Le virtù del latte d'asina

È un elisir di salute. Un produttore vodese ha incontrato anche il Papa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ippocrate, il padre della medicina, lo elogiava, Cleopatra ci faceva il bagno tutti i giorni e la madre dell'attuale Papa lo ha usato per svezzarlo. Le virtù cosmetiche, alimentari e salutari del latte d'asina non sono state dimenticate con il tempo e la prova la si trova a Morges, dove risiede Pierluigi Orunesu, che otto anni fa si è lanciato nell'allevamento di questi animali. La Eurolactis è leader continentale su questo mercato e il suo fondatore nel 2014 si è presentato con due suoi quadrupedi in Piazza San Pietro, riuscendo a incontrare Francesco che gli ha raccontato l'aneddoto sulla sua infanzia. Per lui, un gran colpo pubblicitario.

L'idea era nata dall'incontro con fabbricanti di cosmetici a corto di materia prima, ma è giunta a toccare anche altri campi, tanto che il latte di Orunesu, per quanto molto più caro di quello di mucca, viene usato anche per la produzione di cosmetici.

TG/pon

Condividi