Sconfessato il ministro della difesa Ueli Maurer, qui ripreso a Berna poco prima di una conferenza stampa
Sconfessato il ministro della difesa Ueli Maurer, qui ripreso a Berna poco prima di una conferenza stampa (keystone)

I Gripen non decollano

Bocciato l'acquisto dei caccia, 'no' ai salari minimi, 'sì' a iniziativa antipedofili e cure di base

La maggioranza degli elettori ha detto "no" al fondo per l'acquisto dei Gripen. Contro i caccia militari si sono pronunciati 1'542'875 cittadini (53,4%)  I voti favorevoli sono stati invece 1'344'959 (46,6%) Dodici i cantoni favorevoli, 11 i contrari.

Pollice verso ai salari minimi

Nettamente respinta, invece, l'iniziativa dei sindacati e della sinistra per l'introduzione di un salario minimo a livello nazionale, affossata dal 76,3% degli elettori e in tutti i cantoni. Essa chiedeva che Confederazione e Cantoni promuovessero contratti collettivi di lavoro con salari minimi, introducendo uno stipendio minimo nazionale legale di 22 franchi all’ora, pari a circa 4’000 franchi al mese, per una settimana lavorativa di 42 ore.

 

Accettata l'iniziativa antiopedofilia

Con il 63,5% di "sì", gli svizzeri hanno quindi dato la loro approvazione all'iniziativa intitolata "Affinchè i pedofili non lavorino più con fanciulli", promossa dall'associazione "Marche Blanche"

Plebiscitato il nuovo articolo su case mediche di base

Amplissima l'approvazione popolare per l'iscrizione nella Costituzione federale del diritto per ogni cittadino a cure mediche di base sufficienti e di qualità. Il nuovo articolo è stato accettato in tutti i cantoni e dall'88% degli elettori.

 

Red.MM/bin/ARi

Condividi