La proposta passa ora all'esame del Consiglio europeo e dell'Europarlamento (archivio keystone)

L'Europa si dà una svolta verde

La legge sul clima proposta dalla Commissione UE prevede zero emissioni nel 2050. Greta Thunberg, presente a Bruxelles, la giudica insufficiente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nuove e ambiziose norme a tutela del clima sono state presentate oggi, mercoledì, dalla Commissione europea. Fra gli obiettivi, l'azzeramento delle emissioni nette di gas serra entro il 2050 e il conferimento di ampi poteri alla stessa Commissione per regolare la direttrice di riduzione delle emissioni ogni 5 anni, come richiesto dal Trattato di Parigi.

Ursula von der Leyen ha illustrato oggi a Bruxelles i lineamenti della nuova legge climatica
Ursula von der Leyen ha illustrato oggi a Bruxelles i lineamenti della nuova legge climatica (keystone)

Inoltre è stata avviata una consultazione pubblica in modo da coinvolgere i vari attori interessati - dalle regioni fino alle comunità locali e alle imprese - nell'obiettivo del taglio delle emissioni. La nuova normativa dovrà adesso passare al vaglio del Consiglio europeo e dell'Europarlamento, prima di assumere valore legale vincolante.

"La legge climatica guiderà ogni nostra azione per i prossimi 30 anni, ci dà gli strumenti per misurare i progressi verso l'obiettivo", ha commentato la presidente della Commissione Ursula von der Leyen presentando il testo.

Greta Thunberg ha espresso le sue critiche di fronte alla commissione per l'ambiente del Parlamento europeo
Greta Thunberg ha espresso le sue critiche di fronte alla commissione per l'ambiente del Parlamento europeo (keystone)

L'orizzonte temporale è stato però subito duramente criticato da Greta Thunberg. "Se la tua casa brucia, non aspetti qualche altro anno prima" di spegnere l'incendio, ha dichiarato la nota attivista per il clima, esprimendosi proprio oggi di fronte alla commissione ambientale dell'Europarlamento. "Con le emissioni zero entro il 2050, indirettamente ammettete la resa", ha aggiunto.

Red.MM/ARi

Condividi