L'accusa era abuso di posizione dominante
L'accusa era abuso di posizione dominante (keystone)

Google impugna la maxi-multa

La società ha presentato ricorso alla Corte UE contro la sanzione record da 2,42 miliardi di euro

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Google ha presentato un ricorso alla Corte europea di Giustizia contro la maxi-multa da 2,42 miliardi di euro che la Commissione europea ha inflitto all'azienda a giugno per abuso di posizione dominante.

La decisione sulla sanzione, la più pesante mai inflitta nella storia dell'Antitrust europeo, è stata approvata il 27 giugno scorso dopo sette anni di indagini.

Secondo la commissione, Google avrebbe abusato della sua posizione dominante nel campo dei motori di ricerca a vantaggio del suo servizio di comparazione degli acquisti.

ATS/eb

Condividi