In Svizzera nessun decesso registrato
In Svizzera nessun decesso registrato keystone
Momenti chiave
06.10.2020 ore 22:08
06.10.2020 ore 20:20
06.10.2020 ore 17:32
06.10.2020 ore 17:16
06.10.2020 ore 16:46
06.10.2020 ore 13:14
06.10.2020 ore 12:41
06.10.2020 ore 12:28
06.10.2020 ore 11:21
06.10.2020 ore 10:47
06.10.2020 ore 10:19
06.10.2020 ore 09:55
06.10.2020 ore 09:37
06.10.2020 ore 09:34
06.10.2020 ore 08:05
06.10.2020 ore 07:43
06.10.2020 ore 07:39
06.10.2020 ore 07:34
06.10.2020 ore 07:22
06.10.2020 ore 07:19

Svizzera, 700 nuovi casi

Dodici ricoveri nelle ultime 24 ore – 17 i contagiati in Ticino, 7 nei Grigioni; 150 in quarantena dopo una serata in discoteca e una partita di calcio
martedì 06 ottobre 2020 07:15

Aumento dei contagi in Svizzera nelle ultime 24 ore: ne sono stati censiti 700 per un totale di 56'632 da inizio pandemia. Le persone ricoverate sono 12, non vengono segnalati decessi. Anche in Ticino vi è stato un incremento dei casi, 17 in più rispetto al giorno prima (cinque i pazienti in ospedale). Inoltre, una classe del CSIA a Lugano si trova in quarantena, dopo che due studenti sono risultati positivi al coronavirus, mentre 150 persone sono state poste in quarantena a seguito di una serata in discoteca e una partita di calcio oltre Gottardo. Nei Grigioni registrati sette positivi.

La cronaca di lunedì

Negli Stati Uniti sono ormai più di 210'000 le morti legate al coronavirus. Il Paese resta il più colpito dalla pandemia con quasi 7 milioni e mezzo di casi confermati. Il presidente Donald Trump è intanto stato dimesso dall'ospedale e ha fatto ritorno alla Casa Bianca.

I dati sempre aggiornati

La malattia continua a progredire nel mondo e secondo l'OMS potrebbe aver infettato il 10% della popolazione, quindi molto di più dei 35 milioni di casi ufficiali.

Simone Fassora, Stefano Pongan, Alessandra Spataro, Elena Boromeo e Giorgio Buzelli

06.10.2020 ore 23:09
Trump interrompe le discussioni coi democratici

Il presidente statunitense Donald Trump ha interrotto bruscamente il dialogo con i democratici in merito agli aiuti a imprese e famiglie colpite dalla crisi sanitaria. “Ho chiesto ai miei rappresentanti di interrompere i negoziati fino a dopo le elezioni”, ha twittato, accusando la leader democratica, Nancy Pelosi, di non negoziare in buona fede.

06.10.2020 ore 22:56
L'EMPA: mascherine non riducono l'ossigeno

"Le mascherine non sono un rischio"

Uno studio dell'EMPA di San Gallo sfata la credenza secondo cui respirare attraverso questi dispositivi non sia sano

06.10.2020 ore 22:08
Belgio, bar chiusi alle 23.00

Il Governo del Belgio ha annunciato l’inasprimento di alcune norme per contenere la pandemia di coronavirus a partire da venerdì. I bar e i caffé dovranno chiudere alle 23.00 (la norma era già in vigore nella città di Bruxelles) e non ci potranno essere più di quattro persone per tavolo.

06.10.2020 ore 20:25
Ticino: oltre 150 persone in quarantena

Oltre 150 persone sono state poste in quarantena a seguito di tre casi di contagio individuati in Ticino. Lo comunica il Dipartimento della sanità e socialità precisando che il primo episodio è da ricondurre alla presenza di due persone positive al Seven di Lugano, la notte di venerdì 2 ottobre. Il secondo invece concerne un caso positivo che sabato ha giocato una partita di calcio del campionato interregionale con la propria squadra, impegnata in trasferta oltre San Gottardo. In entrambi i casi, il team di contact tracing si è mobilitato per rintracciare le persone potenzialmente esposte al rischio contagio.

Quarantena per 150 persone

In Ticino, tre casi di positività al tampone causano una larga quarantena: due in una discoteca del luganese, uno dopo una partita di calcio interregionale

06.10.2020 ore 20:20
In Francia più di 10'000 contagi

La Francia ha registrato 10’489 nuovi contagi e 66 decessi nelle ultime 24 ore. A preoccupare è la crescita del numero di pazienti ricoverati, che oggi sono arrivati a 7’398 (oltre 100 in più rispetto a ieri). Le persone in terapia intensiva a causa del Covid-19 sono 1’426.

06.10.2020 ore 19:50
Svizzera, vasta operazione di controllo sulle mascherine

L’Amministrazione federale delle dogane (AFD) e Swissmedic hanno controllato 29 spedizioni per un totale di 132 tonnellate di mascherine, nell’ambito di una campagna internazionale contro il commercio di dispositivi medici illegali. Dieci spedizioni contenevano merce di comprovata non conformità, con lacune di vario tipo. In totale, le mascherine passate al setaccio sono state più di 34,2 milioni, riferisce un comunicato diramato oggi.

Swissmedic ha avviato cinque procedimenti amministrativi. Uno ha portato al divieto di immettere sul mercato le mascherine chirurgiche in questione affinché fossero utilizzate per scopi medici, altri due al rilascio e alla verifica della deroga per l’immissione in commercio secondo le ordinanze Covid-19 e due ulteriori sono stati conclusi dopo l’accertamento dei fatti senza che l’istituto adottasse misure.

06.10.2020 ore 19:41
La Spagna registra quasi 12'000 nuovi casi

Sono 11’998 i nuovi contagi accertati dalle autorità sanitarie spagnole nelle ultime 24 ore. A questi si aggiungono 484 decessi censiti negli ultimi sette giorni: un numero che porta il bilancio totale delle vittime a 32’486.

06.10.2020 ore 19:22
Quarantene in seno all'esercito americano

Il generale Mark Milley, capo di stato maggiore americano, ha deciso di mettersi in isolamento volontario in seguito all’annuncio di positività al COVID-19 del suo numero due, l’ammiraglio della Guardia Costiera Charles Ray. Il Pentagono ha comunicato oggi che altri responsabili militari hanno deciso di mettersi in quarantena dopo l’annuncio di Ray.

06.10.2020 ore 18:17
Garzoni, bisogna tenere alta la guardia

L’aumento delle infezioni in Ticino negli scorsi giorni non sorprende Christian Garzoni, che rinnova l’invito alla prudenza

"Numeri da prendere seriamente"

L'aumento delle infezioni in Ticino negli scorsi giorni non sorprende Christian Garzoni, che rinnova l'invito alla prudenza

06.10.2020 ore 17:38
Nel Regno Unito 14'542 nuovi contagi

I nuovi casi registrati nel Regno Unito nelle ultime 24 ore sono 14’542, in aumento rispetto a ieri (12’594). Inoltre, sono stati segnalati 28 nuovi decessi. Le persone ricoverate in ospedale per Covid-19 sono 2’783, il numero più alto da giugno.

06.10.2020 ore 17:32
Contagi stabili in Italia

L’Italia registra 2’677 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, su quasi 100’000 tamponi effettuati (30’000 in più rispetto a ieri, quando erano stati censiti 2’257 casi). A questi si aggiungono 28 decessi. Le regioni più colpite sono la Campania, la Lombardia, il Lazio e il Piemonte. Le persone affette da Covid-19 attualmente ricoverate in terapia intensiva in tutto il Paese sono 319 (durante la fase acuta i pazienti erano arrivati a 4’000, mentre durante l’estate il numero era sceso a 30).

“La situazione in questo momento è sostenibile ma c’è una tendenza che va analizzata con la massima attenzione e che ci richiede un atteggiamento di grande prudenza”, ha dichiarato il ministro della salute, Roberto Speranza, osservando che l’età media dei casi si sta alzando rispetto all’estate, da 31 a 41 anni.

06.10.2020 ore 17:16
Berset: "Situazione non facile"

La situazione del coronavirus non è facile e la tendenza dei nuovi contagi è chiara. Lo ha dichiarato il consigliere federale, Alain Berset, commentando gli ultimi dati sulla pandemia in Svizzera (700 casi registrati nelle ultime 24 ore). Molti contagi avvengono nella sfera privata, ha detto Berset durante una visita nel canton Zugo, sottolineando come sia normale che in certi contesti si abbassi la guardia, ma anche come queste negligenze vadano contro gli sforzi delle autorità. Per i cosiddetti “contact tracer” nei vari Cantoni l’aumento dei contagi è una grande sfida, ha aggiunto.

06.10.2020 ore 16:46
Record di casi in Iran

I nuovi contagi in Iran hanno superato per la prima volta la soglia dei 4’000 contagi giornalieri accertati. A questi si aggiungono 227 nuovi decessi legati al Covid-19 (ieri erano stati 235). Secondo i bilanci ufficiali, il nuovo coronavirus ha provocato 27’419 morti nel Paese da inizio pandemia. La situazione continua a peggiorare a Teheran, dove le autorità hanno imposto l’utilizzo della mascherina un po’ ovunque. Moschee, scuole e università sono temporaneamente chiuse per arginare la diffusione del contagio.

06.10.2020 ore 15:03
La percentuale di tamponi positivi in Svizzera

Il grafico dei test positivi in proporzione a quelli effettuati nella Confederazione evidenzia una chiara tendenza alla crescita

06.10.2020 ore 14:12
Primo vaccino all'esame di Swissmedic

Swissmedic ha avviato la valutazione scientifica del primo vaccino contro li COVID-19. La domanda di omologazione è stata presentata all’inizio di ottobre 2020 dalla società AstraZeneca, che sta sviluppando il vaccino in collaborazione con l’Università di Oxford. L’esame viene effettuato mediante la procedura detta di “rolling submission”, che consente alle aziende farmaceutiche di presentare domande per i medicamenti contro il COVID-19 ancor prima che lo sviluppo sia concluso e la documentazione sia completa. In questo modo è possibile accelerare l’omologazione. Sono ancora in corso, infatti, gli studi clinici. I risultati disponibili nelle prossime settimane e nei prossimi mesi dovranno essere presentati a Swissmedic non appena disponibili. Perché il vaccino sia autorizzato, dovranno confermare la sua efficacia e sicurezza.

Primo vaccino all'esame in Svizzera

Swissmedic ha cominciato a valutare la domanda di omologazione del prodotto di AstraZeneca, i cui studi clinici sono ancora in corso

06.10.2020 ore 13:51
EasyJet taglia 70 impieghi in Svizzera

Taglio occupazionale in Svizzera per Easyjet: duramente colpita dalle conseguenze della pandemia, la compagnia taglierà 70 impieghi nei suoi scali di Ginevra e Basilea. La flotta attiva nell’aeroporto renano sarà ridotta di due velivoli. “Easyjet Svizzera è riuscita finora a mantenere la sua forza lavoro, ma la contrazione della flotta ci costringe a prendere queste dolorose misure”, ha spiegato all’agenzia AWP Jean-Marc Thévenaz, CEO della filiale elvetica del vettore inglese. In totale la compagnia impiega 450 persone a Basilea e 570 a Ginevra. È stata avviata una procedura di consultazione con i rappresentanti dei lavoratori e con i sindacati. “Speriamo che le trattative consentano di limitare il numero di licenziamenti: offriamo ai collaboratori interessati le posizioni attualmente disponibili a Ginevra”, ha proseguito Thévenaz.

La compagnia prevede di non ritornare prima del 2023 ai livelli di attività del 2019.

06.10.2020 ore 13:36
L'evoluzione del numero di tamponi in Svizzera


06.10.2020 ore 13:14
Sette nuovi casi nei Grigioni

Salgono a 1’129 da inizio pandemia, con 7 nuovi casi comunicati oggi, martedì, i contagi constatati nel cantone dei Grigioni. Le persone in isolamento sono ora 50 (+2), mentre quelle in quarantena 148. In ospedale sono sempre ricoverati due pazienti, che non sono in gravi condizioni. Le nuove infezioni sono state registrate nelle regioni di Maloja (4), Plessur (2) e Landquart (1). Il bilancio dei morti è fermo a 50 da inizio giugno.

06.10.2020 ore 13:10
In Svizzera nessuna impennata dei ricoveri

L’evoluzione dei contagi, in crescita, non corrisponde almeno per il momento a un incremento altrettanto netto del numero delle ospedalizzazioni in Svizzera.

06.10.2020 ore 13:07
Remdesivir razionato nel Regno Unito

L’antivirale remdesivir, che accorcia i tempi di recupero dalla malattia ma non diminuisce la mortalità, sarà razionato nel Regno Unito. Lo riceveranno solo i pazienti più gravi perché gli stock non bastano per curare tutte le persone che si sono ammalate. Anche in altri Paesi europei il farmaco inizia a scarseggiare. Gran parte delle scorte sono state acquistate dagli Stati Uniti, dove i casi di Covid-19 continuano ad aumentare.

06.10.2020 ore 13:04
Von der Leyen interrompe la quarantena

La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen ha confermato che metterà fine alla sua quarantena questa sera, sette giorni dopo il contatto avuto martedì scorso in Portogallo con una persona risultata poi contagiata dal coronavirus. La dirigente tedesca, medico di formazione, ha deciso di seguire le regole in vigore in Belgio e non le raccomandazione dell’UE, che prevedono 14 giorni di isolamento. Von der Leyen, lo ricordiamo, è stata testata due volte, risultando negativa sia giovedì scorso che ieri, lunedì.

06.10.2020 ore 12:41
La curva torna a salire

Dopo due mesi di crescita lenta ma costante, la media di casi sui sette giorni aveva iniziato a indicare una flessione del numero dei casi in Svizzera, ma è durata poco: la linea verde mostra ora una evidente impennata

06.10.2020 ore 12:28
700 nuovi contagi in Svizzera

Sono 700 i nuovi contagi annunciati martedì dall’Ufficio federale della sanità pubblica, per un totale di 56’632 da inizio pandemia. Dodici pazienti sono stati ospedalizzati. Non si segnalano nuovi decessi, il bilancio resta fermo a 1’787 morti.

I casi attivi in isolamento salgono a 2’958, a cui si aggiungono 7’006 persone in quarantena in seguito a contatti a rischio e altre 12’189 rientrate da paesi non considerati sicuri.

06.10.2020 ore 11:21
Una classe del CSIA in quarantena

Due allievi della stessa classe del Centro scolastico per le industrie artistiche (CSIA) di Lugano sono risultati positivi al coronavirus. In seguito a questi casi è stata stabilita una quarantena per tutta la classe, mentre prosegue il lavoro di contact tracing. Per gli altri allievi dell’istituto, non toccati dalla quarantena, l’attività scolastica continua normalmente in presenza.


06.10.2020 ore 11:17
Legge COVID-19, scatta il referendum

La raccolta delle firme contro la legge COVID-19 votata dalle Camere inizia oggi, martedì. Un comitato intende raggiungere le 50’000 sottoscrizioni per portare il popolo alle urne ed evitare che il diritto d’urgenza di cui il Governo si è servito in piena pandemia sia legittimato e prolungato fino al 2021. Da anni è in atto un trasferimento del potere politico dal popolo dal Parlamento, poi all’Esecutivo e agli esperti, ha argomentato la copresidente dell’associazione “Amici della Costituzione”, Marion Russek. I referendisti considerano inoltre inutile il testo, che in larga misura tratta del finanziamento di misure già in atto. Viene paventato inoltre il rischio che lo strumento legislativo venga usato per imporre l’obbligo di un vaccino, anche prima che la sua efficacia e non pericolosità sia stata definitivamente provata: “Il popolo sarebbe allora ridotto a una cavia”. Accuse sono state lanciate all’OMS, i cui “manager della pandemia” dirigono il mondo tenendo in ostaggio i politici, che si fidano di loro e dell’industria farmaceutica.

06.10.2020 ore 10:55
L'agricoltura resiste alla pandemia

L’agricoltura svizzera resiste alla crisi del coronavirus: nell’anno in corso dovrebbe produrre un valore aggiunto lordo di 4,4 miliardi di franchi, pari ad un aumento del 5,8% rispetto al 2019. È quanto emerge dai dati pubblicati martedì dall’Ufficio federale di statistica. I rapidi adattamenti del settore e di tutta la filiera agroalimentare alla pandemia, si legge in un comunicato, hanno generalmente consentito di garantire il flusso produttivo. Il buon risultato è stato ottenuto con una produzione totale rimasta stabile (+0,2% a 11,4 miliardi di franchi), ma con costi in diminuzione del 3,1%. A differenza di quella animale, risulta in calo il valore della produzione vegetale, in contrazione del 5,5% rispetto all’anno scorso, a 4,2 miliardi di franchi malgrado la domanda di ortaggi indigeni, avvantaggiata dalla situazione straordinaria della primavera scorsa, sia in aumento sia sotto il profilo della quantità che del valore.

06.10.2020 ore 10:47
Shaqiri positivo al coronavirus

Xherdan Shaqiri si trova in isolamento dopo essere risultato positivo al coronavirus. Il 29enne calciatore del Liverpool era in ritiro con la nazionale a San Gallo e dovrà dunque rinviare ancora il suo ritorno in campo con la maglia rossocrociata dopo un anno e mezzo di assenza. Tutti gli altri tamponi effettuati hanno dato esito negativo, la partita di mercoledì con la Croazia avrà dunque normalmente luogo nel rispetto delle severe norme varate dalla UEFA, a meno che la nuova serie di test ordinata per mercoledì riveli altre positività. Shaqiri è il terzo giocatore del Liverpool positivo, dopo Mané e Thiago Alcantara. La nazionale svizzera aveva invece già perso per questa serie di incontri, per il medesimo motivo, Renato Steffen del Wolfsburg.

Shaqiri dovrà aspettare, è positivo al COVID-19

Il giocatore del Liverpool era tornato in Nazionale dopo una lunga assenza

06.10.2020 ore 10:34
I cantoni più colpiti ora e da inizio pandemia


06.10.2020 ore 10:19
In Perù si riprende a volare

Dopo quasi sette mesi di paralisi dovute alla pandemia il Perù ha autorizzato a partire da lunedì una progressiva apertura del traffico aereo. In base alla normativa approvata dal ministero dei trasporti peruviano, gli aerei - per il momento di cinque compagnie che hanno dato la loro disponibilità - potranno trasportare passeggeri dal Perù verso undici destinazioni di sette Paesi della regione. Si tratta di Ecuador (Guayaquil e Quito), Bolivia (La Paz e Santa Cruz), Colombia (Bogotá, Cali e Medellín), Panama (Città di Panama), Paraguay (Asunción), Uruguay (Montevideo) e Cile (Santiago). Il Perù è fra i dieci Stati maggiormente colpiti dalla pandemia (per numero di morti) ma registra contagi in calo nelle ultime settimane, pur restando largamente al di sopra della soglia di 60 casi ogni 100’000 abitanti in 14 giorni, a partire dalla quale la Svizzera impone la quarantena al momento del rientro.

06.10.2020 ore 10:01
Infezioni stabili con il lockdown in Israele

Il livello di infezione di coronavirus in Israele resta elevato, ma stabile rispetto ai giorni passati. Martedì - ha riferito il Ministero della sanità - si sono avute 5’647 nuove infezioni, pari all’11,4% dei tamponi effettuati. In una riunione tenuta dal Gabinetto per il coronavirus, il commissario per la lotta alla pandemia Ronni Gamzu ha stimato che l’attuale lockdown potrà essere allentato solo quando il numero quotidiano di infezioni sarà sceso 2’000. Al momento negli ospedali sono ricoverati 875 malati gravi, 220 dei quali in ventilazione forzata. Anche questi dati mostrano una sostanziale stabilità rispetto ai giorni scorsi. I decessi sono saliti nel frattempo di 38 unità, a 1’757. I casi attivi sono 60’000.

06.10.2020 ore 09:58
L'OMS constata: "cittadini stanchi"

“Sulla base dei dati aggregati dei sondaggi dei paesi di tutto il continente, possiamo vedere che la stanchezza tra gli intervistati è in aumento” rispetto all’emergenza coronavirus. È quanto afferma in una dichiarazione alla stampa Hans Kluge, direttore regionale dell’OMS per l’Europa. “Sebbene la fatica sia misurata in modi diversi - sostiene - e i livelli varino a seconda del Paese, si stima che in alcuni casi abbia raggiunto oltre il 60%”. “Da quando il virus è arrivato in Europa otto mesi fa - aggiunge - i cittadini hanno fatto enormi sacrifici. Un costo straordinario che ha esaurito tutti noi, indipendentemente da dove viviamo o da cosa facciamo. In tali circostanze è facile e naturale sentirsi apatici e demotivati, provare stanchezza. Per questo l’OMS ha “elaborato un quadro per supportare i Paesi nell’affrontare la stanchezza e nel rinvigorire la risposta pubblica. L’OMS istituirà un forum permanente per guidare l’azione e le risposte locali”.

06.10.2020 ore 09:55
McDavid positivo al coronavirus

Connor McDavid, superstar degli Edmonton Oilers in National Hockey League, è risultato positivo al test del coronavirus e si trova in isolamento a casa sua. Il giocatore canadese ha sintomi lievi. Nella stagione da poco conclusa con il trionfo dei Tampa Bay Lightning, McDavid ha segnato 34 gol e fornito 63 assist in 64 partite.

06.10.2020 ore 09:37
Diciassette contagi in Ticino

Sono 17 i nuovi contagi annunciati martedì dalle autorità sanitarie ticinesi (3’699 da inizio pandemia). Si tratta del dato più alto in un singolo giorno da fine aprile a questa parte (lunedì ne erano stati comunicati 21, ma relativi all’intero fine settimana). Rimane invariato a 350 il numero dei decessi. Una nuova ospedalizzazione ha portato a 5 il totale dei ricoverati

06.10.2020 ore 09:34
Casi in aumento in Russia

Continua a crescere il numero dei contagi giornalieri in Russia: sono 11’615 quelli annunciati martedì (10’888 la vigilia). Il dato è il più alto dall’11 maggio e vicino al record assoluto giornaliero di 11’656. I decessi sono stati 188.

Mosca da sola conta 4’082 nuovi contagi e un migliaio di ospedalizzazioni in 24 ore. Nei nosocomi della capitale, 253 persone sono sottoposte a ventilazione.

06.10.2020 ore 08:05
Dove si muore di più
06.10.2020 ore 07:56
Lopinavir e ritonavir non sono efficaci

Il trattamento combinato con gli antivirali lopinavir e ritonavir, venduto sotto il nome di Kaletra, già usato contro l’AIDS e raccomandato in numerosi paesi anche contro il COVID-19, non è efficace sui pazienti ospedalizzati per coronavirus. Lo sostiene uno studio britannico, le cui conclusioni erano già note dal 29 giugno ma sono state ora pubblicate nel dettaglio sulla rivista The Lancet. Sono stati confrontati i dati di 1’616 pazienti così curati e 3’424 che hanno ricevuto farmaci diversi. La differenza di mortalità dopo 28 giorni è minima e sono i primi a morire più spesso: 23% contro 22%.

La stessa ricerca britannica, denominata Recovery e che ha preso in considerazione un campione di oltre 13’000 person, ha già dato anche altri contributi. Ha provato per esempio l’inefficacia dell’idrossiclorochina e che il desametasone, un corticoide, riduce la mortalità dei pazienti più gravi, quelli che necessitano di ventilazione. È questo uno dei medicamenti somministrati a Donald Trump negli scorsi giorni, insieme al remdesivir, un antivirale che non salva la vita ma riduce la durata del ristabilimento.

06.10.2020 ore 07:43
USA, dibattito con il plexiglas

Il vicepresidente statunitense Mike Pence e la sua rivale democratica Kamala Harris saranno separati da un plexiglas in occasione del dibattito televisivo che li vedrà opposti mercoledì a Salt Lake City, nello Utah. La misura - insieme al raddoppio della distanza prevista fra loro, da due a quattro metri - è stata decisa dopo l’annuncio della positività di Donald Trump. Tanto il 61enne Pence quanto la 55enne Harris sono stati di recente testati negativi.

06.10.2020 ore 07:39
Record negativo in Messico

Il Ministero della salute ha reso noto lunedì sera un balzo di 2’789 morti e 28’115 casi, ben oltre il precedente record giornaliero di 1’092 decessi e 9’556 contagi. Questo perché, in un sol colpo, sono stati registrati numerosi casi non ancora registrati fin qui e risalenti agli scorsi due mesi. Il Messico ha superato così quota 80’000 morti per coronavirus (81’877) e si avvicina agli 800’000 casi totali (789’780), secondo il conteggio dell’università statunitense Johns Hopkins

06.10.2020 ore 07:35
In Germania 2'600 casi e 12 decessi

I contagi confermati in Germania salgono di 2’639 unità a 303’258, secondo i dati aggiornati martedì mattina dall’istituto Robert Koch. Dodici nuovi decessi hanno portato 9’546 il totale da inizio pandemia.

06.10.2020 ore 07:34
Giro di vite in Irlanda

Il Governo irlandese ha annunciato lunedì sera un giro di vite alle misure di prevenzione volte a evitare una seconda ondata, senza tuttavia spingersi fino al confinamento raccomandato dagli esperti medici. Gli irlandesi non potranno tuttavia lasciare le rispettive contee, il telelavoro ridiventerà la norma, le celebrazioni religiose si faranno a distanza e le feste al chiuso saranno annullate. I ristoranti potranno servire i loro piatti solo all’aperto. L’Irlanda, con 38’000 casi recensiti, ha attualmente un tasso di contagi più basso di Israele, primo paese ad optare per un secondo lockdown, ma un numero di decessi superiore (1’810) malgrado una popolazione inferiore.

06.10.2020 ore 07:22
Tampone per Kurz, è negativo

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz e tutto il suo Governo hanno subito un test di depistaggio, negativo per tutti, dopo che uno stretto collaboratore era risultato infettato dal virus. L’esame sistematico dello staff ha permesso di identificare un altro caso di contagio.

06.10.2020 ore 07:19
Altri 61'000 casi in India

L’India ha annunciato martedì 61’267 nuovi casi e 884 decessi nel giro di 24 ore. Il totale da inizio pandemia sale rispettivamente 6,69 milioni di contag e 103’569 morti. Il paese più popoloso del mondo è il più colpito dalla pandemia al mondo dopo Stati Uniti e Brasile. La scorsa settimana le autorità hanno ridotto le misure preventive, permettendo in particolare la riapertura di scuole e cinema.

06.10.2020 ore 07:14
Trump dimesso e tornato alla Casa Bianca

Il presidente degli Stati Uniti, ancora positivo, si è levato la mascherina appena sceso dall’elicottero che lo ha riportato a casa