Fiori e candele in ricordo delle vittime di Vienna
Fiori e candele in ricordo delle vittime di Vienna (Reuters)

Attacco a Vienna, arresto a Varese

Fermato un 35enne ceceno che produceva documenti falsi usati in tutta Europa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un 35enne ceceno è stato arrestato ieri a Varese per sospetti legami con il terrorismo: l'uomo gestiva da Varese una "fabbrica" di documenti falsi da smistare in tutta Europa, tanto che gliene sono stati sequestrati diverse centinaia.

Il 35enne è sospettato di far parte della cellula di terroristi a cui sarebbe legato anche l'attentatore che ha ucciso 4 persone a Vienna lo scorso 2 novembre. Ora è indagato per associazione con finalità di terrorismo.

Restano da approfondire eventuali legami con cellule coinvolte nei recenti attentati a Parigi e Nizza. Il 35enne sarà interrogato nelle prossime ore dal giudice per le indagini preliminari di Varese per la convalida dell'arresto, mentre gli inquirenti italiani sono in contatto con le autorità austriache.

Vienna, si indaga anche in Svizzera

Vienna, si indaga anche in Svizzera

TG di mercoledì 04.11.2020

 

L'attentato di matrice islamista di Vienna ha già portato ad arresti e perquisizioni anche in Germania e Svizzera, mentre il Governo austriaco ha ordinato la chiusura delle moschee sospettate di essere legate all’Islam radicale.

ATS/sf
Condividi