Il post di Christian Althaus, membro della task force federale Covid-19 (twitter)

"Benvenuti in Assurdistan"

Il membro della task force federale Covid-19, Christian Althaus, commenta cosi l’ennesimo errore dell’UFSP

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'errore di venerdì dell’Ufficio federale della Sanità pubblica (UFSP) nel comunicare la morte di un 30enne che in realtà non era morto lascia attoniti molti esperti e non solo. Lo sbaglio, stando all'UFSP, sarebbe dovuto a un modulo di notifica di morte che non è stato compilato correttamente. Ora anche la politica si chiede come sia potuto accadere.

"Incredibile, imbarazzante e irresponsabile in una crisi. L’UFSP è l’ufficio più incompetente della terra", scrive su Twitter il gran consigliere di Basilea Città, Joel Thüring.

Benvenuti in Assurdistan”, twitta Christian Althaus, membro della task force federale Covid-19, esperto di modelli matematici in malattie infettive all’Università di Berna.

La seconda volta che capita non può essere messa via con uno 'Scusate'”, scrive il gran consigliere zurighese Claudio Schmid, che si rivolge ad Alain Berset: "Ora devono cadere delle teste".

Berset dal canto suo aveva già annunciato conseguenze dopo l’altro errore dell'UFSP relativo ai maggiori luoghi di contagi: inizialmente il dito era stato puntato sulle discoteche, ma due giorni dopo è arrivata la rettifica che, in realtà, i principali nuclei di contagio erano rappresentati dalle famiglie. La Confederazione si era allora scusata.

Un altro episodio ancora aveva creato imbarazzo a fine aprile: era stato annunciato il decesso di una bambina di 9 anni, poi rivelatasi essere un'anziana di 109 anni. Anche qui si sarebbe trattato di un errore di trascrizione nei formulari. Le polemiche erano comunque nate già prima a causa dei ritardi della comunicazione dei dati sui contagi e a causa della difficile comunicazione tra Cantoni e Confederazione.

UFSP un errore che imbarazza

UFSP un errore che imbarazza

TG 20:30 di sabato 15.08.2020

L'intervista all'esperto

L'intervista all'esperto

TG 20:30 di sabato 15.08.2020

 
Mattia Pacella/redMM
Condividi