Philipp Hildebrand, ex presidente della Banca nazionale svizzera (keystone)

La Svizzera perde prestigio

La Confederazione non può più contare sui suoi buoni uffici, afferma Philipp Hildebrand

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera negli ultimi anni ha perso importanza sulla scena internazionale rispetto ad altri paesi, secondo l'ex presidente della Banca nazionale svizzera Philipp Hildebrand. La formazione di entità sovrastatali e lo straordinario sviluppo dell’Asia hanno contribuito a questo cambiamento, afferma in un’intervista a NZZ am Sonntag.

I giorni in cui la Svizzera poteva contare sui suoi buoni uffici sono finiti, osserva Hildebrand: "Oggi, anche altri paesi offrono tali servizi. Non è più una caratteristica puramente elvetica".

La Confederazione deve elaborare un piano d’azione e Hildebrand ritiene che debba puntare sulla diplomazia finanziaria, citando Singapore come esempio di un piccolo Paese con un’enorme influenza grazie al suo potere finanziario.

ATS/sf
Condividi