La "Marsigliese" commuove ancora

Durante la parata per la festa del 14 luglio il Governo francese, senza mascherina, emozionato dall'inno nazionale. A Nizza ricordata la strage

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si è svolta martedì, alla presenza del capo dello Stato Emmanuel Macron, della consorte Brigitte e di tutti i ministri del Governo francese, la sfilata militare del 14 luglio.

Durante l’evento ha suscitato notevole commozione quando è risuonata la "Marsigliese" e l'omaggio al personale sanitario si è concluso con un lunghissimo applauso di tutte le autorità presenti, in piedi nella tribuna. Tuttavia, molti francesi sono intervenuti sui social network e nei blog dei vari media per criticare il fatto che nessuno, a Place de la Concorde, indossasse la mascherina.

Quest'anno la manifestazione per la festa nazionale è in formato ridotto e senza pubblico, a causa delle restrizioni legate al Covid-19. Macron ha voluto confermare la cerimonia anche se soltanto con 2’500 militari attivi (un'ora e un quarto la durata della sfilata) e 1’400 esponenti del personale sanitario, "eroi" della battaglia contro l'epidemia, invitati in tribuna. Sono stati loro l'unico pubblico ammesso quest'anno.

Berset con gli omologhi di Germania e Lussemburgo
Berset con gli omologhi di Germania e Lussemburgo (keystone)

Tra gli ospiti d'onore figuravano l'elvetico Alain Berset e i ministri della Sanità di altri Stati (Germania, Lussemburgo e Austria) che durante la pandemia hanno accolto e curato i malati francesi (52 quelli giunti nella Confederazione). "Il virus non si ferma alle frontiere e anche noi siamo stati capaci di superarli. Questa crisi ci ha avvicinati", ha detto il consigliere federale friburghese in occasione del pranzo ufficiale.

 

Celebrato pure il 4° anniversario della strage di Nizza

Il giorno di festa in Francia è però legato anche al massacro avvenuto quattro anni fa a Nizza, quando un terrorista a bordo di un camion uccise 86 persone sulla Promenade des Anglais. Fin dal mattino è iniziata la cerimonia a ricordo delle vittime della strage, che però si è svolta in privato a causa della pandemia da Covid-19. La celebrazione si è tenuta a Villa Masséna e vi hanno partecipato i familiari delle persone uccise. Nel pomeriggio anche i nizzardi hanno potuto commemorare chi ha perso la vita il 14 luglio 2016, lasciando un fiore oppure accendendo una candela.

Pandemia, Macron ringrazia Berset

Pandemia, Macron ringrazia Berset

TG 20 di martedì 14.07.2020

 
ATS/AFP/EBU/EnCa
Condividi