Il presidente Joko Widodo farà sì che la capitale non sarà più Giacarta (Keystone)

Una nuova capitale per l'Indonesia

Approvata legge che consente di spostare da Giacarta a una remota località nel Borneo il baricentro della nazione. Progetto da 32 miliardi di dollari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Parlamento indonesiano ha approvato un disegno di legge per trasferire la capitale della nazione da Giacarta a un'area nella giungla del Kalimantan sull'isola del Borneo, ha affermato martedì il ministro della Pianificazione. La nuova normativa sul capitale statale, che fornisce il quadro giuridico per l'ambizioso progetto da 32 miliardi di dollari del presidente Joko Widodo, stabilisce come sarà finanziato e governato lo sviluppo della capitale.

"La nuova capitale avrà una funzione centrale ed è simbolo dell'identità della nazione, nonché un nuovo centro di gravità economica", ha detto al parlamento il ministro della pianificazione, Suharso Monoarfa, dopo che il disegno di legge è stato approvato martedì. Il nuovo centro si chiamerà "Nusantara", nome giavanese dell'arcipelago indonesiano.

I piani per trasferire il Governo da Giacarta, un'inarrestabile megalopoli da oltre dieci milioni di persone che soffre di traffico sempre congestionato, frequenti inondazioni e inquinamento atmosferico, e sta sprofondando con lo svuotamento delle falde freatiche, sono stati presentati nel corso dei decenni da più presidenti, ma nessuno è arrivato così lontano.

Non è il primo caso di spostamento di una capitale, come è stato il caso di Yangon, in Myanmar, che ha ceduto il ruolo a Naypyidaw, o (più indietro nel tempo) di Brasilia, divenuta capitale del Brasile nel '60 a scapito di Rio de Janeiro.

ATS/EnCa
Condividi