Svizzera

Cani: giro di vite su importazione di cuccioli

Non sarà più possibile, a meno di recarsi di persona da un allevatore all’estero, per gli animali con età inferiore alle 15 settimane - Progetto del Governo in consultazione

  • 27 novembre 2023, 12:50
  • 23 febbraio, 08:42
Ti_Press_SA_92238.jpg

L’obiettivo è di evitare gli acquisti impulsivi e la propagazione di malattie

  • archivio tipress
Di: ATS/ARi

In avvenire, non si potranno più importare in Svizzera cuccioli di cane d’età inferiore alle 15 settimane, a meno che gli acquirenti si rechino personalmente all’estero per ritirare l’animale dagli allevatori.

È quanto prevede un progetto posto in consultazione dal Governo fino al prossimo 15 marzo. L’obiettivo è di evitare gli acquisti impulsivi e la diffusione di patologie: il trasporto collettivo di un gran numero di animali, sottolinea l’Esecutivo in una nota pubblicata lunedì, implica anche il rischio che i cuccioli possano contagiarsi a vicenda in presenza di malattie.

Chi desidera un cane, attualmente, può importare un cucciolo senza restrizioni di età. Quelli con meno di 8 settimane di vita, tuttavia, debbono essere accompagnati dalla madre.

CSI 18.00 del 05.02.21 - Sempre più adozioni irregolari di cani, il servizio di Francesca Calcagno

RSI Ticino e Grigioni 05.02.2021, 17:19

  • tipress

Correlati

Ti potrebbe interessare