Ticino e Grigioni

Davos: un ticinese in corsa per diventare landamano

Il leventinese Giovanni Croce in lista per le Comunali - “Sto a destra. Ho una visione opposta rispetto a quella del sindaco attuale, il socialista Philipp Wilhelm”

  • 22 febbraio, 23:05
  • 22 febbraio, 23:10
La località di Davos

La località di Davos

  • Keystone
Di: GRIGIONISERA/Red Info

A Davos si è aperta la corsa al posto di landamano, denominazione e ruolo che corrispondono a quelli di sindaco. L’elezione del capo dell’esecutivo locale per la legislatura 2025-2028 è fissata per il 7 aprile prossimo. Due i contentendenti ufficialmente in lizza: oltre al landamano in carica, il socialista Philipp Wilhelm, a sorpresa si è candidato pure un italofono, che vuole servire un piatto indigesto al grande favorito.

Si tratta di Giovanni Croce, 45 anni, leventinese di nascita e albergatore di formazione. Da 15 anni risiede a Davos, dove, oltre a gestire un ristorante, presiede la sezione cittadina della Pro Grigioni Italiano.

Politicamente parlando, il ticinese si presenta alle elezioni del 7 aprile come indipendente, ma ha un orientamento e una visione agli antipodi rispetto al landamano in carica Wilhelm. “Sto a destra”, conferma Croce: “Ho una visione completamente opposta a quella del sindaco attuale: il compito del Comune secondo me è di gestire la cosa pubblica, di creare le basi (per lo sviluppo, ndr.) ma non fare lo sponsor del cittadino”.

Oltre al mantenimento del meeting annuale del WEF e dell’attrattiva turistica per Davos, Croce vuole risolvere anche gli annosi problemi che toccano il traffico, il parco immobiliare e il mercato del lavoro della cittadina.

GRIGIONISERA del 22.02.2024 - Un ticinese corre per il municipio di Davos

RSI Ticino e Grigioni 22.02.2024, 22:49

Ti potrebbe interessare