I quattro reattori durante i lavori di costruzione. Costo: 24 miliardi di dollari (enec.gov.ae)

La prima centrale atomica araba

Via libera all'impianto di Barakah, negli Emirati Arabi Uniti: "Una tappa verso lo sviluppo di energia nucleare pacifica"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli Emirati Arabi Uniti hanno dato il via libera all'attivazione della centrale nucleare di Barakah, la prima nel mondo arabo. Lo ha annunciato il rappresentante permanente del Paese all'Agenzia internazionale per l'energia atomica.

"L'Autorità federale di regolamentazione nucleare (FANR) ha approvato la licenza di funzionamento del reattore 1 dell'impianto della società Nawah", ha dichiarato Hamad Alkaabi in una conferenza stampa ad Abu Dhabi. "È una tappa della nostra marcia verso lo sviluppo di energia nucleare pacifica", ha dichiarato via Twitter Mohammed ben Zayed al-Nahyane, principe ereditario di Abu Dhabi.

L'impianto di Barakah, nel nord-ovest del Paese, è stato realizzato dal consorzio Emirates Nuclear Energy Corporation e Korea Electric Power Corporation. Costo: 24 miliardi di dollari. Il primo dei quattro reattori doveva essere messo in servizio alla fine del 2017, ma la data di inizio è stata posticipata più volte per soddisfare, secondo i funzionari, le condizioni legali di sicurezza.

 

AFP/Bleff
Condividi