Le insegne di alcuni dei numerosi marchi del gruppo alla Limmatplatz di Zurigo (Keystone)

Fatturato record per Migros

La cifra d'affari del gruppo a 28,7 miliardi - Bene online, Denner e settore della salute - In calo negozi specializzati, Globus e Hotelplan

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Migros ha raggiunto un nuovo record di fatturato a livello di gruppo, ma nel 2019 ha subito una contrazione nel comparto del commercio al dettaglio classico. Complessivamente i ricavi si sono attestati a 28,7 miliardi di franchi (+0,7% ) con forti crescite in settori considerati strategici quali online, discount e convenience (prodotti pronti per il consumo). La vendita di prodotti biologici ha superato per la prima volta la soglia del miliardo.

Prezzi in calo

Nel commercio al dettaglio in Svizzera, il fatturato del gruppo ha raggiunto i 22 miliardi (+0,6%). Il giro d'affari consolidato delle cooperative nel comparto è però diminuito, attestandosi a 16,7 miliardi (-0,7%). Nei loro supermercati le dieci entità regionali hanno venduto merce per 11,6 miliardi (-1,4%). La società fa presente che sono stati fatti grandi investimenti nella qualità e nel ribassare i prezzi dei prodotti. L'affluenza dei clienti è aumentata dello 0,8%, con 353 milioni di acquisti effettuati.

I negozi specializzati Micasa, SportXX, Melectronics, Do it + Garden, Interio e OBI hanno visto i proventi scendere dell'1,2% a 1,8 miliardi. In tali ambiti i prezzi sono stari ribassati in media del 2,6%, afferma il gruppo. La superficie di vendita dei supermercati, dei negozi specializzati e della gastronomia è rimasta stabile a 1,5 milioni di metri quadrati.

Primato online

Buone nuove arrivano dal commercio online, salito del 9,9% a 2,3 miliardi. Digitec Galaxus ha stabilito nuovo primato, con 1,1 miliardi (+16%). LeShop ha venduto il 2,8% in più, per un totale di 190 milioni. I comparti online dei negozi specializzati hanno registrato un aumento del 6,7%.

Società controllate

Denner ha visto i ricavi salire 2,3% pari a 3,3 miliardi; Migrolino ha contribuito con 592 milioni (+14,8%); Globus ha subito invece una flessione del 5,6% a 763 milioni (+0,9% a parità di superficie di vendita); Ex Libris si è attestata sui 99 milioni (+0,4%); Migrol segna un +1,1% a 1,547 miliardi.

Salute in salute

Per quanto concerne il settore della salute, l'anno appena passato ha visto un ulteriore ampliamento dell'offerta terapeutica e medica di Medbase/Santémed che ha raggiunto una cifra d'affari di 225 milioni (+50,3%) anche per l'integrazione delle farmacie Topwell.

Le imprese industriali hanno visto i ricavi salire a 5,9 miliardi: la crescita dello 0,7% è stata sostenuta soprattutto dal commercio estero. Per quanto riguarda l'agenzia viaggi Hotelplan, la focalizzazione su attività di qualità elevata ha comportato un calo degli affari (-5,7% a 1,9 miliardi). La Banca Migros ha conseguito ricavi per 640 milioni (+3,2%) e un utile netto di 255 milioni (+11,8%). Un risultato in parte determinato dalla vendita di alcuni immobili da parte dell'istituto con sede a Zurigo e 67 filiali che complessivamente assicurano 1'362 impieghi a tempo pieno.

ATS/swing
Condividi