Segui il liveticker di RSI News per gli aggiornamenti sulla situazione in tempo reale dalla Svizzera e dall'estero
Segui il liveticker di RSI News per gli aggiornamenti sulla situazione in tempo reale dalla Svizzera e dall'estero reuters
Momenti chiave
04.09.2020 ore 21:34
04.09.2020 ore 21:31
04.09.2020 ore 15:43
04.09.2020 ore 12:18
04.09.2020 ore 10:16
04.09.2020 ore 09:46
04.09.2020 ore 09:01
04.09.2020 ore 08:26
04.09.2020 ore 07:07

In Svizzera 405 nuovi contagi

Registrati inoltre due decessi in più a causa del coronavirus Due studenti risultati positivi in due diverse sedi scolastiche postobbligatorie del Luganese
venerdì 04 settembre 2020 07:03

Sono 405 i nuovi casi di positività al coronavirus computati nelle ultime 24 ore dall'Ufficio federale dellla sanità pubblica (UFSP). Si tratta del dato più elevato dalla metà del mese di aprile. I nuovi contagi, va tuttavia precisato, sono stati individuati sulla scorta degli esiti di più di 16'000 test, un numero da primato. 

Gli ultimi dati da Berna indicano anche due decessi in più provocati dalla patologia e, sempre fra ieri e oggi, 14 nuove ospedalizzazioni.

Due studenti di due scuole postobbligatorie di Lugano sono risultati positivi al coronavirus, alcuni compagni sono stati posti in quarantena. Sono invece un centinaio le persone che dovranno rispettarla dopo aver frequentato un locale di Novazzano, dove tre avventori hanno avuto responso positivo del tampone. In Ticino rispetto a ieri, giovedì, sono stati segnalati cinque nuovi positivi e nessun decesso; nei Grigioni, quattro.

La cronaca di giovedì

A livello internazionale, a preoccupare attualmente è l’India (il terzo paese più toccato dalla pandemia in numeri assoluti, dopo Stati Uniti e Brasile), dove in 24 ore sono stati computati altri 83'341 (in leggera diminuzione rispetto a giovedì). Nel Paese, i casi totali hanno raggiunto quota 3,94 milioni; i decessi sono saliti a quota 68'472.

I dati sempre aggiornati

Ludovico Camposampiero, Alessandra Spataro

04.09.2020 ore 23:48
Il Brasile supera le 125'000 vittime

Il Brasile questo venerdì ha registrato ulteriori 851 decessi da Covid-19 e 51’638 nuovi contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore: lo hanno comunicato in serata il Consiglio nazionale dei segretari della sanità (Conass) e il ministero della Sanità brasiliani.


Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese sudamericano è dunque salito a 4’091’801, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 125’502.

04.09.2020 ore 21:34
Raoni guarito, sarà dimesso

Raoni Metuktire, infaticabile difensore dei diritti dei popoli indigeni brasiliani, la cui età è stimata a 90 anni, sarà dimesso perché guarito dall’ospedale in cui era stato ricoverato il 28 agosto con i sintomi di una polmonite causata dal COVID-19.

04.09.2020 ore 21:31
Ansorix verso il fallimento

Nei confronti della società di logistica Ansorix, con sede a Fahrwangen (AG), è stata avviata una procedura fallimentare. Per 88 dipendenti e nove apprendisti si profila la perdita del posto di lavoro. Stando all’azienda, da mesi non vi sono più state commesse di peso. Sul settore, già da tempo molto competitivo, ha commentato il direttore Beat Stadelmann, gli effetti del COVID-19 si sono fatti particolarmente sentire.

04.09.2020 ore 19:30
Altri mille morti negli Stati Uniti

Il CDC, il centro di controllo delle malattie trasmissibili statunitense, ha reso noti venerdì 44’671 nuove infezioni e 1’081 decessi. I totali salgono rispettivamente a 6,132 milioni contagi e 186.173 morti

04.09.2020 ore 19:28
Oltre 10'000 nuovi contagi in Spagna

Sono 10’476, di cui 4’503 accertati nelle ultime 24 ore, i nuovi contagi annunciati venerdì in Spagna. Il totale da inizio pandemia supererà con ogni probabilità il mezzo milione alla prossima comunicazione delle autorità (ora 498’989). I decessi complessivi sono 29’418, 256 dei quali nel corso dell’ultima settimana.

04.09.2020 ore 18:56
Lombardia, 2'723 (su 56'953) tra insegnanti e collaboratori scolastici positivi al test sierologico

Sono 56’953, in Lombardia, gli insegnanti e operatori scolastici che si sono sottoposti al test sierologico. Di questi, 2’723 sono risultati positivi e si sono sottoposti al tampone. Lo rende noto Regione Lombardia, spiegando che dei 206’687 docenti e non si sono registrati in 98’470 per il test.

“Continueremo con i test anche nelle prossime settimane: al fine di garantire la massima copertura degli screening agli insegnanti, - spiega l’assessore al welfare Giulio Gallera - abbiamo scelto di posticipare al 18 settembre il termine delle operazioni rispetto alla scadenza precedentemente prevista dal governo per il 7 settembre”.

04.09.2020 ore 18:28
Francia, nuova crescita dei contagi con 8'975 casi

I contagi da coronavirus in Francia continuano a crescere: nelle ultime 24 ore sono stati infatti registrati 8’975 nuovi casi, a fronte dei 7’157 di giovedì.

Le autorità hanno pure reso noto che per le persone ospedalizzate sono in crescita per il sesto giorno consecutivo, mentre quelle in terapia intensiva salgono da 8 giorni consecutivi. Da inizio pandemia la Francia conta 30’686 vittime da Covid-19.


04.09.2020 ore 18:19
L’OMS: “Nessuna vaccinazione generalizzata prima di metà 2021”

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato venerdì che non prevede una vaccino generalizzato contro il Covid-19 fino prima della metà del 2021, proprio mentre i ricercatori russi hanno annunciato risultati incoraggianti per il loro candidato vaccino.


Per l’OMS, nonostante almeno tra 6 e 9 candidati sono ora entrati nella fase 3 dei test clinici, quelli di massa, “in termini realistici non ci aspettiamo di vedere un’immunizzazione diffusa prima della metà del prossimo anno” ha spiegato la portavoce Margaret Harris, che ha sottolineato come i test di massa sui volontari richiedono tempo perché gli scienziati devono verificare se il vaccino è efficace e sicuro.

04.09.2020 ore 17:52
Italia, 1'733 nuovi casi – Record dal 2 maggio

È di 11 morti e 1’733 nuovi contagiati da coronavirus il bilancio delle ultime 24 ore in Italia. Numeri in crescita rispetto a ieri, quando si erano registrati 1’397 positivi e dieci decessi. Per i nuovi casi è record: non si aveva un risultato analogo dal 2 maggio. È boom anche di tamponi, oltre 113’000 (+ 21’000 rispetto a ieri), riferisce il ministero italiano della salute.


Con il record di tamponi effettuati, 27’324, sono in aumento anche i contagi in Lombardia: i nuovi casi sono infatti 337 (ieri 228) e il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati è pari all’1,23%. Sono sei i decessi per un totale di 16’876 morti.

04.09.2020 ore 17:45
Berna, gli alberghi Novotel e Ibis chiusi per 14 giorni – 9 collaboratori positivi


Gli hotel Novotel, Ibis e Ibis Budget di Berna rimarranno chiusi per i prossimi 14 giorni. Venerdì nove collaboratori sono infatti risultati positivi al coronavirus. “Secondo i test attualmente in corso otto persone sono negative, mentre si attende ancora il risultato per altre dieci”, ha indicato il Canton Berna. Il rischio di infezione è considerato basso per gli ospiti dell’hotel, in quanto il personale indossava maschere nelle aree pubbliche.


La direzione “ha deciso autonomamente di chiudere gli alberghi interessati fino al più tardi al 20 settembre per interrompere le catene d’infezione”, hanno precisato le autorità bernesi. I clienti sono stati invitati a lasciare il gli alberghi e la maggior parte lo ha già fatto.

04.09.2020 ore 17:45
Regno Unito, 1'940 nuovi casi – Record da fine maggio

Il Regno Unito ha registrato 1’940 nuovi casi confermati di coronavirus nelle ultime 24 ore, il dato più alto dal 30 maggio. Lo hanno riferito le autorità sanitarie britanniche. Nello stesso lasso di tempo sono stati comunicati 10 ulteriori decessi per Covid-19.

04.09.2020 ore 16:29
USA, disoccupazione di nuovo sotto il 10%

La disoccupazione è diminuita più del previsto in agosto negli Stati Uniti, tornando sotto la soglia del 10% per la prima volta da inizio pandemia. Dal 10,2% di luglio si è scesi all’8,4%, grazie a 1,4 milioni di nuovi impieghi creati. Il dato ha fatto la gioia del presidente Donald Trump. Prima delle elezioni di novembre è atteso ancora un rapporto.

04.09.2020 ore 15:43
Francia, chiuse 22 scuole

Pochi giorni dopo la ripresa delle lezioni, sono 22 (lsu 60’000) le scuole chiuse in Francia a causa dell’epidemia di coronavirus, 12 nell’esagono e 10 sull’isola della Réunion, nell’Oceano Indiano

04.09.2020 ore 15:41
Il vaccino russo è efficace nei primi test

Pubblicati sulla rivista scientifica inglese Lancet i primi dati sul vaccino russo Sputnik anti-COVID-19. Secondo quanto riportato dal gruppo di Denis Logunov, dell’Istituto nazionale di ricerca epidemiologica Gamaleya di Mosca, il vaccino avrebbe prodotto una risposta immunitaria in tutti i 76 volontari, adulti sani tra i 18 e 60 anni, coinvolti nelle fasi 1 e 2 della sperimentazione. I risultati, riferiti a due studi condotti tra il 18 giugno e 3 agosto, mostrano che il 100% dei partecipanti ha sviluppato anticorpi contro il nuovo coronavirus, senza avere gravi effetti collaterali. La rivista medica precisa che ora sono necessari test più vasti con un maggior numero di candidati e l’utilizzo di un placebo su un gruppo di controllo. Mosca ha avviato la settimana scorsa un nuovo studio clinico che coinvolgerà 40’000 persone.

Già a novembre verrà avviata la produzione anche all’estero - sono in corso contatti con India e Brasile in particolare - per soddisfare le richieste pure al di fuori del mercato russo. I paesi interessati all’acquisto sono 30 o 40, stando a Mosca.

04.09.2020 ore 14:04
Kuster, i nuovi contagiati hanno meno di 40 anni

Stefan Kuster dell’UFSP ha inoltre affermato che i tre quarti dei casi registrati in Svizzera riguardano persone con meno di 40 anni. Sulla questione dei test rapidi per il depistaggio del virus, Virginie Masserey, responsabile della sezione Controllo delle infezioni all’UFSP, ha dichiarato che ci vorranno settimane per testarli e ritenerli validi. Masserey ha sottolineato pure che la quarantena rimane fissata a dieci giorni.

04.09.2020 ore 13:49
Quarantena per chi arriva dalla Croazia

A partire dal 7 settembre si aggiungono nuovi paesi nella lista stilata dall’Ufficio federale della salute in cui vige l’obbligo di quarantena di ritorno in Svizzera, in totale dieci. Tra questi figurano ora per esempio Croazia, San Marino e Ucraina; fuori invece altri otto, tra cui Belgio, Lussemburgo, Messico (qui la lista).

04.09.2020 ore 13:44
UFSP: il valore di riproduzione è vicino all'uno

Durante la conferenza stampa con gli esperti della Confederazione sul coronavirus, Stefan Kuster, dell’Ufficio federale della sanità, ha affermato che il numero di infezioni è più lento rispetto alla prima ondata, ma costante. Il valore di riproduzione è vicino all’uno, ma inferiore. Il volume dei test inoltre è in aumento, “e questo è positivo”. La situazione per quanto riguarda i decessi e le ospedalizzazioni rimane stabile

04.09.2020 ore 13:27
OMS, ci vuole tempo per vaccinazione diffusa

“Non ci aspettiamo di vedere una vaccinazione diffusa fino alla metà del prossimo anno”. Lo ha detto la portavoce dell’Organizzazione mondiale del commercio (Oms), Margaret Harris, in un incontro con la stampa sul coronavirus a Ginevra, ripreso dal Guardian. “Questa fase 3 richiede più tempo perché dobbiamo vedere quanto il vaccino sia veramente protettivo e quanto sia sicuro”, ha spiegato riferendosi agli studi clinici in corso.

04.09.2020 ore 12:53
Più di duemila nuovi contagi in Iran

Sono 2.026 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Iran, un dato che porta il totale dei contagi dall’inizio della pandemia a 382’772. Le nuove vittime ammontano a 118, per un bilancio complessivo di 22’044 decessi confermati. I pazienti ricoverati in gravi condizioni risultano al momento 3.695.

04.09.2020 ore 12:18
In Svizzera altri 405 contagi

Sono 405 i nuovi contagi da coronavirus computati in Svizzera nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 364. Quello reso noto oggi è il dato più elevato dalla metà dello scorso aprile. Il numero complessivo delle infezioni in Svizzera sale così a 43’532. Gli ultimi dati dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) fanno inoltre stato di due nuovi decessi provocati dalla patologia, che portano a 1’732 il bilancio delle vittime dall’inizio della crisi. Sono quindi 14 i nuovi ricoveri in ospedale a seguito della malattia. Le persone attualmente in isolamento sono infine 1’412, a fronte di 4’032 poste in quarantena a seguito di contatti a rischio.

I 405 nuovi contagi sono stati determinati procedendo a 16’258 test. Un numero da primato che ha portato il totale dei tamponi eseguiti negli ultimi 7 gironi a 78’460 con un tasso di positività del 2,9%

04.09.2020 ore 12:07
Grecia e Portogallo: Londra non ripristina la quarantena

Il Governo britannico di Boris Johnson ha deciso di non ripristinare per ora la quarantena obbligatoria per chi arriva o rientra da Grecia e Portogallo, che sono affollati di turisti del Regno Unito in queste settimane, malgrado i recenti picchi di contagi da coronavirus nei 2 paesi. La decisione è giunta un po’ a sorpresa dopo un’ultima riunione per bocca del ministro dei Trasporti, Grant Shapps. Shapps ha spiegato che la tendenza è stata affrontata dalle autorità greche e portoghesi con una serie di misure, fra cui un incremento dei test, e che quindi il ritorno delle due nazioni nella lista delle mete di viaggio soggette a speciali cautele non appare per ora necessario.

04.09.2020 ore 12:01
Fake news, inoltri limitati via Messenger

Facebook mette in campo un ulteriore strumento contro la disinformazione, per evitare la proliferazione di bufale sul coronavirus e tutelare le elezioni, a cominciare da quelle negli Stati Uniti. Come già fatto su WhatsApp, il social network ha introdotto un limite agli inoltri sulla chat Messenger. Gli utenti d’ora in poi potranno girare un messaggio solo a un massimo di cinque persone o gruppi alla volta. Il limite al numero di inoltri è da tempo presente su WhatsApp - altra chat appartenente alle piattaforme di Mark Zuckerberg - dove sembra aver dato risultati. Secondo quanto riferito lo scorso aprile dalla stessa WhatsApp al ministero indiano delle Tecnologie elettroniche e informatiche, in venti giorni il limite agli inoltri ha fatto diminuire del 70% la circolazione dei messaggi più condivisi sulla piattaforma, cioè quelli che rimbalzano velocemente da una chat all’altra a suon di inoltri e che spesso contengono fake news.

04.09.2020 ore 11:29
Focolaio in un locale a Novazzano: la testimonianza

Focolaio al Montezuma di Novazzano, parla uno dei clienti: “Cancellati dei nomi?” – Il gerente: “No, chiarirò”

"C’ero, ma non ho ricevuto l’SMS"

Focolaio al Montezuma di Novazzano, parla uno dei clienti: “Cancellati dei nomi?” – Il gerente: “No, chiarirò”

04.09.2020 ore 11:18
Polmonite allo stadio precoce per Berlusconi

Dagli esami effettuati a Silvio Berlusconi è stata riscontrata una polmonite bilaterale allo stato precoce. Sarebbe questa, a quanto si apprende da fonti sanitarie, la diagnosi emersa dalla TAC a cui è stato sottoposto l’ex premier italiano e che ha portato ad un suo ricovero precauzionale

04.09.2020 ore 10:20
Dati turistici confortanti, nonostante l'impatto della crisi

Pernottamenti in aumento nel cantone in luglio

Turismo, il Ticino sorride

Aumento dei pernottamenti a luglio, nonostante l’andamento negativo a livello svizzero a causa del nuovo coronavirus

04.09.2020 ore 10:16
Luganese, positivi due studenti

Due giovani che frequentano due scuole post obbligatorie in Ticino sono risultati positivi al nuovo coronavirus: lo hanno comunicato il Dipartimento della sanità e della socialità e quello dell’educazione in una nota congiunta. Almeno uno dei contagi, si legge, “verosimilmente è avvenuto al di fuori dell’ambito scolastico”.

Coronavirus, due casi a scuola

Positivi uno studente del Liceo di Lugano 2 e una del Centro professionale sociosanitario di Lugano. Quarantena di classe non necessaria

04.09.2020 ore 10:01
Coronavirus: in Ticino cinque nuovi casi

In Ticino sono stati registrati cinque nuovi casi nelle ultime 24 ore per un totale di 3’556 da inizio pandemia e nessun decesso. Una persona si trova all’ospedale, ma non in terapia intensiva.

04.09.2020 ore 09:46
Russia, 5’110 casi e 121 morti

Sono 5’110 le persone risultate positive al coronavirus in Russia nelle ultime 24 ore per un totale da inizio pandemia di oltre un milione. Sono stati 121 i decessi rispetto a ieri (17’649).

04.09.2020 ore 09:01
Francia, 22 scuole chiuse

Sono finora 22 le scuole che sono state chiuse in Francia in relazione al nuovo coronavirus: lo ha dichiarato il ministro dell’istruzione Michel Blanquer.

04.09.2020 ore 08:26
Berlusconi ricoverato a Milano

L’ex premier italiano Silvio Berlusconi - si apprende dall’agenzia di stampa ANSA - è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano per accertamenti dopo che è risultato positivo al Covid-19. Il leader di Forza Italia, dopo la comparsa di alcuni sintomi, è stato ricoverato a scopo precauzionale. Il quadro clinico non desta preoccupazioni. È quanto si legge in una nota dello staff di Berlusconi.

Silvio Berlusconi ricoverato

Negli scorsi giorni era risultato positivo al coronavirus; si trova al San Raffaele a Milano, non in terapia intensiva

04.09.2020 ore 07:28
Grigioni, quattro contagiati e nessun decesso

Sono quattro le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime 24 ore nei Grigioni, per un totale di 1’009; non vengono segnalati decessi (50). Sono 19 i casi attivi (-2), 78 le persone in quarantena e 19 in isolamento. Una persona si trova all’ospedale, ma non in terapia intensiva.

04.09.2020 ore 07:24
Stati Uniti, 1’013 morti in un giorno

Negli Stati Uniti in un giorno sono stati registrati 1’013 morti per un totale da inizio pandemia di 186’767; le persone contagiate nelle ultime 24 ore sono state 43’248, per un totale di circa 6,2 milioni.

04.09.2020 ore 07:07
India: altri 83'000 casi

In India, terzo Paese più colpito dalla pandemia (in cifre assolute) dopo Stati Uniti e Brasile, sono state confermate altre 83’341 infezioni da nuovo coronavirus in 24 ore (quasi quante il giorno precedente). Il numero totale dei casi sale così a quota 3,94 milioni; oltre 68’000 i decessi legati al Covid-19.