La psicologia contro la pandemia

Ansia, depressione e disturbi del sonno sono alcune delle conseguenze che il Covid-19 ha generato anche in chi non l'ha contratto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Confederazione ha indetto per giovedì 10 dicembre una giornata di azione per la salute mentale ed ha preso questa decisione perché la pandemia sta mettendo a dura prova la popolazione.

 

Obiettivo: sensibilizzare la popolazione, rompere il tabù sul tema e fornire informazioni concrete su dove è possibile trovare un aiuto se ci si trova in difficoltà.  Il problema, non è però solo svizzero.

"Italia ti ascolto"

Ansia, depressione e disturbi del sonno: sono alcune delle patologie che possono colpire chi non ha contratto l'infezione da Covid-19, ma ne subisce gli effetti indiretti a causa dell'isolamento, della perdita del lavoro e delle proprie abitudini o per la morte di qualche caro. E, inoltre, le restrizioni alla mobilità non consentono di rivolgersi a uno psicologo o psicoterapeuta per intraprendere un percorso di cura.

Per questi motivi il BICApP (il centro di ricerca del Dipartimento di Psicologia) dell’Università di Milano-Bicocca, grazie al finanziamento di 30.000 € di Fondazione di Comunità Milano, ha dato vita a "Italia ti ascolto", un'app che consente a chi si trova in condizione di stress o sofferenza emotiva, dovuti agli effetti indiretti della pandemia, di partecipare a incontri di gruppo gratuiti di ascolto e sostegno psicologico.   

L'app è divisa in stanze tematiche virtuali, ognuna dedicata a una tipologia di problemi (lutto, vita in quarantena, scuola, rapporto genitori-figli, Covid e gravidanza).

Marco Todarello

Corso di elaborazione del lutto

Corso di elaborazione del lutto

TG 20 di venerdì 04.12.2020

Condividi