429810058_highres.jpg
keystone
Momenti chiave
13.10.2020 ore 22:14
13.10.2020 ore 16:17
13.10.2020 ore 16:17
13.10.2020 ore 16:13
13.10.2020 ore 09:48
13.10.2020 ore 08:11
13.10.2020 ore 08:05
13.10.2020 ore 07:43
13.10.2020 ore 06:58
13.10.2020 ore 06:47

Covid-19, altri sette morti in Svizzera

Confermati anche 39 ricoveri e 1'445 nuovi contagi. In Ticino, registrati 45 casi e un decesso. Sono 22 i nuovi positivi nei Grigioni
martedì 13 ottobre 2020 06:44

Sono sette i decessi registrati in Svizzera di cui uno, il primo dopo quattro mesi, è avvenuto in Ticino. Lo ha confermato l'Ufficio federale della sanità pubblica, che ha anche ufficializzato 1'445 contagi e 39 ricoveri su tutto il territorio elvetico.

Nella giornata di lunedì, sono stati analizzati 9'571 tamponi che hanno evidenziato un tasso di positività intorno al 15%. La media dei nuovi casi giornalieri, proiettata nell'ultima settimana, è ora superiore a 1'230 unità, quattro volte il dato rilevato quindici giorni fa.  L’incidenza media dei contagi nelle ultime due settimane è arrivata a 148,7 casi per 100’000 abitanti.

In Ticino, il bilancio dei decessi ha raggiunto quota 351 mentre sono 45 i nuovi casi segnalati dalle autorità sanitarie. Nei Grigioni, invece, sono stati registrati 22 nuovi casi di infezione.

La cronaca della giornata di ieri

Nel mondo, intanto, il numero complessivo dei contagi sta ormai rasentando la quota dei 38 milioni di casi.

I dati sempre aggiornati

di Alex Ricordi, Simone Fassora, Andrea Pasquot, Diego Moles

13.10.2020 ore 22:41
Calabria: test preliminari su anticorpi sintetici

Risultati incoraggianti dai test in provetta degli anticorpi sintetici anti Covid progettati e sintetizzati dai ricercatori dell’Università della Calabria e dello spin-off Macrofarm. Lo rende noto la stessa università. I test condotti in laboratorio si sono mostrati capaci di inibire in percentuali importanti la replicazione del SARS-CoV-2.

13.10.2020 ore 22:40
Germania: primo calo della popolazione da 10 anni

La popolazione tedesca è diminuita per la prima volta da circa 10 anni a causa della pandemia da coronavirus che ha rallentato i flussi migratori. E’ quanto ha reso noto oggi l’Ufficio federale di statistica (Destatis). La popolazione è calata di 40.000 persone, cioè del 0,05% del totale. Secondo l’Ufficio di statistica il fenomeno è da collegare al minore impatto dei migranti a causa del covid-19. Dal 2011 la popolazione era cresciuta costantemente, anche se negli ultimi anni l’aumento era andato rallentando. Il più alto tasso di crescita si era registrato nella seconda metà del 2015, l’anno dell’ondata migratoria da Siria, Iraq e Afghanistan. Quell’anno la popolazione era cresciuta dello 0,9%.

13.10.2020 ore 22:39
Borrell in autoisolamento, negativo al primo test

“Sono stato informato questo pomeriggio che un membro della delegazione che ha viaggiato con me e con il commissario Janez Lenarcic in Etiopia la scorsa settimana è risultato positivo al coronavirus. Domenica sono risultato negativo al mio ritorno. Mi sto isolando da solo secondo le regole e aspetterò per fare il secondo test”. Lo scrive su Twitter l’Alto rappresentante UE Josep Borrell.

13.10.2020 ore 22:35
Italia: "Ora il contagio è in tutto il Paese"

“Rispetto a marzo-aprile, quando il nuovo coronavirus aveva colpito soprattutto la Lombardia e alcune regioni del Nord, la grande differenza è che ora il contagio è presente in tutto il Paese”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza. “Nessuna regione può sentirsi libera e incolume da rischi”, ha aggiunto, perché la curva epidemica “sta crescendo in tutta Italia”. Si lavora, ha proseguito, “per evitare le misure più drastiche, dobbiamo lavorare per sfruttare il vantaggio che abbiamo rispetto ad altri Paesi”. L’andamento dei casi nelle prossime settimane, ha rilevato Speranza, “dipenderà dalle misure che adotteranno Governo e regioni e dai comportamenti delle persone”.

13.10.2020 ore 22:32
Brennan (OMS): "Dopo Covid inevitabile un'altra epidemia"

Mentre si è ancora alle prese con il coronavirus, la serie di precedenti epidemie e pandemie fa prevedere all’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) lo scoppio prima o poi di un nuova emergenza sanitaria a livello internazionale. Lo ha ricordato Rick Brennan, il Direttore per le emergenze nel Mediterraneo orientale dell’Oms. “Non è questione di se, ma solo di quando la prossima malattia emergerà rappresentando una minaccia” non solo a livello sanitario ma anche, “economico”, “sociale” e “politico”, ha detto Brennan. Brennan si è riferito esplicitamente a "epidemie e pandemie" come la Sars del 2002-2003, l'influenza suina del 2009, la sindrome respiratoria Mers in Medio oriente, la febbre Zika e quella emorragica Ebola.

13.10.2020 ore 22:14
Alessia Marcuzzi positiva

La conduttrice italiana Alessia Marcuzzi è risultata positiva al coronavirus, di conseguenza è saltata la diretta in studio della puntata del programma “Le iene”.

13.10.2020 ore 20:25
India al secondo posto per contagi: 7 milioni

Il coronavirus trova sempre terreno fertile in India. Ora il Paese è al secondo posto, per numero di contagi: 7 milioni, un po’ meno degli Stati Uniti. Difficile però stabilire quante altre persone non vengono contabilizzate, a causa delle difficoltà nell’effettuare i test.

Ricordiamo che la Catena della Solidarietà, dopo aver concentrato i suoi sforzi sull’aiuto a chi è stato più colpito in Svizzera, tra 10 giorni, il 22 ottobre, con la collaborazione della SRG-SSR, terrà una giornata speciale di raccolta fondi per portare sostegno a livello internazionale (donazioni già possibili). Chi vuole offrire il proprio contributo può farlo online sul sito della Catena della Solidarietà o tramite bonifico bancario sul conto postale 10-15000-6 con la menzione “Coronavirus Internazionale”. Durante la giornata nazionale di solidarietà, verranno inoltre raccolte promesse di donazione al numero telefonico gratuito 0800 87 07 07 che sarà attivo dalle 7 alle 22.

La campagna nazionale, invece, lanciata il 23 marzo finora ha permesso di riunire 42 milioni di aiuti, dei quali 35 già assegnati, mentre 7 lo saranno nel corso di questo mese. Sono stati sostenuti 150 progetti e 114 organizzazioni (11 nazionali e 103 regionali), che hanno così potuto aiutare oltre mezzo milione di residenti nella Confederazione.

RG 18.30 del 13.10.20 Il servizio sulla situazione in India di Chiara Reid
13.10.2020 ore 20:03
Gran Bretagna: 143 morti in 24 ore, record da giugno

Nel Regno Unito l’andamento dell’epidemia di coronavirus si conferma drammatico. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 17.234 nuovi casi di contagio e 143 morti, un numero di vittime mai così alto dal 3 giugno, più del doppio rispetto al giorno precedente.

13.10.2020 ore 20:02
Francia: quasi 13'000 casi, 117 morti

Scendono a 12.993 i nuovi casi positivi al Coronavirus in una sola giornata in Francia, dopo il picco registrato sabato di quasi 27.000, ma sale il numero dei decessi: 117 da ieri.

13.10.2020 ore 19:46
USA, milizie di destra volevano rapire anche governatore Virginia

Il gruppo di estrema destra che aveva pianificato un golpe in Michigan e il rapimento della governatrice democratica Gretchen Whitmer voleva rapire anche il governatore repubblicano della Virginia Ralph Norman. Lo ha reso noto l’Fbi. Anche Norman era finito nelle scorse settimane nel mirino delle milizie per la stretta varata per frenare la diffusione dei contagi da coronavirus.

13.10.2020 ore 19:35
Algeria, 174 contagi e 8 morti in 24 ore

Risalgono ancora i contagi giornalieri per l’Algeria che registra altri 174 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, (ieri erano 153), che portano il bilancio totale a 53.399 contagiati nel Paese nordafricano dall’inizio dell’epidemia. I decessi registrati sono 8.

13.10.2020 ore 19:33
Romania: 3'109 casi e 68 morti in 24 ore

La Romania è tornata a superare quota 3 mila nei contagi da coronavirus, che nelle ultime 24 ore sono risultati 3.109, per un totale di 160.461 da inizio pandemia. Da ieri vi sono stati altri 68 decessi che portano a 5.535 il numero complessivo delle vittime nel Paese che è quello più colpito dal virus nei Balcani.

13.10.2020 ore 19:31
Francia: 25'000 volontari si offrono come cavie per vaccini

In meno di dieci giorni, 25.000 persone di ogni età si sono dichiarate volontarie in Francia per offrirsi come cavie nella sperimentazione di potenziali vaccini contro il coronavirus: è quanto riferito oggi dall’Institut national de la santé et de la recherche médicale (Inserm).

13.10.2020 ore 18:41
Tre indagati per le morti alla casa per anziani di Sementina

Tre dipendenti della casa anziani di Sementina sono indagati per le morti avvenute a causa del Covid-19 in primavera nell’istituto della città di Bellinzona. Le ipotesi di reato sulla base delle quali si è mossa la procura sono quelle di “omicidio colposo, alla luce di decessi di degenti risultati positivi al virus nell’istituto, e di contravvenzione alla legge federale sulle epidemie visto il possibile mancato rispetto delle direttive impartite dalle competenti autorità e uffici statali”.

Martedì sentite, a vario titolo, quattro persone tra cui anche il direttore generale e la direttrice sanitaria. Il Municipio in una nota “ribadisce la piena fiducia e sostegno per l’importante operato di tutti i collaboratori delle proprie case per anziani, comprese le persone sentite e auspica una rapida conclusione del procedimento”.



13.10.2020 ore 17:33
Italia: 6'000 casi in un giorno, 41 i morti

Tornano a salire i contagi da nuovo coronavirus in Italia: nelle ultime 24 ore si sono registrati 5’901 nuovi casi, contro i 4’619 di ieri, con 112’544 tamponi, circa 27’000 più di ieri. Il totale dei contagiati, comprese vittime e guariti, sale a 365’467. In leggero aumento anche l’incremento delle vittime: 41 in un giorno, mentre ieri erano 39, per un totale di 36’246

13.10.2020 ore 16:37
Mascherina obbligatoria nei negozi anche a Sciaffusa

La mascherina, da venerdì 16 ottobre, sarà obbligatoria nei negozi, nei centri commerciali e nei mercati anche a Sciaffusa: lo ha deciso il Consiglio di Stato per far fronte all’aumento dei contagi che sta interessando il cantone, confrontato come molti altri al forte incremento dei nuovi casi giornalieri.

13.10.2020 ore 16:31
Montesano senza mascherina, la polizia lo ferma a Roma

Enrico Montesano è stato fermato a Roma dalla polizia perchè non indossava la mascherina. L’attore aveva appena incontrato il leader della Lega, Matteo Salvini. Montesano è un sostenitore delle tesi negazioniste dei No mask.

13.10.2020 ore 16:17
Cristiano Ronaldo positivo

Il calciatore Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus, è risultato positivo al coronavirus. “È in isolamento e asintomatico”. Lo riferiscono i media portoghesi. Ronaldo si trova in ritiro con la nazionale portoghese che domani affronterà la Svezia per la Nations League.

Cristiano Ronaldo positivo al coronavirus

Il fuoriclasse portoghese della Juventus sta bene ed è asintomatico

13.10.2020 ore 16:17
FMI: virus brucia 28'000 miliardi

Le perdite complessive per la produzione mondiale a causa del coronavirus, rispetto alle previsioni pre-pandemia, saliranno da 11.000 miliardi di dollari nel 2020-2021 a 28.000 miliardi nel periodo 2020-2025. Lo afferma Gita Gopinath, il capo economista del Fondo Monetario Internazionale, sottolineando che “questa è la crisi peggiore dalla Grande Depressione” e probabilmente lascerà “cicatrici” nel medio termine in quanto il mercato del lavoro impiega tempo per riprendersi e gli investimenti sono trattenuti dall’incertezza. Gli stimoli di bilancio per 12.000 miliardi di dollari decisi a livello globale e le azioni delle banche centrali “hanno salvato vite e prevenuto una catastrofe finanziaria”.

13.10.2020 ore 16:15
Merkel, dobbiamo evitare un nuovo lockdown

“I sacrifici” fatti nei mesi scorsi “rendono sempre più importante evitare un altro lockdown, dobbiamo assicurarci di aver imparato la lezione e dobbiamo chiedere ai cittadini europei di rispettare le regole”: così la cancelliera tedesca Angela Merkel intervenendo alla plenaria del Comitato europeo delle Regioni.

13.10.2020 ore 16:14
Muore dopo essersi reinfettata, è il primo caso

Una donna di 89 anni, originaria dei Paesi Bassi, è morta dopo essere stata reinfettata dal coronavirus. E’ il primo caso al mondo. Lo riferisce El Mundo.

13.10.2020 ore 16:13
Nuovi casi in Cina

Altri 13 casi confermati di Covid-19 sono stati segnalati ieri in Cina continentale, comprese 6 infezioni trasmesse a livello locale, oltre a 17 nuovi asintomatici. Non si segnalano ulteriori decessi correlati al nuovo coronavirus né nuovi casi sospetti in Cina continentale.

13.10.2020 ore 15:44
Khan: "A Londra nuova stretta inevitabile"

È “inevitabile” che Londra superi il punto critico nell’epidemia di coronavirus ed entri in un regime di ulteriori restrizioni “nei prossimi giorni”. Lo ha detto il sindaco Sadiq Khan. “Tutti gli indicatori, i ricoveri in ospedale, quelli in terapia intensiva, il numero di contagiati tra le persone anziane, la diffusione della malattia, sta andando tutto nella direzione sbagliata”, ha avvertito. Londra, al momento, è al primo dei tre livelli di restrizioni, quello “medio”. La Capitale britannica al momento è collocata al livello più basso nella scala di gravità stabilita dal governo. Ma il Comune ha già messo in allerta la cittadinanza che la situazione “potrebbe cambiare molto rapidamente, potenzialmente anche questa settimana”, e passare al secondo livello, quello “alto”, che prevede l’impossibilità per le persone di riunirsi con altri nuclei familiari al chiuso, inclusi pub e ristoranti. Secondo Khan, Londra dovrebbe passare al livello più severo di restrizioni a livello generale, e non adottare un approccio “locale” con le normative diverse a seconda dei distretti. “Molti londinesi lavorano in un distretto, vivono in un altro, studiano in un altro, vanno in un ristorante in un altro”, ha spiegato il sindaco.

13.10.2020 ore 14:53
Mascherina obbligatoria anche nel canton Svitto

Le autorità svittesi, di fronte all’aumento dei nuovi contagi da coronavirus, hanno deciso di introdurre da venerdì l’obbligo di indossare la mascherina. L’obbligo sarà valido per tutti gli eventi pubblici e privati con più di 50 persone. Nei negozi, bar e ristoranti deve invece essere indossata quando non è possibile rispettare la distanza di sicurezza.

13.10.2020 ore 14:42
Una classe delle medie di Cadenazzo in quarantena

Due studenti della scuola media di Cadenazzo sono risultati positivi al coronavirus. Essendo allievi della stessa classe, l’Ufficio del medico cantonale ha deciso di stabilire una quarantena di classe. Per gli studenti coinvolti le lezioni non sono sospese ma proseguiranno a distanza, mentre per gli altri allievi, non toccati dalla quarantena, l’attività scolastica continua normalmente.

13.10.2020 ore 14:04
Summit a Berna per gestire la pandemia

Il repentino aumento delle infezioni da coronavirus ha allarmato i politici. Simonetta Sommaruga ha convocato un vertice di crisi tra Consiglio federale e cantoni per affrontare la situazione a livello nazionale e mettere in pratica le misure necessarie per evitare un secondo lockdown. Parteciperanno oltre a Alain Berset e Guy Parmelin, anche Christian Rathgeb, nonché i presidenti della Conferenza dei direttori cantonali della sanità, Lukas Engelberger, e dell’economia, Christoph Brutschin.

Vertice di crisi a Berna

Simonetta Sommaruga ha convocato un summit tra Consiglio federale e cantoni per affrontare la pandemia a livello nazionale

13.10.2020 ore 13:19
Il 20% di contagi in più del picco di marzo

In questi giorni in Svizzera i laboratori hanno accertato un numero di contagi da coronavirus che è di circa il 20% superiore a quello registrato nelle settimane di marzo in cui si raggiunse il picco della prima ondata pandemica. Allora la media quotidiana calcolata sugli ultimi 7 giorni era di poco oltre i 1’060 casi. Attualmente sono più di 1’200.

La differenza principale rispetto ad allora è che a marzo il tampone veniva fatto quasi solo a chi presentava sintomi (il tasso di positività era superiore al 25%), mentre oggi ne vengono svolti oltre il doppio. Inoltre il momento è decisamente meno drammatico grazie al fatto che i tassi di ospedalizzazione e di mortalità sono molto inferiori.

13.10.2020 ore 13:12
Mascherina e plexiglas in Gran Consiglio

A partire da lunedì 19 ottobre, le sedute plenarie del Gran Consiglio si terranno nuovamente a Palazzo delle Orsoline. Per rispettare le misure sanitarie, l’Aula è stata dotata di pannelli divisori in plexiglas tra le singole postazioni. Lo ha reso noto mercoledì il Presidente del Gran Consiglio Daniele Caverzasio in una lettera ai deputati. Tutti i presenti dovranno inoltre indossare la mascherina, che verrà fornita all’ingresso. L’obbligo della mascherina riguarda l’Aula, gli spazi adiacenti e le sale commissionali. Le sedute si svolgeranno a porte chiuse.


13.10.2020 ore 12:55
Pandemia nelle case anziani, procedimento penale in Ticino

Il ministero pubblico ticinese ha aperto un procedimento penale sulla gestione della pandemia nelle case anziani.

Case anziani: è procedimento penale

Il ministero pubblico ticinese indaga sulla gestione della pandemia. Quadranti: "Lavori sospesi"

13.10.2020 ore 12:33
Il nuovo primato quotidiano sale a 1'726 nuovi contagi

L’aggiornamento dei dati riguardanti la pandemia da parte dell’Ufficio federale della sanità pubblica diffuso martedì ha comportato anche una modifica alle cifre riguardanti l’evoluzione della situazione negli ultimi giorni, alla luce di ulteriori annunci giunti dai laboratori e dai medici. Il numero dei contagi risalenti a venerdì 9 ottobre è stato rivisto al rialzo, passando a 1’712 a 1’726. È il nuovo primato dall’inizio della pandemia.

13.10.2020 ore 12:11
Svizzera: 7 decessi, 39 ricoveri e 1’445 contagi

La tendenza al forte aumento dei nuovi contagi in atto da una decina di giorni in Svizzera ha trovato piena conferma martedì. L’Ufficio federale della sanità pubblica ha reso noto che nelle ultime 24 ore nella Confederazione e nel Principato del Liechtenstein sono stati registrati altri 7 decessi legati al Covid-19 (il totale delle vittime è salito a 1’808), 39 ospedalizzazioni (la maggior parte avvenute negli ultimi giorni ma alcune risalenti alla seconda metà di settembre e finora non annunciate a Berna) e 1’445 infezioni confermate in laboratorio (complessivamente si è a 65’881 dall’inizio della pandemia). Nelle ultime 24 sono stati eseguiti 9’571 tamponi. Il tasso di positività si situa attorno al 15%.

La media delle nuove infezioni quotidiane, calcolata considerando gli ultimi 7 giorni, attualmente è superiore ai 1’230, all’incirca 4 volte il dato di due settimane fa. L’incidenza media dei contagi negli ultimi 14 giorni ha raggiunto i 148,7 casi per 100’000 abitanti. Il massimo si registra nel canton Ginevra con 325, mentre Basilea Campagna si conferma l’unico cantonale svizzero a non raggiungere la soglia dei 60 casi su 100’000 abitanti oltre la quale, per l’estero, scatta l’inserimento nell’elenco dei paesi e delle regioni per i quali è imposta la quarantena al rientro.

In aumento anche il numero delle persone costrette a restare a casa: in isolamento vi sono 4’338 casi attivi; 10’788 persone sono in quarantena preventiva avendo avuto stretti contatti con gli infettati, mentre 13’339 perché di rientro da uno dei paesi a rischio.

13.10.2020 ore 12:01
Grigioni, la protezione civile aiuta nel contact tracing

Anche il servizio di contact tracing dei Grigioni ha raggiunto il suo limite di capacità di gestione dei casi tramite la ricostruzione dei contatti e la sorveglianza degli isolamenti (attualmente 154) e delle quarantene (oltre 600). Da lunedì a dar man forte è stata coinvolta la protezione civile chiamata ad aiutare i funzionari del servizio che la scorsa settimana non sono più riusciti ad assicurare la prima presa di contatto entro le 24 ore. Lo ha reso noto il Consiglio di Stato nel corso del tradizionale incontro mensile con i media. Di recente sono stati registrati focolai di contagio in alcune scuole dell’Engadina Alta e in seno ad un’associazione sportiva. Infezioni si sono però anche verificati sui luoghi di lavoro e in famiglia.

Nuove misure allo studio

Le nuove misure di contenimento del virus valide nei Grigioni saranno comunicate venerdì, in modo coordinato con le altre autorità cantonali della Svizzera orientale.

13.10.2020 ore 11:32
Per le casse pensioni il peggio sembra passato

I tassi di copertura delle casse pensioni in Svizzera, stando a quanto comunicato dalla Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale, sono praticamente tornati al livello di un anno fa dopo essere scesi bruscamente a causa degli scossoni provocati dalla crisi del Covid-19 sui mercati finanziari. Mediamente il tasso a fine settembre era tornato al 110,2% dal 102,0% di fine marzo.L’evoluzione si riflette anche nella quota degli istituti che non raggiungono la copertura del 100%. A marzo erano il 45,7%. Attualmente sono il 7,5%. Il miglioramento si spiega con la solida ripresa del mercato azionario e del mercato immobiliare.

13.10.2020 ore 11:21
Contagiarsi incontrando un positivo all'esterno non è impossibile, ma rarissimo

Quasi tutti i contagi da coronavirus documentati si sono verificati in ambienti chiusi o durante assembramenti di più persone all’aperto, mentre quelli registrati per contatti occasionali negli spazi pubblici esterni sono rarissimi. Lo sostiene una analisi svolta all’università Canterbury Christ Church che ha preso in considerazione all’incirca 7’000 studi internazionali. Gli esperti ritengono, tuttavia, che indossare una maschera all’esterno sia giustificato perché il rischio non è zero, soprattutto nei luoghi affollati dove le persone parlano tra loro nelle vicinanze e per lungo tempo, come assemblee, riunioni di partito e comizi elettorali.

Dall’inizio della pandemia, gli studi hanno descritto i contagi nei ristoranti, nelle discoteche, nelle automobili, nelle case, nelle fabbriche, negli uffici, nelle sale conferenze, nei pullman, negli aerei., ecc.. In un’analisi di 25’000 casi, non valutati in modo indipendente, il 6% era relativo ad ambienti con una componente esterna, come sport, feste o concerti: luoghi affollati dove la distanza fisica non era rispettata e dove spesso le persone si fermavano per lunghi periodi, si spostavano e parlavano a voce alta o cantavano. Pochissimi erano invece imputabili a un contatto occasionale esterno.

13.10.2020 ore 11:06
Paesi Bassi verso la chiusura dei ristoranti

Il governo olandese pensa di chiudere completamente i ristoranti e vietare la vendita di alcolici dopo le 20, come misure per contenere la curva dei contagi da coronavirus. Lo riporta RTL Nieuws anticipando quelli che sarebbero i nuovi provvedimenti in vigore nelle due prossime settimane. L’annuncio è atteso in serata durante una conferenza stampa del primo ministro Mark Rutte. La prospettiva nei Paesi Bassi ha già suscitato le proteste degli imprenditori del settore. Le scuole dovrebbero invece restare aperte così come le palestre.

13.10.2020 ore 10:37
Ancora positivi al Giro d'Italia, Jumbo-Visma e Mitchelton-Scott lasciano

Il team Mitchelton-Scott, alla luce dei casi di positività al Covid-19 riscontrati in seno al proprio staff impegnato al Giro d’Italia di ciclismo, ha deciso di ritirare la squadra dalla corsa. Nei giorni scorsi, il corridore di punta della squadra, l’inglese Simon Yates, era risultato positivo ed era stato costretto a fermarsi. Nel frattempo, almeno due corridori, Steven Kruijswijk della Jumbo Visma e un esponente della Sunweb, sono stati testati positivi. La decisione di ritirare la squadra è stata presa pure dalla Jumbo-Visma.

Il COVID-19 si abbatte sul Giro d'Italia

Positivi Kruijswijk e Matthews, Mitchelton-Scott e Jumbo-Visma si ritirano

13.10.2020 ore 09:48
Nuovo record dei contagi in Russia

Sono aumentati i casi di coronavirus in Russia che hanno toccato quota 13’868, spingendo il numero totale complessivo di infezioni a 1’326’178. Il precedente record di 13’634 nuovi contagi era stato registrato domenica. Il centro di crisi del coronavirus in Russia ha registrato anche 244 morti per il virus, che hanno portato a 22’966 il totale dei decessi.

13.10.2020 ore 09:48
Ticino: 45 nuovi casi e primo morto da 4 mesi

In Ticino si è registrato il primo decesso legato al Covid-19 dal 12 giugno, che porta il bilancio 351 morti nel cantone dall’inizio della pandemia. I nuovi casi segnalati dalle autorità sono 45, per un totale di 3’952 contagi confermati, con 301 infezioni registrate dall’inizio di ottobre. Negli ospedali, rispetto a ieri ci sono stati un nuovo ricovero e una dimissione, con un paziente ricoverato in terapia intensiva e sottoposto a respirazione artificiale.

13.10.2020 ore 09:37
Scendono casi in Israele ma i decessi sono oltre 2'000

Il numero dei decessi da coronavirus in Israele è arrivato a 2’021 ma si registra, per la prima volta da settimane, il più basso tasso di morbilità, il 7%. Secondo i dati del ministero della sanità nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 3’097 su circa 44’000 tamponi effettuati. Scendono anche i malati gravi che arrivano a 801 su 51’000 casi attivi.

13.10.2020 ore 08:52
Cina, a Qingdao eseguiti 3,07 milioni di test

Sono 3,07 milioni le persone che a Qingdao, città portuale della provincia cinese orientale dello Shandong, sono state sottoposte ai test di massa sul Covid-19. È l’ultimo bollettino aggiornato a questa mattina, diffuso dalle autorità sanitarie, secondo cui 144 persone venute a contatto con i 9 contagiati e i 6 asintomatici accertati domenica, sono stati messi in quarantena e risultati negativi. Sono 171’000 le persone, tra personale medico, paramedico e nuovi pazienti, sottoposte agli accertamenti, oltre a 2,9 milioni di residenti. Il distretto di Loushanhou, dove si trova il Qingdao Chest Hospital, una struttura designata per la cura dei pazienti di coronavirus e risultata il focolaio dell’infezione, è stato designato come area a medio rischio. I test sui 9,4 milioni di abitanti di Qingdao, nei piani, si concluderanno entro la fine della settimana, in cinque giorni.

13.10.2020 ore 08:49
USA, contagiato due volte in pochi mesi

Un 25enne del Nevada si è ammalato di Covid-19 due volte nel giro di pochi mesi. Il caso, che è stato oggetto di studio solleva interrogativi sull’immunità dei contagiati guariti, anche se i casi di doppia infezione restano rari. Suggerisce anche cautela anche a chi dal Covid-19 è già uscito una volta. Il 25enne statunitense, che non aveva problemi di salute o difetti immunitari noti che lo rendessero particolarmente vulnerabile al coronavirus, ha manifestato i primi sintomi, non troppo gravi, il 25 marzo. Il 18 aprile è risultato positivo per la prima volta. Il 27 non aveva più sintomi e in entrambi i test svolti il 9 e il 26 maggio è risultato negativo. I sintomi però si sono riaffacciati il 28 maggio. Il 5 giugno è risultato nuovamente positivo con gravi sintomi respiratori tali da richiederne il ricovero in ospedale. Gli scienziati affermano che non può essersi trattato di una recidiva del primo contagio.

13.10.2020 ore 08:46
Possibili altre restrizioni francesi e britanniche

Il Governo francese e quello britannico non escludono di introdurre ulteriori misure per frenare la diffusione del Covid-19.

In Francia potrebbero essere imposti dei coprifuoco nelle città delle regioni più colpite dalla pandemia, come quello che sarebbe allo studio per Parigi.

La possibilità di nuove restrizioni nelle aree ad alto rischio è stata ventilata anche dalle autorità britanniche, dopo l’idea di un lockdown a tre livelli presentata dal premier Johnson ieri.

13.10.2020 ore 08:11
Misure più restrittive in Italia

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha firmato un nuovo decreto per combattere la pandemia di coronavirus che prevede un giro di vite su feste, ristorazione e sulle attività sportive.


13.10.2020 ore 08:05
Germania, 4'122 contagi confermati

Il numero dei casi di coronavirus registrati in Germania nella giornata di ieri è stato di 4’122 unità. Il totale è arrivato a 329’453 come ha comunicato l’Istituto Robert Koch (RKI) per le malattie infettive nella nota diffusa martedì. Il numero di morti è salito a 9’634, dopo i 13 ufficializzati nelle ultime 24 ore.

13.10.2020 ore 07:52
Trump sottoposto a un test rapido, dubbi degli esperti

Donald Trump è risultato negativo al test rapido chiamato Abbott BinaxNOW. Lo ha spiegato il medico della Casa Bianca, Sean Conley. Il dettaglio - riportano diversi media americani - lascia dubbiosi molti esperti che professano cautela sulla reale accuratezza di questo tipo di test, che non sarebbe stata ancora sufficientemente provata. Il BinaxNOW controlla la presenza di una proteina prodotta dal coronavirus.

13.10.2020 ore 07:43
Nuovo test rapido della Roche

Roche ha annunciato che entro la fine dell’anno sarà disponibile un nuovo test che permette di rilevare gli antigeni sviluppati dal sistema immunitario in risposta al coronavirus nelle persone infettate. Il test dovrebbe fornire un risultato in meno di 20 minuti.

13.10.2020 ore 07:31
Johnson & Johnson interrompe gli esami sul vaccino

Il gruppo Johnson & Johnson ha annunciato la sospensione dei test clinici di un vaccino contro il Covid-19 a causa di una malattia inspiegata di uno dei partecipanti. Sono circa 60’000 le persone sottoposti alla sperimentazione negli Stati Uniti, Argentina, Brasile, Cile, Colombia Messico, Perù e Sudafrica.

13.10.2020 ore 07:20
Battegay: “Non servono nuove misure”

Nonostante il numero crescente di casi, secondo il codirettore della task force Manuel Battegay la Svizzera fa bene a non reagire in modo allarmistico, afferma in un’intervista al Tages Anzeiger. Gli ospedali sono preparati per il crescente numero di ricoveri e non è necessario introdurre nuove misure, basta applicare in modo rigoroso quelle esistenti. Chi volesse far visita ai nonni in casa anziani dovrebbe evitare la discoteca nei dieci giorni precedenti, ad esempio. Il rispetto delle misure tutelerebbe anche la libertà dei cittadini e scongiurerebbe un nuovo lockdown.

13.10.2020 ore 06:58
Altri 22 contagi nei Grigioni

Sono 22 i nuovi casi di coronavirus segnalati dalle autorità grigionesi, per un totale di 1’281 contagi confermati dall’inizio dell’epidemia. I casi attivi nel cantone sono 153, in aumento di 15 rispetto ai dati diffusi lunedì.

Tre persone sono ricoverate in ospedale, una necessita di cure intense ma non è sottoposta a respirazione artificiale.

Le persone in quarantena sono 613, 340 in meno di quelle segnalate ieri. I decessi restano stabili a 50, un dato stabile dall’inizio del mese di giugno.

13.10.2020 ore 06:48
Friborgo, 270 persone in quarantena

Sono 270 le persone che a Friborgo hanno ricevuto ieri l’invito a sottoporsi a quarantena, dopo aver frequentato un bar nel quale era presente, nella notte fra venerdì e sabato, una persona risultata positiva al Covid-19. La misura imposta dalle autorità sarà applicata fino al prossimo 19 ottobre

13.10.2020 ore 06:47
Quasi 320'000 casi in Pakistan

Il numero complessivo dei casi di coronavirus in Pakistan, dopo le conferme su 531 nuove infezioni, rasenta ormai quota 320’000. Sale quindi a 6’588 morti, dopo altri 8 decessi nelle ultime 24 ore, il bilancio delle vittime nel Paese dall’inizio della crisi sanitaria.