Economia e Finanza

L’erede di Alitalia nell’impero Lufthansa

La Commissione europea approva l’ingresso del gigante tedesco nella proprietà di ITA - La compagnia nata sulle ceneri di Alitalia, dopo anni di controversie e miliardi spesi invano per tenerla a galla, conosce la stessa sorte di Swissair

  • 3 luglio, 12:00
  • 3 luglio, 19:49
598342895_highres.jpg

Un velivolo di ITA a Linate

  • keystone
Di: ATS/pon

La Commissione europea ha approvato le nozze tra ITA e Lufthansa. Il via libera all’operazione prevede condizioni a tutela della concorrenza nello scalo di Milano-Linate, sulle rotte di corto raggio tra l’Italia e l’Europa centrale, e sui lunghi collegamenti tra Fiumicino e il Nord America con l’apertura alle compagnie rivali.

Il colosso dei cieli tedesco acquisirà dall’azionista Mef una quota del 41% della compagnia italiana attraverso un aumento di capitale di 325 milioni di euro, per poi salire in una seconda fase - entro il 2033 - al 100% della compagnia sorta dalle ceneri di Alitalia per un investimento totale di 829 milioni.

“Abbiamo valutato con molta attenzione” l’operazione ITA-Lufthansa, “era necessario evitare che i passeggeri finissero per pagare di più o ritrovarsi con servizi di trasporto aereo minori e di qualità inferiore su determinate rotte in entrata e in uscita dall’Italia”, ha affermato a vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager. “Il pacchetto di rimedi proposto da Lufthansa e dal Mef risponde pienamente alle nostre preoccupazioni”.

Lufthansa comprerà il 41% di Ita Airways

Telegiornale 25.05.2023, 20:00

  • Margrethe Vestager
  • Bruxelles
  • Milano-Linate
  • Italia
  • Fiumicino
  • Commissione europea
  • Mef
  • Alitalia
  • ITA-Lufthansa

Correlati

Ti potrebbe interessare