L'anno scorso ha trascorso 183 ore in volo (©Keystone)

L'aereo anche per viaggi brevi

Il Governo contrario alla mozione che chiede l'utilizzo del treno sotto le sei ore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'uso dell'aereo per spostamenti anche brevi è talvolta necessario perché non tutti i viaggi dei ministri sono previsti con largo anticipo. Questo in sintesi il tenore della riposta del Consiglio federale a una mozione che chiede ai membri dell'Esecutivo di prendere il treno al posto dell'aereo per viaggi inferiori alle 6 ore.

Benché il Governo sia consapevole della sua "funzione esemplare" e si attenga, per quanto possibile, alle prescrizioni che emana per i suoi collaboratori, esso deve tuttavia tenere conto, nell'organizzazione dei suoi viaggi, del breve lasso temporale e dell'aspetto della sicurezza. In particolare il fatto che la sua presenza fisica sia necessaria nelle commissioni e durante le sessioni parlamentari riduce notevolmente i margini di manovra nella pianificazione dei viaggi di servizio.

I membri dell’Esecutivo hanno trascorso nel 2019 555 ore nei cieli. Tra i sette membri del Governo il recordman assoluto è Ignazio Cassis con 183 ore. Prima di lui il primato spettava a Johann Schneider-Ammann. A titolo di paragone Ueli Maurer, che l’anno scorso era presidente della Confederazione, si è limitato a 86 ore.

ATS/SP
Condividi