Marco Borradori, Michele Foletti e Lorenzo Quadri in conferenza stampa (© Ti-Press / Francesca Agosta)

Lugano progetta il suo futuro

Linee di sviluppo 2018-2028: si pensa ad una città "innovativa", polo di "riferimento sia a nord sia a sud delle Alpi"

martedì 14/11/17 12:51 - ultimo aggiornamento: martedì 14/11/17 20:17

Ecco la Lugano del futuro. La città ha presentato martedì il documento che contiene le linee di sviluppo che orienteranno l’operato del Municipio e dell’amministrazione per il periodo 2018-2028, definendo la visione, la missione e i valori che ne guidano la crescita, così come gli obiettivi strategici che si vogliono raggiungere.

La visione è quella di una città "innovativa", polo di "riferimento sia a nord sia a sud delle Alpi". Due le condizioni quadro: "Il mantenimento dell'equilibrio finanziario e un’amministrazione efficiente e digitalizzata". Cinque le aree di intervento principali: "Ambiente e qualità urbana, polo tra nord e sud delle Alpi, quartieri, conoscenza e occupazione".

Alcuni progetti in cantiere? L'inizio dei lavori a Cornaredo "entro il 2021", il polo turistico-congressuale a Campo Marzio Nord "entro il 2025", il Masterplan per la riqualifica del Lungolago "entro il 2020", almeno 25’000 m2 di nuovi parchi "entro il 2024", la partecipazione attiva "al progetto di rilancio di Lugano Airport", il sostegno al "polo dedicato alla ricerca medica".

joe.p.

Il Quotidiano di martedì 14.11.2017  

Lugano: linee di sviluppo 2018-2028

 

Seguici con