Paul Veyne

di Alessandro Bertellotti

Amava definirsi “una guida turistica della storia”. Lo storico e archeologo francese Paul Veyne è morto ieri all’età di 92 anni. Con i suoi lavori e il suo impegno professionale ha segnato generazioni di ricercatori e studiosi. Specialista dell’antica Roma e della Grecia, è stato influenzato da protagonisti del pensiero del ‘900 come Benedetto Croce, Raymond Aron e Michel Foucault.

LASER ha incontrato Paul Veyne nel 2017 a Bedoin, nel dipartimento del Vaucluse, nel sud della Francia, dove viveva da tempo e dove trovava ancora le energie per lavorare e scrivere. Poche settimane dopo l’assalto dei talebani al sito archeologico di Palmira, un fatto che aveva segnato profondamente anche Paul Veyne.