Mondo

Houthi: “Le navi di Israele sono bandite dal Mar Rosso”

I ribelli dello Yemen hanno posto il veto sul transito anche alle imbarcazioni USA e britanniche. Il leader del movimento sciita: “Abbiamo anche armi sottomarine”

  • 22 febbraio, 16:35
  • 23 febbraio, 08:06
  • INFO
598121585_highres.jpg

Ribelli Houthi

  • keystone
Di: ATS/M. Ang.

I miliziani Houthi dello Yemen hanno annunciato che le navi interamente o parzialmente di proprietà di individui o entità israeliane e le navi battenti bandiera israeliana sono “bandite” dal Mar Rosso, dal Golfo di Aden e dal Mar Arabico. Lo riporta Al Jazeera.

Il Centro di coordinamento delle operazioni umanitarie degli Houthi, agenzia controllata dal gruppo, ha inviato una dichiarazione agli assicuratori marittimi e alle aziende che operano nella regione. Sono vietate anche le navi di proprietà di individui o entità statunitensi o britannici, o che navigano sotto la loro bandiera.

Inoltre gli Houthi fanno sapere di aver introdotto “armi sottomarine” nei loro attacchi alle navi, che affermano di compiere in solidarietà con i palestinesi nella guerra di Gaza. Lo ha dichiarato giovedì Abdul-Malik al-Houthi, leader del movimento sciita. “Le operazioni nel Mar Rosso e nel Mar Arabico, a Bab al-Mandab Starit e nel Golfo di Aden continuano, si intensificano e sono efficaci”, ha affermato il leader dei miliziani in un discorso televisivo.

Chi sono gli Houthi

Telegiornale 12.01.2024, 20:00

  • Houthi

Correlati

Ti potrebbe interessare