La commissione d'inchiesta retica accusa le istituzioni per gli appalti (keystone)

Appaltopoli, "j'accuse" della CPI

La Commissione parlamentare d'inchiesta retica bacchetta diverse autorità pubbliche per il loro operato nella vicenda

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Duecentosettanta pagine nelle quali vengono ricostruiti i fatti che, non va dimenticato, sono originati dalle difficoltà economiche e coniugali legate alla decisione di un imprenditore pentito di rendere pubblici gli accordi cartellari illeciti nell’edilizia basso engadinese.

Hanno portato all’intervento di polizia cantonale, dell’autorità di protezione di minori e adulti, dei servizi sociali e medico delegato regionale. La Commissione Parlamentare d'Inchiesta (CPI) ha analizzato gli interventi degli agenti compreso quello che, a causa di presunte intenzioni di togliere la vita a se stesso e ai propri figli ha portato al fermo dell’imprenditore, al suo trasferimento ammanettato e bendato e al ricovero all’ospedale psichiatrico a scopo di assistenza.

A questo proposito la Commissione rileva comportamenti illegittimi, sproporzionati e non professionali dei poliziotti al fronte per non parlare dei loro superiori che non si sono assunti i loro compiti di verifica e gestione degli interventi. In particolar modo la CPI rimprovera il comandante della polizia cantonale per aver scaricato la responsabilità verso il basso e minimizzato il caso. Sono state espresse pesanti critiche anche verso gli attori sociosanitari della vicenda. La prossima settimana si parlerà del rapporto nella sessione del Gran Consiglio.  

Appaltopoli grigionese

Appaltopoli grigionese

TG 20 di martedì 26.11.2019

La commissione critica la polizia

La commissione critica la polizia

TG 20 di martedì 26.11.2019

 
Collegamento con Coira

Collegamento con Coira

TG 20 di martedì 26.11.2019

 
Appaltopoli, la Cpi rimprovera la polizia

Appaltopoli, la Cpi rimprovera la polizia

Il Quotidiano di martedì 26.11.2019

Appaltopoli grigionese

Appaltopoli grigionese

TG 20 di mercoledì 27.11.2019

 
Notiz/SP
Condividi