Christoph Casetti nell'ottobre del 2007, al tempo in cui terminarono gli ultimi importanti lavori di restauro della "sua" cattedrale di Coira (Keystone)

È morto Christoph Casetti

Il vicario episcopale e decano della cattedrale di Coira oltre che esorcista della diocesi, è mancato domenica. Aveva 76 anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Discendente da una famiglia di architetti zurighese, Christoph Casetti aveva studiato filosofia e teologia a Roma, Parigi e Münster. Ordinato sacerdote nel 1974, fu eletto alla carica di vicario episcopale da monsignor Vonderach e sotto il vescovo Haas ricoprì anche l'incarico di vicario generale della diocesi di Coira per il canton Zurigo. Ufficiale dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro, oltre che giudice del tribunale diocesano ed esorcista, Casetti era noto per il suo "Catechismo della famiglia", tradotto in ceco, sloveno, croato e in lingua hindù.

Con l'entrata in carica di monsignor Amédée Grab, nel 2003, divenne summus custos della cattedrale. Ma per la durata di oltre un ventennio e fino alla fine del 2010, Casetti funse anche da portavoce vescovile, carica poi passata a Giuseppe Gracia. Christoph Casetti, precisa un comunicato della diocesi di Coira, è spirato domenica mattina, dopo breve malattia.

mpe
Condividi