Segui il liveticker di RSI News con tutti gli aggiornamenti sulla situazione in Svizzera e all'estero
Segui il liveticker di RSI News con tutti gli aggiornamenti sulla situazione in Svizzera e all'estero keystone
Momenti chiave
02.01.2021 ore 19:54
02.01.2021 ore 15:41
02.01.2021 ore 15:37
02.01.2021 ore 10:28
02.01.2021 ore 10:14
02.01.2021 ore 10:05
02.01.2021 ore 08:56
02.01.2021 ore 07:50
02.01.2021 ore 07:50
02.01.2021 ore 07:49

Nove decessi fra Ticino e Grigioni

Nei due cantoni riscontrati complessivamente altri 187 nuovi contagi da coronavirus - Vaccinazione in Ticino: centri anche a Tesserete e ad Ascona
sabato 02 gennaio 2021 07:45

Sei persone hanno perso la vita nella ultime 24 ore in Ticino. Le nuove contaminazioni sono state invece 123. Per quel che concerne la situazione nei Grigioni, le autorità hanno comunicato 64 nuove positività e tre decessi. Il nuovo anno si è aperto in Ticino con il primo caso di variante sudafricana. La persona, residente in Sudafrica, era risultata positiva al coronavirus prima di Natale e aveva seguito le ordinarie disposizioni, ponendosi in isolamento. Secondo il medico cantonale Giorgio Merlani, il rischio di diffusione è contenuto.

La cronaca di ieri

I dati sempre aggiornati

Lunedì al via in Ticino la campagna di vaccinazione, che partirà dalle case anziani. Stamani il Cantone ha reso noto che saranno allestite a Tesserete e ad Ascona le altre strutture per la somministrazione del farmaco di Pfizer/BioNtech. Queste due si aggiungeranno dunque a quella di Rivera.

Sempre in tema vaccino, in Italia 45'667 persone hanno già ricevuto il farmaco anti-covid. La Provincia autonoma di Trento è in percentuale la più attiva sotto questo punto di vista, avendo somministrato il 34,8% delle dosi a sua disposizione. La fascia d'età più vaccinata è quella tra i 50 e 59 anni.

di Fabio Dotti, Alex Ricordi, Giorgia Mantegazza, Yara Rossi, Sandro Pauli

02.01.2021 ore 22:34
Zimbabwe: lockdown totale per 30 giorni

Il governo dello Zimbabwe ha imposto un lockdown totale a partire da questa sera per i prossimi 30 giorni per far fronte ad una recrudescenza di casi di Covid-19, in un Paese già alle prese con una gravissima crisi economica, contrassegnata da iperinflazione e alto tasso di disoccupazione. Rimarranno aperti solo servizi essenziali, quali farmacie e supermercati. I contagi da nuovo coronavirus sono quasi raddoppiati negli ultimi due mesi nel Paese dell’Africa australe, arrivando a oltre 14.000. I decessi registrati sono 369.

02.01.2021 ore 22:19
Brasile: 15'827 contagi e 314 vittime

Sono 15’827 i casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Brasile, dove si segnalano anche 314 vittime. Dall’inizio della pandemia sale quindi a 7,7 milioni il numero di casi registrati nel Paese latino-americano mentre le vittime 195’725.

02.01.2021 ore 21:48
Meno voli, ma più vittime nel 2020

Il numero di morti negli incidenti aerei è aumentato nel 2020 rispetto all’anno precedente, nonostante il forte calo dei voli provocato dalla pandemia. La scoperta della società di consulenza olandese To70 è stata riportata sul Guardian. Lo scorso anno si sono verificati 40 incidenti che hanno coinvolto grandi aerei passeggeri commerciali, 5 dei quali hanno provocato vittime, per un totale di 299. Più della metà dei morti sono stati registrati a gennaio, quando un aereo ucraino è stato abbattuto nello spazio aereo iraniano. A causa della pandemia le compagnie aeree hanno drasticamente ridotto il numero di voli, circa il 42% in meno.

02.01.2021 ore 19:54
Francia: 3'466 casi e 157 vittime

Sono 3466 i casi di coronavirus registrati sabato in Francia, dove si segnalano anche altre 157 vittime.

02.01.2021 ore 19:27
Maxi-festa in Catalogna, interviene la polizia

Nonostante le misure imposte per limitare la diffusione del coronavirus, centinaia di persone hanno organizzato per giorni un rave party in un magazzino vicino a Barcellona. Lo riferisce il quotidiano catalano Vanguardia, spiegando che le riprese video mostrano persone che ballano senza mascherine. La polizia ha interrotto la festa solo 36 ore dopo le prime telefonate dei cittadini preoccupati. Il rave si è svolto nella cittadina di Llinars de Vall, 40 km a nord-ovest di Barcellona e secondo testimoni ci sarebbero state circa mille persone, con oltre 200 veicoli parcheggiati fuori dal magazzino. La festa era programmata per durare fino al 4 gennaio. Il governo regionale ha annunciato un’indagine per scoprire perché la polizia ha reagito così tardi. Gli organizzatori rischiano multe fino a 600.000 euro.

02.01.2021 ore 18:40
Francia: coprifuoco dalle 18 per 15 dipartimenti

Coprifuoco anticipato di due ore - alle 18 - da oggi in 15 dei 101 dipartimenti francesi, quelli in cui la trasmissione della pandemia è più preoccupante. Il provvedimento, che riguarda soprattutto regioni dell’est e del centro del paese, coinvolge 6 milioni di francesi sul totale di 65. I dipartimenti che anticipano la chiusura generalizzata di due ore sono: Hautes-Alpes, Alpes-Maritimes, Ardenne, Doubs, Jura, Marna, Alta-Marna, Meurthe-et-Moselle, Meuse, Moselle, Nièvre, Haute-Saône, Saône-e-Loira, Vosges e Territoire de Belfort. Nella regione del Grande-Est, particolarmente colpita dal Covid, molti sindaci reclamavano misure ancora più restrittive.

02.01.2021 ore 18:03
Manifestazione di "covid-scettici" dispersa a Berna

La polizia del cantone bernese ha disperso una manifestazione non autorizzata di contrari alle misure di prevenzione contro il covid-19 sabato a Berna. Secondo i rapporti della polizia, diverse dozzine di persone si sono radunate sulla Bundesplatz a Berna. Come ha dichiarato il portavoce della polizia cantonale, gli agenti hanno dapprima invitato i partecipanti a lasciare la piazza. Circa 25 persone che non hanno dato seguito all’invito e sono quindi state controllate e rischiano la denuncia. Secondo il portavoce delle forze dell’ordine, alcuni partecipanti alla manifestazione hanno comunque rispettato la regola del distanziamento sociale e indossavano anche maschere facciali. Come riportato dalla “Berner Zeitung” e da “Der Bund”, a margine del raduno si è svolta anche una piccola marcia attraverso il centro storico della capitale federale e la polizia cantonale ha inviato un cannone ad acqua per precauzione sulla Bundesplatz.

02.01.2021 ore 17:38
Lombardia: stabile il tasso positività

Con 11.758 tamponi effettuati sono 1.402 i nuovi positivi in Lombardia, con il tasso di positività stabile all’11,9%. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva (+4, 491) mentre calano quelli negli altri reparti (-59, 3.293). I decessi sono 78, per un totale di 25.281 morti in regione dall’inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 626. Tra i nuovi casi, 596 sono nella Città metropolitana di Milano, di cui 163 a Milano città, 226 a Brescia, 131 a Monza e Brianza, 101 a Bergamo.

02.01.2021 ore 17:04
Italia: 11'831 contagi e 364 decessi

Sono 11’831 i contagi da coronavirus registrati sabato in Italia, dove si segnalano anche altri 364 decessi. Prosegue costante l’aumento del tasso di positività nel Paese, che si attesta al 17,6% rispetto al 14,1% di ieri. Sono stati 67.174 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore.

02.01.2021 ore 16:38
Regno Unito: 57'725 contagi e 445 vittime

Il Regno Unito brucia un nuovo record di contagi da Covid: sono stati 57.725 nelle ultime 24 ore, il massimo dall’inizio della pandemia. È il quinto giorno di fila che si superano i 50mila nuovi casi, ricorda Sky News. Sul fronte dei decessi sono invece state segnalate 445 vittime. L’Inghilterra si conferma l’area più in crisi. Yvonne Doyle, direttrice della Public Health England, ha avvertito che “la trasmissione” del virus “è molto alta”.

02.01.2021 ore 16:21
Italia: apertura degli impianti sciistici rinviata al 18 gennaio

Il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza con cui si differisce la riapertura degli impianti sciistici al 18 gennaio 2021.Lo rende noto il ministero della Salute. Nei giorni scorsi le regioni e le province autonome avevano chiesto, attraverso lettera del presidente della conferenza Stefano Bonaccini, un rinvio della riapertura in vista di un allineamento delle linee guida al parere espresso dal Comitato tecnico-scientifico.

02.01.2021 ore 15:41
Israele vaccina più di tutti

Israele è il Paese che in proporzione ha vaccinato più persone al mondo. Il farmaco è stato somministrato a oltre un milione di persone (11,55 dosi ogni 100 persone). In questa speciale classifica precede il Bahrain e il Regno Unito, che hanno un tasso rispettivamente del 3,49 e 1,47. I dati sono forniti da Our World in Data, un portale nato dalla collaborazione tra l’Università di Oxford e un ente di beneficenza per l’istruzione con sede nel Regno Unito.

02.01.2021: In Israele un milione di vaccinati
02.01.2021 ore 15:37
Grecia, lockdown prolungato

Dopo un notevole allentamento delle misure in occasione delle festività di fine 2020, sarà esteso fino al 10 gennaio il lockdown introdotto in Grecia per contenere la propagazione del coronavirus. Lo ha reso noto il Governo ellenico. Le restrizioni decise a novembre (che prevedono un rigido coprifuoco notturno e il confinamento, tranne per necessità, durante il giorno) avrebbero dovuto terminare il 7 gennaio. L’estensione di 3 giorni rappresenta una “misura preventiva” per evitare che la situazione si aggravi e che non sia poi praticabile la riapertura delle scuole per la data dell’11 gennaio, ha dichiarato un portavoce dell’Esecutivo.

02.01.2021 ore 15:25
Variante "inglese" anche nel canton Berna

Anche nel canton Berna è stata rintracciata la variante inglese del coronavirus. Il primo caso è stato confermato oggi dalle autorità sanitarie locali, secondo cui la persona infetta è un bambino di 9 anni, giunto in Svizzera con la madre dalla Gran Bretagna per trascorrere le feste natalizie. La scuola di Londra che frequenta il bambino è stata chiuso lo scorso 9 di dicembre a causa di numerosi casi di coronavirus scoperti: agli allievi è stata ordinata una quarantena di dieci giorni. Il ragazzino e la madre hanno trascorso assieme in periodo di isolamento a Londra poi, il 20 di dicembre, sono volati in Svizzera per trascorrere le vacanze. Al loro arrivo sono stati posti in quarantena. Il 20 in serata, la madre ha accusato i primi sintomi della malattia: il test ha confermato l’infezione da Covid-19. Alla donna è stato chiesto di rimanere in isolamento. Il 26 dicembre sono state eseguite analisi anche sul figlio, risultato anch’egli positivo; da un esame più approfondito è risultato che il bambino è affetto però dalla variante inglese del virus. Un esame simile non è stato condotto sulla madre. La quarantena del bambino terminerà il 6 di gennaio; in seguito madre e figlio ritorneranno in Gran Bretagna. Finora in Svizzera sono stati rilevati sei casi di mutazione del Covid-19.



02.01.2021 ore 13:53
Solo 332 vaccinati in 5 giorni in Francia

Cinque giorni dopo che la Francia ha dato il via alla sua campagna di vaccinazioni contro il Covid, solo 332 persone hanno ricevuto la loro dose, a fronte, per fare un esempio, alle 994’000 del Regno Unito. Lo rileva il quotidiano Le Figaro, che cita un tweet del medico Patrick Pelloux, noto in Francia per la sua verve polemica, che scrive “stiamo veramente facendo la figura dei fessi rispetto agli altri Paesi”.

02.01.2021 ore 13:48
Viaggi e turismo, pareri divergenti sulle vacanze estive nel 2021

Quanto sta facendo presa la voglia di tornare a viaggiare? Il direttore di un noto gruppo turistico manifesta ottimismo nell’ottica delle prossime vacanze estive. Ma un esperto del settore non lo condivide

RG 12.30 del 02.01.21 - La corrispondenza di Gian Paolo Driussi
02.01.2021 ore 12:40
Svizzera, tasso "R" aumentato prima di Natale

Il tasso “R” di riproduzione del Covid-19, ossia il valore che indica a quante persone in media un soggetto infetto può trasmettere il virus, è lievemente aumentato prima di Natale attestandosi allo 0,92. È quanto ha indicato l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), riferendosi alla stima elaborata per il 22 di dicembre. Il tasso era sceso sotto l’1 prima del 5 di dicembre. Al 18, invece, aveva già superato questa soglia nei Cantoni di Vaud (1,05), Vallese (1,08), Neuchâtel (1,04), Nidvaldo (1,01), Uri (1,03) e Appenzello Interno (1,18). Ciò significa che due settimane fa in questi cantoni il virus ha iniziato a propagarsi con maggiore velocità. Per limitare il numero di contagi, il tasso di riproduzione deve scendere chiaramente sotto l’1.

02.01.2021 ore 12:08
Chiuse le scuole elementari a Londra

Il Governo britannico ha deciso che tutte le scuole elementari di Londra resteranno chiuse fino al 18 gennaio a causa dei numeri preoccupanti sulla diffusione del Covid-19 nella capitale. La National Education Union, riunita d’urgenza sabato mattina, chiederebbe però la chiusura di tutte le scuole d’Inghilterra.

02.01.2021 ore 11:05
A Tesserete e Ascona gli altri due centri vaccinazione

Saranno a Tesserete ed Ascona gli altri centri di vaccinazione che si aggiungeranno a quello di Rivera, che sarà aperto dal 12 gennaio. Verso fine mese saranno allestiti anche gli altri due.

Vaccinazioni ad Ascona e Tesserete

Dopo Rivera, rese note le località degli altri due centri in Ticino, che saranno operativi verso fine mese

02.01.2021 ore 10:49
Party illegale di Rennes terminato dopo due giorni

Dopo due giorni di illegalità, il party di Capodanno tenutosi a Rennes con oltre 2’500 partecipanti è terminato sabato mattina.

Rennes, in 2'500 hanno sfidato la legge

Dopo due giorni è terminato un party illegale di Capodanno. Cinque arresti e almeno 1'200 persone multate

02.01.2021 ore 10:44
Superata la soglia degli 84 milioni di contagi

I casi di coronavirus a livello planetario hanno oltrepassato stamani la soglia degli 84 milioni. Al momento infatti, in base ai conteggi della Johns Hopkins University, dall’inizio della pandemia nel mondo si registrano 84.005.980 contagi. Allo stesso tempo, il bilancio dei decessi è salito a quota 1’828’188. Le persone guarite dalla malattia sono invece finora 47’333’599.

02.01.2021 ore 10:28
Ticino, 6 decessi e 123 casi

Le autorità sanitarie cantonali hanno comunicato sabato 123 nuovi casi di coronavirus in Ticino. Il totale sale così a 23’828. Sei persone hanno perso la vita nelle ultime 24 ore, portando il bilancio provvisorio dei decessi a 791. I ricoveri sono stati 23, 12 invece i dimessi. In cure intense si trovano attualmente 48 pazienti, di cui 43 ventilati.

02.01.2021 ore 10:14
Russia, 447 nuovi decessi

In Russia sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri 447 decessi causati dal coronavirus. Il bilancio delle vittime della pandemia nella Federazione sale così a più di 58’000 morti dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Gli ultimi dati indicano inoltre altri 26’301 casi d’infezione, rilevati sempre fra ieri e oggi.

02.01.2021 ore 10:05
Verso stato d'emergenza a Tokio

Il governo metropolitano di Tokyo e le tre prefetture adiacenti, nel tentativo di frenare la diffusione del coronavirus nella regione, si rivolgeranno all’Esecutivo nazionale per sollecitare l’introduzione dello stato di emergenza. Lo anticipano i media nipponici, spiegando che la richiesta sarà inoltrata al ministro per l’emergenza sanitaria, Yasutoshi Nishimura. Giovedì scorso Tokyo ha toccato un nuovo record di infezioni giornaliere (1’337), superando la soglia delle mille per la prima volta dall’inizio della pandemia.

02.01.2021 ore 10:02
Thailandia, parziale lockdown a Bangkok

Chiusi bar, ristoranti, discoteche, palestre, saloni di bellezza e di massaggi. Chiuse anche le scuole pubbliche, per un periodo di due settimane. Sono le misure disposte a Bangkok e in vigore da oggi, per contrastare la ripresa della pandemia che si sta manifestando nella capitale thailandese, dove sono stati registrati nelle ultime ore più di 2’600 casi d’infezione.

02.01.2021 ore 08:56
Nessun baby boom in Ticino

Nel 2020, segnato profondamente dalla pandemia, in Ticino non dovrebbe esserci stato un aumento significativo del tasso di natalità. Lo ha dichiarato al CdT il professor Andrea Papadia, direttore medico del Dipartimento di ginecologia e ostetricia dell’EOC nonché primario all’ospedale regionale di Lugano. “Per poter fare delle affermazioni un po’ più solide sarà necessario aspettare che siano passati 9 mesi dal periodo in cui in Ticino è stato decretato e poi revocato il lockdown”, ha detto Papadia.

02.01.2021 ore 08:53
Vertice in Francia per il party illegale a Rennes

In Francia continuano le polemiche per la festa di capodanno illegale organizzata a Rennes. Coinvolti 2’500 giovani venuti da tutto il Paese e dall’estero. La polizia è intervenuta ma non è riuscita a interrompere il rave party, continuato anche ieri sera. Nella notte c’è stato un vertice al ministero dell’interno di Parigi.

02.01.2021 ore 08:42
Corea del Sud, vietati assembramenti con più di cinque persone

La Corea del Sud ha esteso a livello nazionale il limite di cinque persone per gli assembramenti pubblici nel tentativo di contrastare un’impennata dei casi di coronavirus: la misura, che già interessava la capitale Seul, resterà in vigore fino al 17 gennaio. Nel frattempo, l’Agenzia nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie (KDCA) ha reso noto che ieri i nuovi casi di contagio sono stati 824, di cui 788 trasmessi a livello locale.

02.01.2021 ore 08:41
Quarantena più rigida in Venezuela

A partire da lunedì prossimo il Venezuela, nell’ambito delle misure di contrasto della pandemia da coronavirus, tornerà allo schema 7+7 di sette giorni di quarantena rigida e di altri sette di misure più flessibili. Lo ha annunciato via Twitter la vicepresidente esecutiva venezuelana, Delcy Rodríguez. “Dopo aver esaminato i risultati epidemiologici della flessibilizzazione di dicembre, il capo dello Stato ha deciso di tornare allo schema 7+7 con l’avvio di una quarantena rigida a partire da lunedì e fino al 10 gennaio”, ha chiarito Rodríguez.

02.01.2021 ore 08:17
Superati i 7,7 milioni di contagi in Brasile

Il Brasile ha superato i 7,7 milioni di casi di coronavirus: è quanto emerge dai conteggi dell’università americana Johns Hopkins, secondo cui nel Paese il bilancio dei contagi è attualmente a quota 7’700’578. Il Brasile è il terzo Stato al mondo con il maggior numero di infezioni (dopo gli Stati Uniti e l’India) ed il secondo per numero di morti (dopo gli USA) con 195’411 vittime dall’inizio della pandemia.

02.01.2021 ore 08:06
Superata la soglia dei 20 milioni di casi negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno superato la soglia dei 20 milioni di positivi, con una progressione di circa 200’000 nuovi casi al giorno. E al ritmo di oltre 3’000 decessi quotidiani nell’ultima settimana, si è giunti a un totale di 345’000 vittime statunitensi del Covid-19.

02.01.2021 ore 07:50
Oltre 45'000 vaccinati in Italia

In Italia 45’667 persone hanno già ricevuto il vaccino. La Provincia autonoma di Trento è in percentuale la più attiva sotto questo punto di vista, avendo somministrato il 34,8% delle dosi a sua disposizione. La fascia d’età più vaccinata è quella tra i 50 e 59 anni.

02.01.2021 ore 07:50
Calano i casi in Germania

In Germania i casi quotidiani sono in calo. Secondo quanto comunicato qualche ora fa dall’Istituto Robert Koch sono 12’000 i nuovi positivi. Si segnalano anche 336 decessi in 24 ore.

02.01.2021 ore 07:49
Grigioni, tre decessi e 64 casi

Le autorità grigionesi hanno comunicato 64 nuove positività nelle ultime 24 ore. Tre invece i decessi, che portano il bilancio provvisorio da inizio pandemia a 140. Le ospedalizzazioni sono state 50 e cinque pazienti sono sottoposti a ventilazione artificiale, uno in meno rispetto a ieri.