TiPress_387468.jpg
Aumentano i pazienti Covid in Ticino, mentre nei Grigioni due persone sono state dimesse (Ti-Press)
Momenti chiave
21.07.2021 ore 17:41
21.07.2021 ore 14:19
21.07.2021 ore 12:35
21.07.2021 ore 12:09
21.07.2021 ore 10:57
21.07.2021 ore 10:05

Casi ai massimi da inizio maggio

Ticino e Grigioni registrano un nuovo aumento delle infezioni - Il direttore dell'OMS lancia un'appello all'unità per sconfiggere la pandemia
mercoledì 21 luglio 2021 07:26

Le infezioni da coronavirus hanno fatto segnare un nuovo aumento in Ticino e nei Grigioni, dove i nuovi casi giornalieri hanno fatto segnare un nuovo massimo dall'inizio di maggio. In Ticino sono 43 i contagi segnalati, mentre una persona in più risulta in ospedale a causa della malattia, per un totale di 8 pazienti. Sono invece 25 i casi nei Grigioni, ma allo stesso tempo sono stati dimessi due pazienti Covid, lasciando due persone ricoverate in ospedale.

A livello nazionale sono 773 i contagi segnalati mercoledì dall'Ufficio federale della sanità pubblica, mentre altre 15 persone sono state ospedalizzate.

Il mondo deve unirsi nella gara contro il coronavirus, ha affermato il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità facendo un parallelo con le Olimpiadi che si apriranno venerdì a Tokyo. La pandemia, ha insistito, finirà quando il mondo deciderà di porvi fine.

La cronaca di martedì

L'attuale evoluzione preoccupa gli esperti della Confederazione, che martedì hanno avvertito che la Svizzera potrebbe trovarsi all'inizio di una nuova ondata pandemica anche più forte di quella dello scorso autunno.

Simone Fassora, Joe Pieracci

21.07.2021 ore 19:54
In Ticino 17 richieste all’AI per Long Covid

Chi soffre di spossatezza, disturbi neurologici, problemi respiratori o cardiaci ancora mesi dopo aver contratto il Covid-19 può avere importanti ripercussioni anche in ambito lavorativo. In 5 mesi, da gennaio a maggio, in Svizzera, 656 persone hanno inoltrato una domanda di invalidità per Long Covid. In Ticino le richieste sono state 17.

“Sono diverse le persone che stiamo seguendo attualmente che, anche se guarite dalla malattia, continuano a soffrire di disturbi come difficoltà di concentrazione e fatica. Sintomi che si ripercuotono sulla loro vita lavorativa”, spiega Michael Llamas, direttore sanitario dell’Ospedale Regionale di Locarno.

“Penso che il problema non sia da sottovalutare, i datori di lavoro devono dare fiducia ai collaboratori che soffrono di questi sintomi perché sono reali”, sottolinea Llamas, invitando pure chi soffre di questi disturbi di segnalarlo ai propri datori di lavoro.

Per quanto riguarda l’esito delle domande inoltrate all’assicurazione invalidità, le procedure sono ancora in corso. È quindi difficile stimare quante ne saranno accolte..

CSI delle 18.00 del 21.07.2021 - Il servizio di Francesca Calcagno
21.07.2021 ore 18:24
India, decine di migliaia di casi di "fungo nero"

Sono saliti a 45’000 i casi di “fungo nero” in India: lo ha comunicato al parlamento il Ministero alla Salute, aggiungendo che negli ultimi due mesi 4’200 persone sono morte per l’infezione. La mucormycosis, questo il nome scientifico del virus, era decisamente rara sino all’inizio di quest’anno, con non più di 20 casi in media; ma da qualche mese il devastante fungo ha cominciato ad aggredire ex pazienti Covid-19, indeboliti dall’uso degli steroidi. Il virus ha conseguenze devastanti su chi ne viene toccato, richiede interventi chirurgici invasivi per salvare occhi, naso e bocca, e ha un tasso di mortalità pari al 50%. In maggio il governo ha dichiarato il “fungo nero” un’epidemia, condizione che impone agli Stati locali di registrare ogni caso. Lo Stato indiano più colpito è il Maharashtra, che da solo ha contato oltre 9’300 persone infette. Secondo il quotidiano The Hindustan Times, il fungo ha recentemente infierito anche su bambini, in particolare nello stato del Rajastan.

21.07.2021 ore 17:45
Italia, 4'259 positivi e 21 vittime

Ancora in aumento i casi Covid-19 in Italia. Sono 4’259 i positivi ai test individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3’558. Sono invece 21 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 10.

21.07.2021 ore 17:42
Svizzera: il turismo degli acquisti non decolla

Il turismo degli acquisti non ha ancora raggiunto i livelli pre-pandemia: lo afferma uno studio pubblicato mercoldì da Credit Suisse. In particolare vestiti e mobili non vengono più acquistati all’estero con la stessa frequenza di prima della crisi. Per quanto riguarda gli alimentari lo scarto con i volumi precedenti il coronavirus è invece molto ridotto.

Stando agli esperti non c’è comunque da attendersi un crollo delle vendite al dettaglio in Svizzera a causa di chi fa shopping all’estero. A frenare l’esodo sono infatti due fattori: da una parte l’incertezza associata all’attraversamento del confine e i ai possibili requisiti di test o quarantena, dall’altra l’esperienza stessa dello shopping, diventata meno attraente a causa delle delle restrizioni.

21.07.2021 ore 17:41
Impennata di nuovi casi in Francia

Continua l’impennata del coronavirus in Francia. Nel corso di un intervento all’Assemblea Nazionale, il ministro della Salute Olivier Véran ha annunciato questo pomeriggio 21’000 nuovi casi di contagi nelle ultime 24 ore. Inoltre ha segnalato un “aumento dei ricoveri e diverse centinaia di persone vulnerabili”.

21.07.2021 ore 17:39
Danimarca, cala il tasso di riproduzione

In controtendenza rispetto al nuovo picco di contagi di Covid-19 che sta conoscendo gran parte del mondo, in Danimarca il numero R, o tasso di riproduzione del virus, sta diminuendo rispetto all’inizio di luglio. Ora si attesta ad 1,1 rispetto all’1,3 della settimana scorsa, il valore più alto registrato da agosto 2020. Lo ha comunicato il ministero della Salute danese.

21.07.2021 ore 17:08
Certificato e vaccini, informazioni anche in lingua serba

Il portale serbinfo.ch, reagendo alle parole del farmacista cantonale ticinese Giovan Maria Zanini sulla necessità di coinvolgere maggiormente le comunità straniere, ha reso noto che ha avviato una campagna informativa per sensibilizzare i serbi in Ticino e in Svizzera sulla vaccinazione e il certificato Covid.

La stessa, spiega il direttore Vladimir Miletić, è stata preparata in collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica con cui il portale cooopera dall’inizio della pandemia per fornire tutti gli per gli aggiornamenti alla comunità serba nella sua lingua madre.

21.07.2021 ore 16:07
Trattare i non vaccinati diversamente? Brenner: "Si rischiano danni estremi"

Trattare le persone diversamente perché non sono vaccinate significa rischiare “danni estremi” per la società: lo sostiene Andreas Brenner, professore basilese di filosofia, globalizzazione ed etica economica. “Una volta che simili stigmatizzazioni si sono attestate nella vita pubblica ne seguiranno molte altre”, afferma l’accademico in un’intervista pubblicata oggi dalla Basler Zeitung.

L’idea avanzata negli ultimi tempi di identificare in modo visivo chi non si è immunizzato - per esempio fra il personale di un ospedale - è a suo avviso “catastrofica”. Il dibattito sull’obbligo di vaccinazione, argomenta Brenner, “è strettamente legato a ciò che viene visto come il valore più importante, il bene individuale o il bene comune. Chi vuole introdurre l’immunizzazione obbligatoria sostiene che il benessere e i diritti dell’individuo sono di minor valore. Allora bisogna chiedersi perché i diritti umani, che sono diritti individuali e fondamentali per la nostra società, abbiano un peso minore del bene comune. Ci deve essere un dibattito su questo. E chi vuole la vaccinazione obbligatoria deve davvero presentare ragioni molto plausibili”.


I "danni estremi" dell'obbligo

Andreas Brenner, professore basilese di filosofia: "Se la vaccinazione obbligatoria verrà attuata perderemo il controllo esclusivo sui nostri corpi"

21.07.2021 ore 16:07
Per stimolare la vaccinazione, si ipotizzano svantaggi finanziari e sociali per i non immunizzati

Le persone che non vogliono farsi vaccinare devono mettere in conto anche l’eventualità che le casse malattia, in taluni casi, potrebbero non prendersi più a carico i costi generati da chi non si è immunizzato contro il Covid-19, pur avendo potuto farlo, e poi si ammala. La proposta è stata avanzata dal consigliere nazionale liberale-radicale e sindaco di Soletta Kurt Fluri. Sulle colonne dell’Aargauer Zeitung ha affermato che, non potendo rendere obbligatoria la vaccinazione, bisogna agire indirettamente poiché “altrimenti dovremo tutti aspettare all’infinito per riavere le nostre libertà”.

Il politico nonché colonnello propone di stimolare i neghittosi agendo sui costi della malattia, ma anche, per esempio, limitando gli accessi a certe attività (come concerti o eventi) o revocando la gratuità dei test.

RG 18.30 del 21.07.21: il servizio di Paola Latorre
21.07.2021 ore 15:53
Casi in calo in Catalogna e alle Baleari, in crescita a Madrid

La quinta ondata di contagi di Covid-19 in Spagna evolve con ritmo differente a seconda delle regioni, in base ai dati diffusi dalle autorità e ripresi dai media iberici: mentre nei Paesi Baschi (al nord) è stato notificato il record giornaliero di positivi da inizio pandemia, con 1’583 nuovi casi, in Catalogna (nord-est) la trasmissione del virus sembra in fase calante, con l’indice Rt di nuovo sotto l’1, anche se preoccupa il numero di persone ricoverate in terapia intensiva (superiore ai 400).

L’evoluzione della nuova ondata continua comunque a provocare grandi quantità di contagi anche in altre regioni del Paese. A Madrid, incidenza e ricoveri sono in crescita, mentre la variante Delta si è ormai presa quasi completamente la scena, visto che ha provocato l’88,1% dei nuovi casi, secondo il governo regionale.

Casi e ricoveri in terapia intensiva notificati oggi sono in leggero calo anche alle Baleari, mentre il Governo delle Canarie non ha ancora diffuso l’aggiornamento odierno.

21.07.2021 ore 15:16
USA, l'aspettativa di vita nel 2020 calata di 1,5 anni

L’aspettativa di vita negli Stati Uniti nel 2020 è calata di 1,5 anni, in quello che è la maggiore flessione dalla Seconda Guerra Mondiale. È quanto emerge dai dati del Centers for Disease Control and Prevention, secondo il quale l’aspettativa di vita media è ora di 77,3 anni in calo rispetto ai 78,8 del 2019. “Il calo fra il 2019 e il 2020 può essere attribuito principalmente alle morti per la pandemia”, afferma il Centers for Disease Control and Prevention. I decessi per il Covid hanno infatti rappresentato quasi il 75% del calo.

21.07.2021 ore 15:13
Crescita dei casi, i timori di Berlino per l'autunno

Se l’incidenza del Covid-19 “continua a raddoppiare ogni 12 giorni, allora a settembre supereremo l’incidenza di 400 e in ottobre di 800” e questo non è augurabile: lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn in conferenza stampa a Berlino. Il ministro ha quindi invitato i cittadini a mantenere e rafforzare il controllo sulle misure individuali di sicurezza. "Si tratta di usare mascherine nei luoghi chiusi, farsi testare con regolarità e lasciarsi vaccinare" perchè "si decide adesso, in questi giorni di luglio quale sarà la situazione di settembre, ottobre e novembre".

21.07.2021 ore 15:12
Olanda, migliaia di dosi di AstraZeneca non usate

“Decine di migliaia di dosi del vaccino AstraZeneca, attualmente in deposito presso gli studi dei medici di famiglia in Olanda, rischiano di finire per essere gettate via”. Lo ha riferito il quotidiano Volkskrant precisando che “un gruppo di medici aveva un piano per spedire le dosi indesiderate all’estero nei paesi in cui servono, ma la legislazione attuale lo rende impossibile”. La “domanda per il vaccino AstraZeneca è crollata da quando il Governo ha deciso che le persone a cui era stata somministrata una dose potevano optare per Pfizer per la seconda, a causa dei potenziali rischi per la salute”, ricorda Dutchnews.

21.07.2021 ore 15:09
Ticino: quasi 700 adolescenti iscritti per la vaccinazione

Sono 694 i ticinesi tra i 12 e i 15 anni che, fino a martedì mattina, si sono annunciati per la vaccinazione contro il coronavirus. Il Ticino ha aperto le iscrizioni per questa fascia di età venerdì scorso.

21.07.2021 ore 14:22
L'incidenza continua a salire in Svizzera

L’incidenza del coronavirus in Svizzera ha fatto segnare una nuova crescita, con oltre 75 casi ogni 100’000 abitanti nelle ultime due settimane. Una tendenza che, dopo la leggera flessione registrata ieri, si rispecchia anche in Ticino e nei Grigioni. A livello nazionale continua a spiccare Appenzello interno, che non registra nuovi contagi da un mese.

21.07.2021 ore 14:19
Il Covid causa malnutrizione

A causa del Covid una pandemia di malnutrizione sta per abbattersi su oltre un terzo della popolazione mondiale. Infatti, fino a tre miliardi di persone nel mondo potrebbero non poter più permettersi una dieta sana per le ripercussioni economiche legate al coronavirus, una minaccia con un impatto particolarmente gravoso per donne e bambini dei Paesi poveri e in via di sviluppo. È lo scenario per nulla roseo che emerge da modelli previsionali sviluppati da Saskia Osendarp del Micronutrient Forum, a Washington.

21.07.2021 ore 14:18
Francia, si punta a 50 milioni di vaccinati per agosto

La Francia punta a 50 milioni di vaccinati con la prima dose entro fine agosto: è quanto affermato dal premier Jean Castex, intervenendo al TG di TF1 dopo il consiglio di Difesa sanitario a Parigi. Il premier ha annunciato l’apertura di cinque milioni di appuntamenti nei prossimi “15 giorni”.

21.07.2021 ore 14:17
Galizia, vaccino o test negativo per i bar

Continuano le strette da parte di regioni spagnole per affrontare la nuova ondata di contagi di Covid nel Paese iberico: l’ultima ad annunciare una novità è stata la Galizia (nord-ovest del Paese). Il governatore, Alberto Núñez Feijóo, ha reso noto ai media che nei municipi considerati di rischio alto o massimo da sabato sarà possibile accedere agli spazi al chiuso di bar e ristoranti solo presentando un certificato di vaccinazione o di superamento della malattia valido o il risultato negativo di un tampone (anche rapido).

21.07.2021 ore 13:47
La pandemia ha provocato oltre un milione di orfani nel mondo, 680 in Svizzera

Più di un milione di bambini in tutto il mondo tra il marzo 2020 a l’aprile 2021 ha perso uno o entrambi i genitori a causa del Covid-19. Il dato emerge da uno studio dell’Imperial College di Londra secondo il quale in Svizzera gli orfani del Covid-19 sono 680.

Covid, 680 orfani in Svizzera

Uno studio quantifica il numero dei bambini che hanno perso uno o entrambi i genitori durante la pandemia: al mondo sono più di un milione

21.07.2021 ore 13:38
In Svizzera altre 773 infezioni e 15 ospedalizzati

Sono 773 i nuovi casi di coronavirus segnalati in Svizzera mercoledì dall’Ufficio federale della sanità pubblica, contro i 527 contagi registrati una settimana fa. In totale sono stati trasmessi i risultati di 19’698 test, con un tasso di positività del 3,92%. La variante Delta, negli ultimi 7 giorni ha rappresentato oltre il 77% dei nuovi casi confermati.

Sono inoltre 15 le persone ospedalizzate e a livello nazionale sono 128 i pazienti Covid, di cui 32 ricoverati in nei reparti di terapia intensiva.

Gli ultimi dati pubblicati non segnalano nessun nuovo decesso legato al Covid-19, con il bilancio stabile a 10’380 morti dall’inizio della pandemia.

21.07.2021 ore 12:49
Tribunale federale: misure contro la pandemia proporzionate

Il Tribunale federale, chiamato a esprimersi sulle misure adottate da Svitto e Friburgo per lottare contro la pandemia, ha giudicato che, nonostante rappresentino una restrizione delle libertà individuali, sono proporzionate all’obiettivo di frenare la diffusione del virus.

Norme Covid, base legale sufficiente

Il Tribunale federale si è espresso su tre ricorsi contro le misure restrittive per lottare contro la pandemia

21.07.2021 ore 12:43
Svizzera: giro di vite per le discoteche?

Al vaglio delle autorità non c’è solo l’estensione del certificato covid come condizione d’accesso a locali e manifestazioni, ma anche un’inasprimento dei criteri per il rilascio stesso del documento o per la sua accettazione. Detto altrimenti: agevolazioni solo per guariti e vaccinati, non più per chi è testato negativamente. Berna ci sta pensando dopo i focolai covid scoperti in festival e discoteche; all’estero ma anche in Svizzera.

RG 12.30 del 21.07.2021 Il servizio di Gian Paolo Driussi
21.07.2021 ore 12:35
A Tokyo contagi ai massimi

A due giorni dalla cerimonia di inizio delle Olimpiadi, Tokyo aggiorna il record di infezioni giornaliere da Covid, con 1’832 casi, che rappresenta il massimo da metà gennaio. Nella capitale e nelle tre prefetture circostanti è attualmente in vigore un quasi-stato di emergenza, con durata fino al 22 agosto, oltre il programma ufficiale dei Giochi.

21.07.2021 ore 12:26
Israele, un Happy badge per nozze e ricevimenti

Il livello dei contagi di Covid in Israele resta elevato, mentre da oggi entra in vigore una forma di Green Pass - definito Happy Badge - concepito in particolare per matrimoni, ricevimenti, conferenze ed altri eventi che vedono oltre 100 persone radunarsi in un luogo chiuso.

Ai proprietari di quei locali viene chiesto di verificare che quanti vi entrano siano vaccinati, o siano guariti dal contagio, o possano mostrare di aver ottenuto un risultato negativo in un test fatto per quella occasione. Domani il Governo esaminerà la possibilità di reintrodurre il Green Pass in tutti i locali pubblici, fra cui ristoranti e caffè.

21.07.2021 ore 12:09
Sputnik prodotto anche in Vietnam

La Russia ha annunciato stamane che un lotto del vaccino Sputnik è stato prodotto per la prima volta in Vietnam, uno dei tanti Paesi che sta combattendo una nuova ondata di infezioni da Covid 19. Il lotto di prova è stato prodotto in collaborazione con la società farmaceutica statale vietnamita Vabiotech, si legge in una nota del Russian Direct Investment Fund, che ha sostenuto finanziariamente lo Sputnik.

21.07.2021 ore 11:58
Francia: da oggi il pass Covid è obbligatorio

“Preparate i documenti”. Da questa mattina, in Francia, per andare al cinema, al museo o negli impianti sportivi bisogna presentare una prova di vaccinazione contro il coronavirus oppure un test negativo.

Dopo giorni di relativa calma, i casi stanno esplodendo, in particolare, per la variante Delta in forte progressione. In una settimana, si è passati da meno di 7’000 nuovi contagi a 18’000. Una cosa “mai vista”, come detto dal ministro della Salute Olivier Véran, che induce l’esecutivo ad accelerare al massimo contro il nemico invisibile.

21.07.2021 ore 11:45
Valora soffre per il calo dei pendolari

Primo semestre ancora difficile per Valora, che ha continuato a soffrire per la diminuzione dei flussi di pendolari nelle stazioni causato dalla crisi del coronavirus. Il gruppo basilese attivo nel settore del commercio al dettaglio - negozietti ed edicole - nonché della ristorazione ha realizzato un fatturato di 814 milioni di franchi, lo 0,2% in meno dello stesso periodo dell’anno scorso. Il risultato operativo EBIT si è attestato a 7 milioni di franchi, un dato ritenuto positivo che in un comunicato odierno la dirigenza spiega con l’efficace politica di controllo dei costi. La perdita netta, più che dimezzata, si è ridotta a 4 milioni di franchi.

21.07.2021 ore 11:44
Indonesia, positivo si finge donna per salire in aereo

Un indonesiano positivo al Covid rischia l’arresto dopo essersi travestito da donna, con tanto di niqab integrale, ed aver finto di essere sua moglie esibendo i documenti della consorte per potersi imbarcare su un aereo a Giacarta. Lo riferisce la CNN. L’uomo, che è stato pubblicamente identificato solo dalle iniziali “DW”, è salito a bordo di un volo nazionale Citilink diretto da Giacarta a Ternate, dopo essersi travestito da sua moglie, risultata negativa al test del Covid.

Un’assistente di volo avrebbe comunicato alle autorità di aver visto “DW” entrare nel bagno dell’aereo con indosso un velo integrale con solo un’apertura per gli occhi ed uscirne con abiti da uomo. Una volta atterrato l’aereo, le autorità aeroportuali di Ternate hanno trattenuto il passeggero al momento dello sbarco. Quando l’uomo avrà completato il suo periodo di autoisolamento, la polizia locale ha già annunciato che intende perseguirlo.

21.07.2021 ore 11:12
Focolai nelle scuole d'inglese di Malta: oltre 500 studenti positivi

Sono oltre 500 i giovani studenti risultati positivi negli ultimi giorni a Malta dove ai primi di luglio si sono sviluppati focolai pandemici in una dozzina di scuole d’inglese. Il dato è stato fornito dal ministero della salute al Times of Malta. Da lunedì scorso l’agenzia statale per il turismo sta rimpatriando con voli speciali gli studenti di Italia, Francia, Germania e Spagna. Sono giovani negativi ai test ma messi in quarantena per essere stati a contatto con compagni positivi.

Le oltre 40 scuole d’inglese presenti sull’isola sono state chiuse mercoledì scorso dopo che erano state fortemente promosse dal ministero del turismo con una serie di incentivi, tra cui voucher del valore di 300 euro (da spendere ovunque sull’arcipelago per ristoranti e servizi) ad ogni studente che avesse prenotato una vacanza-studio. Nonostante la chiusura degli istituti migliaia di giovani sono rimasti a Malta dove oltre la metà dei contagi giornalieri è legata a non residenti con meno di 19 anni.

21.07.2021 ore 11:01
OCST: "Contrari all'obbligo vaccinale"

Obbligo vaccinale sì o no? “Siamo contrari all’imposizione di un obbligo di vaccinazione perché riteniamo che sia importante guadagnare un’adesione consapevole e non imposta alla campagna vaccinale”, scrive mercoledì l’OCST in un comunicato stampa.

Secondo il sindacato “la questione si pone in modo particolare nell’ambito lavorativo e specialmente nel settore della salute, ma anche in quegli ambiti nei quali si è particolarmente esposti al contatto con le persone, come nella scuola”.

L’OCST chiede dunque “che il personale venga informato e, se necessario, rassicurato e che venga chiesto a chi non si è ancora sottoposto alla vaccinazione, come accade del resto per le epidemie influenzali annuali, di rispettare ogni norma di igiene che consenta di proteggere la salute dei colleghi, dei pazienti, degli ospiti, dei clienti”.

Obbligo vaccinale sì o no?
21.07.2021 ore 10:57
Russia, 23'704 nuove infezioni

La Russia ha riportato 23’704 nuove infezioni. Mercoledì i casi di Covid-19, di cui 3’254 a Mosca, prendendo il conteggio nazionale ufficiale dall’inizio della pandemia 6’030’240.

21.07.2021 ore 10:54
Dopo la seconda ondata, anticorpi in 2 indiani su 3

Il 67,6% degli indiani, vale a dire due su tre, hanno gli anticorpi del coronavirus: lo rivela la quarta indagine nazionale sulla sieroprevalenza del Consiglio indiano per la ricerca medica, presentata martedì ai media dal direttore Balram Bhargava. Lo studio, condotto nei mesi di giugno e luglio su un campione di 36’227 persone in 21 Stati, ha coinvolto per la prima volta, anche bambini dai sei anni di età.

“Questi risultati mostrano che c’è un raggio di speranza”, ha commentato Barghava, “ma non ci autorizzano a rilassarci. Dobbiamo insistere nel rispettare le precauzioni anti-Covid”. La precedente indagine, condotta prima della seconda ondata del virus, aveva riscontrato un tasso di appena il 21% di adulti con anticorpi.

Questa indagine avvalora l’ipotesi che il Paese si stia avviando all’immunità di gregge dopo la seconda devastante ondata che ogni giorno, nei mesi di marzo e aprile di quest’anno, faceva registrare in media 380 mila nuovi positivi ogni 24 ore. Dall’inizio della pandemia, secondo le stime ufficiali l’India ha avuto 31 milioni di casi e 400’000 decessi.

21.07.2021 ore 10:27
Australia: evade da un Covid hotel calandosi da una finestra

Un uomo è fuggito da un hotel australiano dove era stato posto in quarantena calandosi da una finestra con una fune improvvisata fatta di lenzuola annodate. Ma la sua fuga avvenuta a Perth, riferisce la polizia - non è durata neanche un giorno: solo otto ore dopo, infatti, è stato arrestato ed accusato tra l’altro di violazione delle direttive sanitarie dello Stato.

Il 39enne Travis Jay Myles era giunto in aereo nella capitale dell’Australia Occidentale da Brisbane (Queensland) lunedì pomeriggio, ma l’ingresso gli era stato rifiutato perché non rientrava nelle esenzioni per entrare nello Stato e gli era stato ordinato di ripartire il giorno successivo, con l’obbligo di isolamento in albergo.

Poco dopo la mezzanotte di lunedì, però, Myles ha messo in atto la rocambolesca fuga da una finestra del quarto piano dell’albergo, solo per ritrovarsi già martedì pomeriggio davanti al tribunale della città in collegamento video: l’uomo, che è poi risultato negativo al tampone, dovrà adesso trascorrere in carcere 14 giorni di quarantena, al termine dei quali dovrà comparire davanti ad una corte di persona.

21.07.2021 ore 10:05
Ticino, 43 nuove infezioni

In Ticino il numero delle nuove infezioni è di 43. Lo comunica stamane l’Ufficio del medico cantonale. Un dato come questo non risultava in Ticino dall’inizio di maggio . Ieri ne erano state registrate 16. Al contempo viene segnalato un nuovo ricovero. Le persone ospedalizzate sono 8, 2 delle quali sono in terapia intensiva.

21.07.2021 ore 09:49
Contagi in crescita negli Stati Uniti, l'83% dei casi legata alla variante delta

La crescita dei contati che sta interessando anche gli Stati Uniti è fortemente legata alla variante delta. L’83% dei nuovi casi è infatti legato ad una infezione provocata dalla mutazione scoperta per la prima volta in India. Lo affermano gli esperti federali di sanità pubblica. Per la prima volta dall’inizio della pandemia anche molti repubblicani finora scettici invitano la popolazione a vaccinarsi.

RG 07.00 del 21.07.21: la corrispondenza di Emiliano Bos
21.07.2021 ore 09:43
Partite degli Europei, un focolaio anche a Basilea

A Basilea almeno 13 persone si sono infettate avendo assistito alle partite degli Europei di calcio in un bar con maxischermo. Il contagio è avvenuto il 2 luglio, quando si sono giocate Svizzera-Spagna e Belgio-Italia. È il primo focolaio accertato in Svizzera in relazione all’Euro 2020.

21.07.2021 ore 09:38
Corea del Sud: 1'784 casi in 24 ore, è il nuovo record

La Corea del Sud ha registrato martedì un record di 1’784 nuovi casi di coronavirus: lo ha reso noto mercoledì l’Agenzia nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie. Lo riporta il Guardian. Secondo la Johns Hopkins University, dall’inizio della pandemia il Paese registra 182’265 contagi, inclusi 2’060 decessi.

21.07.2021 ore 09:37
Spagna: 5,5% delle infezioni riguarda persone completamente vaccinate

L’83% delle infezioni da coronavirus che hanno causato la quinta ondata in Spagna si sono verificate tra persone non vaccinate. Lo ha affermato martedì il ministro della Salute, Carolina Darias. Lo riporta El Pais.

“Nelle ultime cinque settimane, il 5,5% delle infezioni riguarda persone completamente vaccinate e l’11,4% persone con una singola dose”, ha aggiunto Darias.

I casi ogni 100’000 abitanti sono ora 622.

21.07.2021 ore 08:59
Centinaia di voli cancellati da Nanchino

Oltre 300 voli sono stati cancellati dall’aeroporto di Nanchino dopo la scoperta di 9 infezioni da coronavirus tra i dipendenti, che portano il totale a 17 casi confermati. Altri 100 voli erano stati cancellati martedì. Chiunque voglia lasciare la città di otto milioni di abitanti via aerea deve ora presentare un test negativo.

21.07.2021 ore 08:23
Olimpiadi: primi forfait a causa del coronavirus

Un’atleta cilena della squadra di taekwondo è la prima sportiva a dover rinunciare ai Giochi olimpici a causa del coronavirus. Fernanda Aguirre, testata positiva al suo arrivo a Tokyo, non potrà prendere parte alle competizioni a causa della quarantena di dieci giorni imposta dalle autorità giapponesi. Anche l’olandese Candy Jacobs dovrà rinunciare alle competizioni di skateboard dopo essere risultata positiva al virus.

Secondo quanto comunicato dagli organizzatori dell’evento, sono 79 i casi confermati tra le persone accreditate per le Olimpiadi dallo scorso primo luglio. Di questi 8 riguardano sportivi, di cui 5 risiedono al villaggio olimpico.

21.07.2021 ore 07:46
La metà degli australiani in lockdown

Oltre la metà dei 25 milioni di persone che vivono in Australia sono attualmente interessate da misure di confinamento imposte dalle autorità per frenare la diffusione della variante Delta del coronavirus nelle tre maggiori città del Paese. L’Australia, dall’inizio della pandemia, ha registrato 32’100 infezioni confermate e 915 decessi legati al Covid-19.

21.07.2021 ore 07:39
OMS: “Uniti possiamo sconfiggere la pandemia”

Il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha preso la parola davanti ai membri del Comitato olimpico internazionale a Tokyo e ha sottolineato che tutto il mondo deve unirsi nella corsa contro il coronavirus.

Ghebreyesus ha sottolineato che per trionfare contro la pandemia sono necessari determinazione, disciplina e devozione, le stesse qualità fondamentali per riuscire alle Olimpiadi.

Il direttore ha poi insistito che la pandemia terminerà quando il mondo deciderà di porvi fine, lanciando poi un appello a accelerare le vaccinazioni e condividere i farmaci con i Paesi più poveri.

21.07.2021 ore 07:26
Grigioni: 25 nuovi casi e due pazienti dimessi

Nei Grigioni sono stati registrati 25 nuovi casi di coronavirus, il dato giornaliero più alto dall’inizio di maggio. Allo stesso tempo due pazienti Covid sono stati dimessi, lasciando solo due persone ricoverate negli ospedali del cantone a causa della malattia. In crescita anche il numero di casi attivi, che sono ora 84, 18 in più del giorno precedente.