La stazione di Stant'Antonino sarà spostata 400 metri a sud
La stazione di Stant'Antonino sarà spostata 400 metri a sud (© Foto Tipress)

TILO, miglioramenti in vista

Sottoscritti due accordi con le FFS riguardanti le stazioni di Mezzovico e Sant’Antonino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio di Stato ha reso noto oggi, mercoledì, di aver sottoscritto due accordi con le Ferrovie federali svizzere che riguardano le stazioni di  Mezzovico e Sant’Antonino.

Il primo riguarda la progettazione di massima delle sistemazione della fermata sottocenerina, dove è previsto il prolungamento e l'innalzamento dei marciapiedi per permettere un accesso e sicuro ai treni, nel rispetto delle disposizioni a favore dei disabili. Qui, le FFS prevedono un investimento di 4,5 milioni di franchi, con un contributo cantonale che dovrebbe aggirarsi attorno a 1,8 milioni.

Quello di Sant’Antonino concerne il rinnovo e lo spostamento 400 metri più a sud della stazione. Grazie a questo spostamento sarà possibile fare fermare i treni Locarno-Lugano, previsti con l'entrata in funzione della galleria di base del Ceneri e della bretella di Camorino: sarà così possibile raggiungere Lugano in 10 minuti (attualmente ne servono 40). L'investimento è stimato a 8,3 milioni di franchi, con un contributo del 40% da parte di Berna, nell’ambito del Programma di agglomerato del Bellinzonese.

Red.MM

 
Condividi