Volano le quotazioni del metallo giallo (keystone)

Oro da record

Le tensioni tra Stati Uniti e Cina spingono verso l'alto il metallo prezioso e affondano il dollaro

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nuovo record per l'oro. Il metallo prezioso vola a 1944,71 dollari l'oncia sulla scia delle tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina e i timori sulla ripresa economica globale. In forte rialzo anche l'argento che sale del 7% a 24,39 dollari l'oncia, segnando i massimi da settembre del 2013.

Per quanto riguarda i cambi l’euro è in rialzo sul biglietto verde oltre 1,17 dollari e ai massimi da settembre 2018. Stabile contro la divisa giapponese a 123,67 yen. Il dollaro è debole anche nei confronti del franco: 0,9180, poco sopra il minino annuale di 0,9167.

 

Per quanto riguarda le Borse Asia e Pacifico hanno chiuso in ordine sparso. Nonostante i timori per la seconda ondata della pandemia, gli operatori cercano di cogliere con fiducia ogni minimo segnale di ripresa, sostenuti anche da stime su un rialzo degli indici Ifo che misurano la fiducia in Germania e un minor calo e dell'indice manifatturiero della Fed di Dallas in arrivo nel pomeriggio. Apertura poco mossa per la Borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'203,89  punti, in flessione dello 0,10% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,16% a 12'626,20 punti.

ATS/Swing

Vola il prezzo dell'oro

Vola il prezzo dell'oro

TG 12:30 di lunedì 27.07.2020

Condividi