Tatuaggi sì o tatuaggi no?

Con Danny Rauseo

  • Condividi
  • a A

Per alcuni i tatuaggi hanno una simbologia molto forte, per altri è un fatto estetico e per altri ancora è solo vanità e stravaganza inutile. In alcune scuole è consigliato, o addirittura vietato, non mostrare i tatuaggi agli esami, la Cina li proibisce ai calciatori che vogliono giocare in Nazionale. Alcuni sportivi non ne hanno nemmeno uno, come Federer, Ronaldo, Mbappé o Chiellini. Altri ne hanno ovunque sul corpo.
Perché avere dei tatuaggi oggi è ancora fonte di pregiudizi? Essere tatuati significa essere dei cattivi ragazzi?

Diteci la vostra opinione, telefonandoci in diretta a Controcorrente allo 0848 03 08 08