Lanciati otto missili dalla Corea del Nord (Keystone)

Otto missili dalla Corea del Nord

Per Washington e Seul la raffica di lanci sarebbe un messaggio assai chiaro quanto alle intenzioni di Pyongyang

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Corea del Nord ha lanciato domenica otto missili balistici a corto raggio nel Mare del Giappone, all'indomani di tre giorni di esercitazioni militari congiunte degli eserciti americano e sudcoreano. Lo riporta lo Stato maggiore di Seul.

L'esercito sudcoreano ha riferito che i razzi sono stati sparati tra le 9:08 e le 9:43, ora locale, percorrendo tra i 110 e i 670 chilometri a diverse altitudini, la più alta era di 90 chilometri.

Non ha tardato ad arrivare il commento del ministro della Difesa giapponese Nobuo Kishi che ha ritenuto questo lancio multiplo "insolito" e "del tutto inaccettabile".

Non è la prima volta che succede

Il test effettuato dalla Corea del Nord sarebbe il diciottesimo dall'inizio dell'anno e il terzo dall'elezione del nuovo presidente sudcoreano Yoon Suk-Yeol lo scorso 10 maggio. Uno degli ultimi test risaliva alla fine di maggio, subito dopo la visita del presidente americano Joe Biden in Corea del Sud e in Giappone.

Questi nuovi lanci sopraggiungono, come abbiamo detto, dopo tre giorni di esercitazioni su larga scala effettuate dagli eserciti americano e sudcoreano, con la partecipazione della USS Ronald Reagan, una portaerei di 100'000 tonnellate a propulsione nucleare.

Queste sono state le prime manovre congiunte tra i due Paesi dalla presidenza di Yoon Suk-Yeol, il quale ha promesso una politica più ferma nei confronti di Pyongyang, nonché la prima che comprenda l'impiego di una portaerei dal novembre 2017.

La Corea del Nord protesta da tempo contro questo tipo di esercizio, che considera una prova generale per un'invasione.

Le reazioni di Seul e Washington

Il Consiglio di sicurezza nazionale della Corea del Sud intanto ha convocato una riunione in risposta al test della Repubblica popolare di Corea.

Secondo gli analisti, la raffica di missili di domenica, che si aggiunge alla ventina di test di armi effettuati da Pyongyang dall'inizio dell'anno, costituisce un messaggio chiaro per Seul e Washington.

FaDa/ATS
Condividi