I pubblici ministeri puntano all'ergastolo, attribuendo a Schmidheiny l'omicidio volontario aggravato di 258 persone
I pubblici ministeri puntano all'ergastolo, attribuendo a Schmidheiny l'omicidio volontario aggravato di 258 persone (keystone)

Il caso Eternit torna in aula

A Torino Schmidheiny è l'unico imputato per le morti causate dall'amianto; udienza aggiornata a giovedì

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Stephan Schmidheiny, questa volta, è l'unico imputato per il nuovo processo sul caso Eternit. L'imprenditore svizzero è chiamato a rispondere oggi, martedì, nell'udienza preliminare al Palazzo di Giustizia di Torino, udienza aggiornata a giovedì prossimo per permettere alla difesa di esaminare alcuni incarti, di una catena di decessi provocati - secondo l'accusa - dall'amianto lavorato in quattro stabilimenti italiani della multinazionale.

Eternit: voce a Casale

Eternit: voce a Casale

La reazione dei famigliari delle vittime dell'amianto all'annullamento della condanna di Schmidheiny è stata di rabbia e sconcerto. Siamo stati a Casale Monferrato, uno dei comuni più colpiti, dove oggi è stato proclamato il lutto cittadino.

I pubblici ministeri puntano all'ergastolo, attribuendo a Schmidheiny l'omicidio volontario aggravato di 258 persone. Secondo l'accusa l'imputato, pur conoscendo il problema, fece poco o nulla per modificare le "enormemente nocive condizioni di polverosità" nelle fabbriche. E portò avanti "una politica aziendale" che provocò "un'immane esposizione ad amianto di lavoratori e cittadini", il tutto per "mero fine di lucro", con il contorno di una "sistematica e prolungata campagna di disinformazione".

Eternit: sarà battaglia

Eternit: sarà battaglia

Dopo l'annullamento in Cassazione della condanna nei confronti di Stephan Schmidheiny, i parenti delle vittime promettono battaglia. La politica suggerisce una modifica dei tempi di prescrizione, mentre la Procura di Torino ha chiuso formalmente l'indagine Eternit bis: l'accusa contro l'imprenditore svizzero sarà di omicidio volontario.

Schmidheiny, per le attività dell'Eternit, ha già subito un processo, dove l'accusa di disastro ambientale doloso è stata dichiarata prescritta dalla Cassazione.

ATS/M.Ang.

 

Condividi