Mondo

Glifosato al bando dal 2022

E' la richiesta che il Parlamento europeo fa all'Esecutivo comunitario

  • 24 ottobre 2017, 13:56
  • 5 settembre 2023, 18:06
  • CLIMA
Non esiste la certezza, ma si teme che possa essere cancerogeno

Non esiste la certezza, ma si teme che possa essere cancerogeno

  • keystone

Il Parlamento europeo s'è pronunciato martedì per la progressiva messa al bando, che si vorrebbe totale entro il 2022, del glifosato dall'area comunitaria.

La risoluzione, votata da 355 deputati su 670, ha valore puramente formale. Dovrebbe comunque servire per esercitare pressione sulla Commissione, la quale propone agli Stati membri di rinnovare la licenza per la vendita e l'uso del contestato erbicida per il prossimo decennio.

Nel testo si deplora, per esempio, che non ci si preoccupi di garantire un elevato grado di protezione per la salute umana e animale, oltre che per l'ambiente, malgrado gli studi secondo i quali il pesticida ha probabili effetti cancerogeni. Con esso, inoltre, ci si fa interpreti della volontà espressa con la petizione firmata da 1,3 milioni di cittadini, fatta pervenire a Bruxelles.

AFP/dg

RG 18.30 del 25.10.2017 Usato anche in Svizzera: l'approfondimento di Maria Jannuzzi

RSI Svizzera 25.10.2017, 20:16


Parlamento europeo contro il glifosato

Telegiornale 24.10.2017, 22:00

L'erbicida Roundup sotto processo

Correlati

Ti potrebbe interessare