La Volkswagen rialza la testa negli Stati Uniti dopo i guai dovuti al Dieselgate
La Volkswagen rialza la testa negli Stati Uniti dopo i guai dovuti al Dieselgate (VW USA)

Gruppo VW, un 2018 positivo

Il colosso automobilistico tedesco resiste ai problemi in Cina e si riprende dal Dieselgate immatricolando nel mondo quasi 11 milioni di veicoli

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Gruppo Volkswagen ha reso noto che nel 2018, con tutti i suoi marchi, ha segnato un record assoluto di consegne. Ha infatti consegnato, in totale, 10,83 milioni di veicoli, un valore mai raggiunto prima d'ora. Rispetto all'anno prima il fatturato è cresciuto dello 0,9% e un incremento nelle consegne record l'hanno avuto quasi tutti i marchi, tra cui Volkswagen, Skoda, Seat, Porsche e Lamborghini.

Nonostante la flessione del marchio VW sul mercato cinese, come gruppo Volkswagen ha saputo migliorare la sua presenza con un +0,5% e la distribuzione di 4,21 milioni di vetture mentre negli Stati Uniti la progressione è stata del 2,1% con 638'300 veicoli consegnati. In Europa i marchi del Gruppo VW hanno immatricolato 4,38 milioni di auto, l’1,2% in più del 2017.

Come singolo marchio, la VW ha segnato nel 2018 solo un piccolo surplus di vendite, +0,2% su base mondiale, con la consegna di 6,24 milioni di vetture. Il risultato è dovuto soprattutto ai guai sul mercato cinese, che assorbe circa metà delle vendite di VW, legati allo scontro commerciale tra Pechino e Washington.

 
ATS/AFP/Reuters/EnCa
Condividi