gravità della situazione il fatto che ogni settimana si registra un tentato omicidio. Nel 2018 questo tipo di violenza ha provocato 27 morti, 24 delle quali donne.

Per quanto riguarda gli aiuti finanziari, il Parlamento deciderà se concedere un credito di 3 milioni di franchi nel quadro delle deliberazioni sul preventivo 2021.

Nella sua nota, l'Esecutivo ricorda che l'entrata in vigore in Svizzera, nel 2018, della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul) ha comportato l'assunzione di diversi obblighi generali per combatterla.

ATS/M. Ang.
Condividi