Mondo

Alabama, “Gli embrioni congelati sono persone”

La sentenza senza precedenti della Corte Suprema dello Stato USA scatena polemiche, reazioni e un’eco internazionale - Biden: decisione “scandalosa e inaccettabile”

  • 22 February, 19:27
  • 22 February, 19:27
  • INFO

SEIDISERA del 22.02.2024 - Il commento di Andrea Vosti

RSI Mondo 22.02.2024, 20:01

  • Keystone
Di: SEIDISERA/ATS/ANSA/LP

La Corte Suprema dell’Alabama ha stabilito che gli embrioni congelati utilizzati per la fecondazione assistita devono essere considerati persone. Una decisione che ha suscitato una vasta eco internazionale e che porterà con sé conseguenze.

La sentenza, senza precedenti, fa seguito a una denuncia sporta da tre coppie, i cui embrioni congelati sono stati distrutti – sembra accidentalmente – da un paziente di una clinica di Mobile, una città nel sud dello Stato conservatore. Sottoposto il caso ai giudici della Corte suprema dello Stato, questi hanno stabilito che le coppie hanno il diritto di portare avanti la loro causa contro la clinica della fertilità. Per quale motivo? Perché l’embrione va considerato, secondo la legge dello Stato, una persona a tutti gli effetti.

Il verdetto della Corte ha avuto immediate ripercussioni, come il caso dell’ospedale universitario di Birmingham. Il nosocomio, il più grande dello Stato, ha sospeso temporaneamente le fecondazioni in vitro nel timore che pazienti o medici possano essere perseguiti penalmente.

La decisione dei giudici ha riacceso una discussione centrale del dibattito pubblico statunitense. La candidata repubblicana alla presidenza Nikki Haley ha accolto con favore la sentenza emessa dalla Corte, mentre la Casa Bianca, evocando il precedente della sentenza Roe contro Wade, ha invece parlato di un ennesimo attacco dei conservatori ai diritti riproduttivi delle donne.  

Distruzione di embrioni: la situazione in Svizzera

La distruzione di embrioni, nel rispetto di determinate condizioni, è possibile in Svizzera. Sebbene sia una pratica estremamente “rara” – come conferma alla RSI il primario del Centro cantonale di fertilità dell’Ente Ospedaliero cantonale Alessandro Santi – viene eseguita nel caso in cui gli embrioni risultino malati. “La maggior parte degli embrioni che vengono distrutti nei laboratori in Svizzera non sono geneticamente sani e non potrebbero mai portare una gravidanza o al massimo a una che termina in un aborto spontaneo”, spiega sempre Santi.

In Svizzera a regolare la distruzione degli embrioni è un’apposita legge federale, che definisce in quali situazioni è permessa la disintegrazione del materiale genetico e in quali no.

Attualmente nella Confederazione ogni quattro ore nasce un bambino attraverso la fecondazione in vitro, circa il 2,5% delle nascite.

SEIDISERA del 22.02.2024 - Il commento di Alessandro Santi, primario del Centro cantonale di fertilità dell’EOC

RSI Svizzera 22.02.2024, 20:04

Correlati

Ti potrebbe interessare