Immagine d'archivio (©Keystone)

GE vuole cancellare 436 impieghi

Il gigante industriale americano ha annunciato di voler cessare la produzione nel canton Argovia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il gigante industriale americano General Electric (GE) ha annunciato venerdì di voler cessare la produzione sul suo sito di Oberentfelden, nel canton Argovia. Complessivamente sono minacciati 436 posti di lavoro. La sua unità elvetica GE Grid Solutions vorrebbe mantenere 57 posti in Svizzera.

Tale ristrutturazione risponde alle difficoltà riscontrate sul mercato degli apparecchi commutatori ad isolamento gassoso e alla necessità di GE Grid di consolidare i suoi siti produttivi, si legge in una nota odierna.

La riorganizzazione, che riguarda GE Grid Solutions a livello europeo, è stata presentata venerdì al comitato d'impresa (CEE). La decisione finale verrà presa al termine delle consultazioni con il CEE e il personale, assicura GE Grid.

Non è la prima volta che General Electric annuncia ristrutturazioni in Svizzera. Nel giugno 2018, il gruppo americano aveva indicato la cancellazione di 1'200 posti su 4'500 nell'altra unità elvetica GE Power. Nel giugno 2019, il gruppo aveva inoltre annunciato la soppressione di ulteriori 450 posti di lavoro (poi ridotti a 200) sui suoi siti di Birr e Baden, nel canton Argovia, senza tuttavia cessare completamente l'attività.

ATS/Red.MM/SP
Condividi