Il nuovo sindaco di Istanbul

Con la vittoria di Imamoglu, Erdogan ha perso il controllo della più grande città turca

"Non è la mia vittoria ma è la vittoria della democrazia”. Con queste parole il neo-sindaco di Istanbul, Ekrem İmamoğlu, ha salutato la sua seconda vittoria, a distanza di due mesi dalla prima; dopo che il supremo consiglio elettorale aveva annullato l’elezione, accogliendo il ricorso dell’AKP, il partito del presidente Erdoğan.

(RSI/Italo Rondinella)

Secondo le attese dei sondaggi, İmamoğlu ha incrementato di quasi 5 punti percentuali il risicato e contestato vantaggio della prima votazione, al punto che anche il suo avversario, Binali Yıldırım, ha dovuto ammettere, già a poche ore dalla chiusura dei seggi, la propria sconfitta: 45.09 % vs 54.03 % del candidato vincitore.

(RSI/Italo Rondinella)
 

Si tratta di un risultato storico perché, per la prima volta da 25 anni, Erdoğan perde il controllo della città più importante del Paese, da dove iniziò, anche lui ricoprendo la carica di primo cittadino, la propria ascesa politica.

(RSI/Italo Rondinella)

Il neo eletto promette che da oggi si conclude ad Istanbul l’epoca dei conflitti e che, per questo, sarà il sindaco di tutti i 16 milioni di concittadini.

Istanbul, nuova era

Istanbul, nuova era

TG 20 di lunedì 24.06.2019

 
Dalla Turchia Jonas Marti

Dalla Turchia Jonas Marti

TG 12:30 di lunedì 24.06.2019

 
Istanbul festeggia il suo nuovo sindaco

Istanbul festeggia il suo nuovo sindaco

TG 12:30 di lunedì 24.06.2019

 
 
Italo Rondinella
Condividi