Il Quotidiano
di giovedì 26.09.2019

Nuova guida per la Banca Cantonale Grigione

Il Quotidiano di giovedì 26.09.2019

Una banca più sostenibile

Daniel Fust, che dal 1° ottobre dirigerà la Banca cantonale grigione, detta le sue priorità e anticipa il 150esimo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Banca cantonale grigione punta sulla sostenibilità: sotto la guida di Daniel Fust, che dal 1° ottobre assumerà le redini della direzione generale, l'intera gamma di prodotti di investimenti sarà declinata in quest'ottica, guardando a criteri ecologici, sociali e di buon governo dell'impresa. Le nuove priorità sono state annunciate giovedì in conferenza stampa. "Competenza in termini di digitalizzazione e consulenza sono da tempo fattori di successo. Ma la vera sfida per noi è il continuo sviluppo strategico e sostenibile affinché anche le generazioni future possano andarne fiere", ha sottolineato il presidente del consiglio di amministrazione Peter Fanconi.

Fust, che ha fatto tutta la sua carriera all'interno della banca a partire dal 1993, punta molto anche sulla mobilità, le flessibilizzazione delle strutture e dei processi interni. Intende rendere l'istituto attrattivo anche per il personale qualificato, di cui si prevede una carenza nei prossimi anni. Attualmente la BCG ha alle sue dipendenze 960 persone nelle 52 località in cui è presente.

Infine, toccherà a Fust il compito di traghettatore nel 2020, l'anno del 150esimo anniversario. Il secolo e mezzo di esistenza sarà celebrato promuovendo progetti di ampio respiro, utili alle generazioni future. Un tema chiave sarà quello dell'acqua e dello scioglimento dei ghiacciai. Si intende creare un centro informativo su quelli retici. I dettagli saranno resi noti il prossimo anno. In ambito culturale, da segnalare la piattaforma di commercializzazione online che dovrà sostenere i musicisti grigionesi.

ATS/pon
Condividi