Si è spenta la fiamma della musica del '900

di Giovanni Conti e Valentina Bensi

Una vita spesa fino all’ultimo al servizio del variegato mondo della musica italiana del Novecento, dalla generazione dell’Ottanta di cui suo nonno era stato uno degli esponenti di spicco, a Dallapiccola e oltre.

È morta nella sua casa a Firenze la musicologa e storica della musica Fiamma Nicolodi. L’annuncio è stato dato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a cui la studiosa aveva donato la biblioteca musicale del nonno materno, Alfredo Casella. Fiamma Nicolodi era nata a Roma il 6 febbraio 1948. Era figlia di Fulvia Casella, figlia di Alfredo. Aveva insegnato Storia della Musica come ricercatrice all’università di Firenze e poi, come docente ordinaria, negli atenei di Salerno, Arezzo, Firenze, dove ha concluso la sua carriera universitaria. Aveva anche svolto a lungo l’attività di critica musicale sulle pagine del quotidiano “Paese sera”. Valentina Bensi e Giovanni Conti ricorderanno il suo instancabile contributo insieme ai musicologi Elena Abbado e Giovanni Vitali.