Un tratto di binari ferroviari verniciati di bianco nei pressi di Soletta (Keystone)

I binari "sbiancati" non servono

Le FFS prendono atto che dipingere di bianco non offre vantaggi tangibili nella lotta contro la loro deformazione dovuta alle alte temperature

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dipingere i binari di bianco per raffreddarli è inconcludente. Lo hanno reso noto lunedì le FFS. Lo scorso anno infatti sono stati condotti test e i risultati non hanno mostrato effetti significativi, ha detto un portavoce della compagnia ferroviaria alla radio SRF.

Durante l'ondata di caldo dell'anno scorso la deformazione delle rotaie era un tema ricorrente. In linea di principio i binari sono dimensionati in modo tale da resistere sia al caldo, sia al freddo. Ma ogni anno l’ex regia federale registra da cinque a quindici segmenti di binari che devono essere riparati.

 

In piena estate le rotaie accumulano calore e possono raggiungere temperature fino a 70 gradi. Ciò provoca quindi l'espansione della struttura. Il problema si manifesta soprattutto nelle curve in cui le forze trasversali causano la deformazione delle rotaie. Le FFS raffreddano i binari con acqua nelle giornate più calde con camion cisterna.

Altre piccole compagnie ferroviarie evidenziano un quadro più sfumato. È dimostrato, secondo Gilbert Zimmermann delle Ferrovie Retiche (RhB), che le rotaie esposte a sud-ovest si sono raffreddate di più: con il colore bianco hanno evidenziato da cinque a sette gradi in meno di quelle senza vernice. Anche l'Appenzeller Bahnen utilizza questo metodo per raffreddarle.

ATS/EnCa
Condividi