Uno dei due smartshuttle che da oltre un anno circolano a Sion
Uno dei due smartshuttle che da oltre un anno circolano a Sion (@Autopostale)

I bus senza autista piacciono

Gli svizzeri sono favorevoli al servizio a guida autonoma testato a Sion. Autopostale all’avanguardia nel mondo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’idea di viaggiare su un autobus senza un autista umano non spaventa gli svizzeri. Anzi. Stando a due studi svolti dall’istituto GIM e dalla SUP della Svizzera occidentale, una leggera maggioranza della popolazione è favorevole alla guida autonoma testata da Autopostale. Poi, chi ha già avuto la possibilità di usare il servizio (come i cittadini di Sion), ha grande fiducia nella tecnologia e si augura che gli autobus di questo tipo vengano usati di più.

L’azienda di trasporto gialla è tra i primi operatori al mondo a impiegare bus autonomi su strada pubblica. Dal 23 giugno 2016 due SmartShuttle hanno trasportato più di 25'000 persone nella capitale vallesana. Altre 25’000 sono salite a bordo dei veicoli dimostrativi in circa 20 eventi in Svizzera e altri paesi europei.

Altre novità allo studio a Berna

Prossimamente si deciderà se il progetto pilota a Sion terminerà il 31 ottobre 2017 o se prolungarlo e ampliarlo. Intanto, per testare nuove funzioni (come la chiamata dei mezzi con lo smartphone), la Posta ha approntato un’area di sperimentazione chiusa al traffico a Berna.

Diem/ATS

Sion, bus senza conducente

Sion, bus senza conducente

TG 20 di martedì 09.08.2016

Condividi