Il lockdown ha influito negativamente sull'economia del Regno Unito (keystone)

Il Regno Unito è in recessione

Contrazione economica record del 20,4% nel secondo trimestre: la peggiore dal 1955

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Regno Unito ha visto la sua economia contrarsi di un "record" del 20,4% nel secondo trimestre, colpita dalla crisi del coronavirus, e sta ufficialmente affrontando la peggiore recessione mai registrata. Gli economisti ritengono che un Paese entri in una recessione tecnica quando accumula due trimestri consecutivi di contrazione economica.

Secondo l'Ufficio nazionale di statistica inglese (ONS), che ha pubblicato i dati mercoledì, la maggior parte della contrazione, iniziata a marzo, si è verificata in aprile, a causa delle misure di contenimento della pandemia di coronavirus e la quasi totale chiusura delle attività economiche. Per l’Ufficio si tratta della maggior contrazione economica nel Regno dalla crisi finanziaria del 2008.

Con la ripresa dell'attività edilizia e manifatturiera, il prodotto interno lordo (PIL) ha registrato un rimbalzo a maggio del 2,4% (dato rivisto), seguito da un'accelerazione a giugno (+8,7%) grazie in particolare alla riapertura di tutte le imprese, ha dichiarato l'ONS.

ATS/AFP/Swing

Condividi