Acqua sempre più contaminata

Le riserve idriche sotterranee, da cui proviene l'80%dell'acqua potabile, sono messe a rischio da residui di nitrati e pesticidi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'80% dell'acqua potabile disponibile in Svizzera proviene dal sottosuolo, ma la sua qualità è ormai sempre più compromessa a causa di contaminazioni provenienti da nitrati e residui di pesticidi. Lo rivelano le analisi svolte dal 2007 al 2016 e pubblicati oggi, giovedì, dall'Ufficio federale dell'ambiente, che invita ad adottare misure per preservare a lungo termine questa risorsa.

La causa principale di questo esteso fenomeno di inquinamento sarebbe riconducibile alla pratica di un'agricoltura intensiva. Ma non solo, le acque sotterranee vicine a corsi d'acqua vengono contaminate anche da microinquinanti provenienti ad esempio dall'industria e dalle economie domestiche.

 

Una situazione che preoccupa, soprattutto perché le riserve idriche sotterranee si rinnovano molto lentamente. Ad esempio, oggi si possono trovare ancora residui di atrazina, un erbicida vietato da oltre dieci anni.

Acqua potabile, i pericoli nel sottosuolo

Acqua potabile, i pericoli nel sottosuolo

Il Quotidiano di giovedì 15.08.2019

 
ATS/Nad
Condividi