LIVETICKER
Ticino e Grigioni

Elezioni comunali, i giochi sono fatti

Con il risultato di Lugano, l’ultimo a mancare all’appello, lo spoglio dei Legislativi è terminato

  • 15 aprile, 08:04
  • 15 aprile, 17:40
  • ELEZIONI COMUNALI
Ti_Press_SA_470343.jpg

Eletti anche i Legislativi

  • Tipress
Di: RSI Info

Dopo quelle per i Municipi domenica, oggi si sono svolte le operazioni di spoglio delle schede per il rinnovo dei 79 Consigli comunali ticinesi per i quali i cittadini erano chiamati al voto. I lavori sono terminati poco dopo le 17. In giornata saranno resi noti i risultati di 79 Comuni.

Da una prima breve e sommaria analisi sembrerebbe che le vincitrici della giornata siano in particolare le liste civiche, ma anche il movimento Avanti con Ticino & Lavoro che entra in diversi legislativi. Tiene bene, aumentando anche un po’ il bottino, la destra (Lega-UDC), mentre è in leggera flessione il Centro. I grandi sconfitti sembrano essere il PLR che perde oltre 30 seggi e ancor più, come già ieri, l’area rossoverde che di consiglieri comunali ne perde oltre 50.

Segui il liveticker per altre notizie e analisi

15 aprile, 20:53

Mendrisio e il suo Consiglio comunale

Mendrisio e il suo consiglio comunale

Il Quotidiano 15.04.2024, 19:00

15 aprile, 20:52

Locarno e il suo Consiglio comunale

Locarno e il suo consiglio comunale

Il Quotidiano 15.04.2024, 19:00

15 aprile, 20:52

Bellinzona e il suo Consiglio comunale

Bellinzona e il suo consiglio comunale

Il Quotidiano 15.04.2024, 19:00

15 aprile, 20:52

Lugano e il suo Consiglio comunale

Lugano e il suo consiglio comunale

Il Quotidiano 15.04.2024, 19:00

15 aprile, 20:51

Bilancio dei partiti: avanza il Centro

A livello degli esecutivi, la maggior crescita l’ha registrata il Centro con 7 eletti in più, all’opposto le liste unite rossoverdi hanno perso 14 esponenti.

Bilancio dei partiti: avanza il Centro

Il Quotidiano 15.04.2024, 19:00

15 aprile, 20:50

Donne sempre più rappresentate in politica

Bilancio positivo per la presenza di donne in esecutivi e legislativi comunali. Queste elezioni rafforzano una tendenza in atto da qualche anno.

Donne sempre più rappresentate in politica

Il Quotidiano 15.04.2024, 19:00

15 aprile, 19:03

Consigli comunali: ecco chi ha guadagnato e chi ha perso - L'analisi

Se domenica a “piangere” era stata soprattutto l’area rossoverde che ha smarrito nelle urne 14 municipali, i numeri complessivi dei Consigli comunali sono stati amari anche per il PLR. In controtendenza rispetto agli esecutivi, dove hanno guadagnato 7 seggi, i liberali-radicali nei legislativi ne ottengono 636, con una perdita secca di 34 consiglieri comunali.

Tra le formazioni minori Avanti con Ticino&Lavoro ha ottenuto 18 seggi. Tra i partiti che possono dirsi soddisfatti anche quello comunista che è l’unico della sinistra a poter dire di aver fatto un passo avanti.

15 aprile, 18:09

A Personico il legislativo più giovane, a Ronco sopra Ascona quello più anziano

Prendendo in esame l’età media degli eletti, il Consiglio comunale più giovane risulta essere quello di Personico, l’unico a entrare in carica con un’età media inferiore ai 40 anni.

Il legislativo “più anziano” è invece quello di Ronco sopra Ascona, con un’età media di 58,46 anni.

15 aprile, 18:04

La più giovane e la più anziana elette, dal 1947 al 2006

Detto dei due candidati neo 18enni eletti, entrambi maschi, per quanto riguarda le donne la più giovane consigliera comunale eletta oggi risulta essere Camilla Vismara, anche lei 18enne seppur già da fine febbraio. È stata eletta sulla lista Lega-UDC a Bissone.

Sull’altro lato dello spettro delle età la candidata più anziana è invece Angela Kulig, che a novembre compirà 77 anni ed è stata eletta a Porza per il PLR.

15 aprile, 17:10

Lugano: giù PLR e Lega, su Avanti e l'UDC. Bene la sinistra, male i Verdi

UDC (7 seggi, +2), Sinistra (9, +1) e Avanti con Ticino & Lavoro (che sale a 4) sono i vincitori delle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Lugano. Il Centro (9 a sua volta)marcia sul posto. A perdere sono PLR e Lega, un seggio in meno ciascuno ma ancora le principali forze nel Legislativo, con rispettivamente 14 e 13 rappresentanti su un totale di 60.

Il risultato è negativo anche per i Verdi, la cui “onda” si è arrestata in questo 2024 anche a livello comunale: da 5 a 3 poltrone. Perde infine anche Più Donne, che da 2 si ritrova con una sola rappresentante, Tamara Merlo.

Non sono riusciti a fare il loro ingresso nel Legislativo né HelvEthica né il Movimento per il socialismo.

15 aprile, 16:33

Problema tecnico, totalizzatori momentaneamente disattivati dal sito

RSI Info comunica che al momento a causa di un problema tecnico sono stati disattivati i totalizzatori dalla visualizzazione del sito web, ma confidiamo di ripristinarli al più presto

15 aprile, 16:16

A Monteceneri entra Gioventù Bruciata - In calo il PLR, in crescita Lega-UDC

Saverio Bozzini, fondatore e unico candidato della neo lista Gioventù Bruciata, è riuscito a farsi eleggere nel Consiglio comunale di Monteceneri con il 4,52% dei voti.

Nel nuovo Legislativo si conferma la tendenza già vista per il Municipio ieri: la lista Lega-UDC cresce e guadagna due seggi, conquistandone in tutto 9 con il 28.05% dei voti (22,6% nel 2021). Dall’altro lato il PLR scende dal 37,75% del 2021 al 32,6% attuale, perdendo due consiglieri comunali, ma mantenendo la maggioranza relativa (10). In lieve calo anche il Centro, che conserva però i propri 7 seggi, e la lista Rosso Verde che, scendendo al 12,65% (15,47% nel 2021) passa da 5 a 4 consiglieri comunali.

15 aprile, 16:12

Locarno, Avanti toglie un seggio ai Verdi

La composizione del Consiglio comunale di Locarno sarà quasi immutata nella prossima legislatura. Pur perdendo consensi - -2 punti percentuali - il PLR mantiene i suoi 13 seggi e la maggioranza relativa. La Sinistra Unita in leggera progressione conferma 8 rappresentanti nel Legislativo, così come il Centro, mentre Lega e UDC restano stabili a 7.

L’unico cambiamento è così il seggio perso dai Verdi, a cui ne restano 3, che permette ad Avanti con Ticino & Lavoro di fare il suo ingresso in Consiglio comunale.

Per la lista ecologista si tratta di una sconfitta che fa il paio con quella di Pierluigi Zanchi, escluso domenica dal Municipio ma che troverà posto nel Legislativo.

15 aprile, 15:22

Eletto a Riviera anche un secondo giovanissimo

Naël Martini, che aveva compiuto i 18 anni sabato, è eletto nel Legislativo di Riviera sulla lista Lega-UDC. Alla pari con Francesco Baldi di Muzzano è il più giovane consigliere comunale della prossima legislatura.

Il comune è uno dei pochi dove la sinistra esce vincitrice da questa tornata elettorale, conquistando un sesto seggio a spese del PLR (9, -1). Primo partito è il Centro, che conferma i suoi 11.

15 aprile, 15:09

Il Noce con due eletti in CC a Bellinzona

Cambiano poco gli equilibri del Consiglio comunale di Bellinzona, dove la rappresentanza numericamente più importante resterà quella del PLR. I liberali-radicali hanno perso una poltrona rispetto al 2021, ma ne mantengono 19, 6 in più dell’Unità di sinistra che conferma le sue 13. Dietro al Centro, 10, perde un seggio l’alleanza Lega-UDC, che si ferma a 9.

Saranno presenti nel Legislativo sia l’MPS, con Matteo Pronzini e Giuseppe Sergi, che il redivivo Il Noce, con l’ex sindaco Brenno Martignoni e con un altro veterano della politica cantonale, Orlando Del Don. Avanti con Ticino & Lavoro (insieme a Più Donne) ottiene due seggi, uno dei quali con l’ex socialista Rosalia Sansossio-Cippà. Resta fuori dal Legislativo, invece, HelvEthica Ticino.

15 aprile, 14:35

L'eletto più anziano è a Massagno

Massagno, dove gli equilibri partitici nel Legislativo restano immutati con 13 esponenti del Centro, 7 della lista Rosso Verde, 6 di PLR-PVL e 4 di Lega-UDC, vanterà il più anziano consigliere comunale del cantone. Piero Früh, 90enne, è stato infatti eletto nelle file dei liberali-radicali. Anche se assente dalla scena da quasi 30 anni, non si tratta di un novellino della politica, e non solo locale. L’ingegnere fu persino granconsigliere per tre legislature.

15 aprile, 14:18

L'esito dei sorteggi per i Municipi: Pino Vaccaro eletto a Morbio Inferiore

L’Ufficio cantonale di accertamento si è riunito questo pomeriggio alle 13.30 in seduta pubblica, a Palazzo delle Orsoline, per effettuare il sorteggio previsto in caso di parità di voti tra i candidati nell’elezione ai Municipi. I casi erano sette ma solo uno decisivo per l’elezione: a Morbio Inferiore la sorte ha premiato Pino Vaccaro, che accederà all’Esecutivo invece di Giorgio Agustoni. Entrambi avevano ottenuto 448 voti.

15 aprile, 13:44

Ascona, crescono il Centro e il PLR

Il PLR conferma - ma non è una sorpresa - la maggioranza relativa nel Consiglio comunale di Ascona. Si aggiudica 16 seggi, 2 in più che nel 2021. Stacca il Centro, che sale da 9 a 10. Il granconsigliere Marco Passalia è fra gli eletti centristi, dopo aver mancato l’ingresso in Municipio. Perde terreno anche qui l’alleanza rossoverde: 4,3 punti percentuali in meno e 5 seggi invece di 6. La lista Ascona 2024 fa il suo ingresso nel Legislativo con 4 rappresentanti.

15 aprile, 13:13

Elezioni comunali: il punto

Elezioni comunali ticinesi

Telegiornale 15.04.2024, 12:30

15 aprile, 12:12

Ordine e Progresso ha la maggioranza assoluta a Muralto

Ordine e Progresso, la lista che fa capo per il Municipio al sindaco Stefano Gilardi, ha conquistato la maggioranza assoluta non solo nell’Esecutivo (3 seggi su 5) ma anche nel Legislativo di Muralto. Con il 53,76% dei suffraggi ottiene 16 poltrone su 30, contro le 7 a testa del PLR e di Muralto Democratica, la quale vede la sua rappresentanza più che dimezzata.

15 aprile, 12:00

A Chiasso guadagna il Centro - Un seggio anche per HelvEthica

Il Centro con 4 punti percentuali e 2 seggi in più, per un totale di 9, è il vincitore dell’elezione del Consiglio comunale di Chiasso. La maggioranza relativa resta tuttavia nelle mani del PLR, che scende da 17 a 16 poltrone nel Legislativo della cittadina di confine, il quale ne conta 45 in tutto.

Lega e UDC, in questo caso su un’unica lista, mantengono le loro posizioni (10 seggi), mentre cede due eletti la Sinistra unita, che passa da 11 a 9.

Come a Capriasca, anche qui HelvEthica fa la sua prima apparizione nel Legislativo locale, con il 3,34% dei suffragi. L’eletto è Francesco Romano.

15 aprile, 11:46

Mendrisio, avanza la destra: 7 seggi per l'UDC e 6 per la Lega

Lega dei ticinesi e UDC, in corsa separatamente, ottengono rispettivamente 6 e 7 seggi nel Consiglio comunale di Mendrisio per la prossima legislatura. Insieme (e con l’UDF, associata stavolta alla sola UDC) si erano fermati a 10 nel 2021.

Il legislativo 2024-2028 avrà ancora una maggioranza relativa del PLR, che però scende da 20 a 18 poltrone (su un totale di 60).

Passi indietro anche per il Centro alleato con i Verdi liberali (15, -1) e per l’AlternativA di sinistra (11, -1). La lista Per Mendrisio mantiene le sue due poltrone, mentre fa il suo ingresso in Consiglio comunale Avanti con Ticino & Lavoro, che avrà un rappresentante.

15 aprile, 11:34

Un giovanissimo eletto a Muzzano

Francesco Baldi della lista Alternativa per Muzzano è stato eletto in Consiglio comunale nella località del Luganese. È il più giovane eletto del cantone: è nato il 13-4-2006 e ha quindi compiuto gli anni proprio la vigilia delle elezioni

15 aprile, 10:26

Capriasca, HelvEthica entra in Consiglio comunale

Isabelle De Luca è stata eletta in Consiglio comunale per HelvEthica Ticino in Capriasca, il primo seggio ottenuto dal movimento attraverso un’elezione combattuta in un Comune ticinese.

Dopo le due poltrone conquistate in Gran Consiglio nel 2023, HelvEthica aveva già avuto in febbraio la certezza di un posto nel Legislativo di Orselina, con l’elezione tacita di Christoph Meier.

Lo sguardo d’insieme mostra che la Sinistra, pur perdendo uno dei suoi 11 seggi, mantiene la maggioranza relativa, seguita dal PLR (8, +1), dal Centro (7), dalla Lega (5) e dall’UDC, che correndo da sola raddoppia da 2 a 4 rappresentanti.

15 aprile, 10:20

Già pubblicati i risultati di una trentina di comuni

15 aprile, 10:01

A Biasca la sinistra perde un seggio

Il PLR resta il primo partito nel Consiglio comunale di Biasca, alla luce dei risultati pubblicati lunedì: i liberali-radicali si confermano a 12 seggi sui 35 che conta il Legislativo, tallonati ora ancor più da vicino dal Centro, che guadagna una poltrona e si porta a 11.

Marcia sul posto la lista Lega-UDC, con 6, mentre a perdere è la Sinistra, che scende da 7 a 6.

Il Municipio eletto domenica ha una composizione identica a quella del triennio scorso: il PLR mantiene 3 rappresentanti su 7 e con Loris Galbusera ha il sindaco ad interim. Il Centro ha 2 municipali, Lega-UDC e Insieme a Sinistra uno a testa.

Seggi Consiglio comunale di Biasca
PLR
12
33.41%
Centro
11
1
31.25%
Lega-UDC
6
18.98%
Sinistra
6
1
16.36%
15 aprile, 09:20

Pollegio non più così rossa

Pollegio, roccaforte della sinistra ticinese, non è più così rossa: i risultati del Consiglio comunale pubblicati lunedì mattina confermano la tendenza già evidenziata dall’elezione del Municipio: la lista di PS e Verdi perde 4 seggi e con essi la maggioranza assoluta nel Legislativo.

Gliene restano 10, contro i 6 di Lega e UDC (-1) e i 5 del Centro, che non era presente in Consiglio comunale nella scorsa legislatura.

Centro che con Christian Imperatori domenica è entrato a far parte anche dell’Esecutivo, proprio a scapito della lista di sinistra, che in questo caso conserva però 3 delle 5 poltrone.

15 aprile, 07:53

Il quadro della situazione dopo i risultati del voto per i municipi nei maggiori centri in Ticino

Correlati