Mondo

Ucraina, oltre 3’000 detenuti chiedono di combattere

Lo ha dichiarato la viceministra della Giustizia, riferendosi a una legge adottata per rinforzare l’esercito a fronte dell’invasione russa – Timori da parte delle ONG

  • 21 maggio, 16:01
  • UCRAINA
  • INFO
612552729_highres.jpg

Kiev ha bisogno di soldati

  • Keystone
Di: AFP/ATS/RSI Info

Oltre di 3’000 detenuti ucraini hanno fatto domanda per combattere nelle forze armate grazie a una nuova legge che punta a mobilitare più combattenti possibili per fermare l’invasione russa. “Ciò riguarda più di 3’000 persone. Abbiamo fatto questa stima prima dell’adozione della legge”, ha detto Olena Vyssotska, viceministra della Giustizia, alla televisione ucraina. “Non possiamo però dire che tutte le potenziali 20’000 persone di cui abbiamo parlato si iscriveranno”, ha aggiunto.

All’inizio di maggio, i parlamentari ucraini hanno approvato una legge, firmata dal presidente Volodymyr Zelensky, che consente ad alcune categorie di prigionieri di andare a combattere al fronte in cambio del rilascio condizionale. Questa misura si applica ai prigionieri che si offrono volontari e richiede il consenso delle autorità militari dopo un esame della salute fisica e mentale del prigioniero.

Ucraina, continua l'offensiva russa

Telegiornale 18.05.2024, 20:00

La legge non si applica ai prigionieri condannati per alcuni reati gravi, tra cui l’omicidio intenzionale di più di due persone, la violenza sessuale, i reati contro la sicurezza nazionale o le condanne per corruzione. Secondo il testo, solo i prigionieri con meno di tre anni da scontare potranno presentare tale richiesta e presteranno servizio in unità speciali dell’esercito.

Carenza di uomini

Dopo più di due anni di resistenza contro un’invasione lanciata da Mosca, l’Ucraina è a corto di soldati e armamenti di fronte a un esercito russo più numeroso.

Ad aprile, Kiev ha anche approvato una controversa legge sulla mobilitazione militare, volta a rendere più facile l’arruolamento e a imporre maggiori sanzioni a chi si sottrae alla leva. Ha abbassato l’età minima per la mobilitazione da 27 a 25 anni.

L'Ucraina abbassa l'età limite per il reclutamento

Telegiornale 03.04.2024, 20:00

Come la Russia

Il direttore dell’ONG ucraina “Protezione dei prigionieri in Ucraina”, Oleg Tsvily, ha dichiarato per parte sua, a maggio, di temere che i prigionieri ucraini diventino “carne da macello” inviata a combattere senza considerazione, così come è successo “in Russia”.

In Russia, la società paramilitare Wagner aveva reclutato decine di migliaia di detenuti dalle carceri a partire dal 2022, detenuti che sono stati poi decimati in attacchi estremamente letali, in particolare durante la battaglia di Bakhmut.

I metodi di reclutamento ucraini

Telegiornale 31.12.2023, 20:00

  • Olena Vyssotska
  • Volodymyr Zelensky
  • Kiev
  • Russia
  • Wagner
  • Protezione dei prigionieri
  • ONG
  • Mosca
  • battaglia di Bakhmut

Correlati

Ti potrebbe interessare